CONTATTACI

Eseguite 18 misure interdittive dai Carabinieri di Battipaglia per maltrattamenti ad anziani e minorati psichici

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Battipaglia, diretti dal Capitano Erich Fasolino, hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare interdittiva del divieto di esercitare l’attività imprenditoriale di gestore di comunità tutelare per persone non autosufficienti e la professione di operatore socio – sanitario, per la durata di dodici mesi, nei confronti di 18 persone, direttore ed operatori di una comunità tutelare per persone non autosufficienti, ritenute responsabili di maltrattamenti continuati aggravati nei confronti di anziani e minorati psichici.

I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 10.30 odierne, presso la Procura della Repubblica di Salerno.

Battipaglia. Convegno in Piazza A. Moro sui beni confiscati

Beni confiscati alla criminalità, stasera in piazza Aldo Moro dibattito promosso dall’Associazione Rinascita e l’Associazione Presidio Libera di Battipaglia. L’attenzione sarà focalizzata sui 97 beni sottratti alla disponibilità delle organizzazioni malavitose per un valore stimato intorno ai 26 milioni di Euro. Si discuterà delle opportunità che taluni patrimoni potrebbero determinare ai giovani, in particolar modo occasioni di lavoro. Considerato l’ingente volume d’affari il confronto cercherà anche di analizzare i punti per affrontare anche un potenziale rilancio economico del territorio. 

Battipaglia. Domani la proclamazione degli eletti in consiglio comunale

BATTIPAGLIA: Slitta forse nel primo pomeriggio di domani, la proclamazione dei consiglieri comunali eletti. Un ritardo dovuto al controllo minuzioso delle schede. Un controllo minuzioso, che non è motivo di alcuna preoccupazione o magari dare adito a malelingue, ma solo un conteggio rigoroso dei voti, in considerazione che qualche consigliere comunale, risulta eletto con un solo voto in più nei confronti del primo non eletto.  Tiene alta l’attenzione sul nuovo vice sindaco che rimane sempre più ancorata alla figura di Ugo Tozzi. E proprio qui, nasce il problema. Dalla spinta iniziale dello stesso medico anestesista, nel voler ricoprire la carica, inizia un lieve ripensamento proprio in virtù del futuro che potrebbe defenestrarlo dal consiglio comunale. Va considerato infatti, che per ottemperare alla carica di vice sindaco, Tozzi dovrà dimettersi da quella di consigliere comunale e rimanere quindi scoperto ufficialmente, senza possibilità alcuna, nel caso di ripensamento, di ritornare a ricoprire la carica che gli è stata assegnata con il voto amministrativo. Confermato invece Michele Gioia, che rivestirà la carica di assessore allo sport e nel contempo, lascerà la carica di commissario straordinario per Fratelli D’Italia. A conferma degli altri assessori, rimane una piccola incertezza sulla figura dell’avvocato Giuseppe Provenza, che eletto in Forza Italia, gradirebbe elargire una nomination ad una sua persona di fiducia e legata la partito, e anch’egli rimanere nella carica di consigliere comunale. Da assegnare le quote di sotto governo, quali ALBA srl, che sembra correre verso Fernando Zara, così come il centro sociale, potrebbe riabbracciare il fratello Carlo, unitamente alla struttura che accoglie gli anziani, l’Americanino. Sempre per quanto riguarda i bene informati, nella lingua politichese, e quindi degli addetti ai lavori, non è piaciuto il diniego nei confronti dell’Ingegnere Massimo Panico, voluto sempre da Zara, quale figura dirigenziale nella sezione urbanistica. Ormai manca solo l’ufficialità di Falcone alla carica di presidente del consiglio comunale. Mentre si prepara già una opposizione dura e tenacia, così come promesso dai consiglieri di minoranza e dallo stesso Motta. Insomma, si vedono i cinesi lungo il fiume aspettare….

Giovanni Coscia

Battipaglia. Il questore di Salerno incontra la sindaca Cecilia Francese

Questa mattina il Questore di Salerno dott. Pasquale Errico, ha fatto vista dalla sindaca di Battipaglia Cecilia Francese. L’incontro a Palazzo di Città è servito, oltre che per gli auguri di buon lavoro formulati dal Questore, per iniziare una collaborazione rispetto alla sicurezza sul territorio comunale.

Il Questore è stato accompagnato dal vice questore aggiunto Antonio Maione, alla guida del commissariato di via Rosa Jemma e dal comandante della Polizia Locale, colonnello Giorgio Cerruti.

“Innanzitutto sono venuto qui per fare i miei migliori auguri al neo sindaco – ha detto il dottore Pasquale Errico -. Un incarico che è stato assunto da pochi giorni e che diventa più difficile dopo un commissariamento. Il mio impegno è quello di assicurare la presenza delle Forze di Polizia sul territorio e ricordo come la videosorveglianza sia uno degli strumenti fondamentali per la sicurezza”.

Il Questore ha anche annunciato che prossimamente trasferirà anche a Battipaglia, così come si sta facendo per Sarno, i reparti speciali aggregati per essere più incisivi nel contrasto alla criminalità e garantire la sicurezza pubblica.

“La cosa che mi dispiace è che il clima non si è placato – ha detto la sindaca Cecilia Francese -. La nostra città ha bisogno di pace e serenità e non di questo clima pesante. Spero si ritorni a fare politica in maniera seria. C’è modo e modo di fare opposizione e mi attendo già un clima infuocato in Consiglio Comunale. Chiedo al Questore la massima attenzione rispetto a questi fenomeni”.

Videosorveglianza, ordinanze sindacali per l’ordine pubblico e la nuova caserma della Polizia di Stato sono stati i temi trattati durante l’incontro. Ci saranno riunioni successive in cui si discuterà congiuntamente, proprio tra le Forze di Polizia sul territorio, di un nuovo piano di videosorveglianza che consenta di garantire il controllo nei punti nevralgici della città, sia una verifica sulla possibilità di utilizzare alcune strutture comunali per il trasferimento del Commissariato di Pubblica Sicurezza di via Rosa Jemma.

Battipaglia. Una vetrina da 50mila visitatori per Nato in Italia al Panorama Berlin

Per la terza volta, in meno di un anno, Nato in Italia torna a Berlino per ilPanorama, la fiera della moda che si terrà nella capitale tedesca dal 28 al 30 Giugno. Al Masse Berlin, polo che ospiterà la manifestazione, sono attesi 50mila visitatori per visionare le novità dei circa 800 espositori. Tra questi, come detto, anche Nato in Italia che presenterà la collezione estate 2017. L'azienda di 
Entonj Carrano, esporrà i  nuovi capi sartoriali dando particolare risalto, oltre che alle camice e ai pantaloni, anche alla nuova linea di accessori. In questo, il brand con l'icona tricolore si è dimostrato particolarmente attento ai trand di settore tanto che  per la prima volta anche l'organizzazione delPanorama Berlin ha deciso di dedicare due aree, rispettivamente di 3mila metri quadri ciascuna, alle calzature e agli accessori. La terza partecipazione consecutiva di Nato in Italia alla prestiogiosa fiera berlinese attesta la bontà del lavoro condotto dall'azienda di Battipaglia che, ancora una volta, avrà anche l'onere oltre che l'onore di ben rappresentare l'imprenditoria salernitana nel mondo.

Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia