CONTATTACI OK

Salvati: “Basta parole vuote, serve concretezza e posti di lavoro veri che valorizzino i nostri giovani”.

“C’è bisogno di una politica locale incentrata sullo sviluppo che produca occupazione – è questo il pensiero espresso da Silvio Petrone, presidente della Cassa Rurale ed Artigiana Bcc di Battipaglia e Montecorvino Rovella – Non possiamo più assistere passivamente a dati sulla disoccupazione giovanile così elevati e a fughe delle eccellenze verso l’estero. La Cassa Rurale di Battipaglia già da molti anni è impegnata in un forte lavoro per la crescita di queste dinamiche”. Un impegno concretizzato in prima persona direttamente dall’istituto nato a Battipaglia 103 anni orsono e oggi una delle più grandi banche di credito cooperativo del Mezzogiorno. Basti pensare che solo nell’ultimo anno, attraverso un progetto interno denominato Talentia, sono stati assunti dalla Cassa Rurale cinque giovani laureati, tutti del territorio di cui è espressione la cooperativa e tutte vere e proprie “eccellenze”, con curriculum di studio di altissimo livello e grande volontà di emergere. “Le parole vuote devono essere azzerate da tutti coloro che hanno responsabilità – ha dichiarato dal canto suo il direttore generale Fausto Salvati – serve concretezza, non slogan, proclami o iniziative di facciata. Non è un caso se il progetto Talentia che ha portato alle cinque assunzioni dello scorso anno, prevedeva la valorizzazione della preparazione e delle competenze maturate nello studio. E il primo anno di lavoro è stato in gran parte dedicato alla formazione, perché vogliamo preparare i dirigenti del futuro. Gli stessi risultati ottenuti in questi ultimi anni dalla nostra Cassa Rurale – ha proseguito Salvati – sono il frutto di un lavoro di squadra in cui tutti i nostri collaboratori hanno fatto la loro parte e in cui la formazione e la fedeltà ai valori del credito cooperativo hanno avuto un peso importantissimo”. Non è un caso che anche i rapporti della Cassa Rurale di Battipaglia con il mondo dell’istruzione siano sempre più concreti, sia attraverso progetti di alternanza scuola-lavoro estremamente votati a questo scopo, che attraverso accordi con le Università per stage a giovani preparati e motivati. E il direttore Salvati lancia due appelli. Il primo alle Istituzioni: “C’è bisogno di fare rete sul territorio per venire incontro insieme alle esigenze dell’imprenditoria, in particolare quella giovanile. Sfruttare le eccellenze che già abbiamo e che il nostro progetto Banca delle Qualità realizzato insieme alla Fondazione Symbola ha ben evidenziato”. Poi ai giovani: “Non abbiano paura di avere idee e di presentarle. Se sono buone e ben articolate – spiega il Direttore della Cassa Rurale di Battipaglia –saremo loro accanto per renderle realizzabili, come nel caso di alcune startup già finanziate, o come per le due cooperative giovanili che hanno preso vita dai nostri giovani soci e oggi lavorano proficuamente”.

Bcc Battipaglia. Il Progetto Banca delle Qualità Campane protagonista a Linea Verde su Rai1

Cinque aziende agroalimentari ed il sito archeologico della Grotta di San Michele di Olevano sul Tusciano, tutte realtà selezionate dal progetto Banca delle Qualità Campane voluto dalla nostra Cassa Rurale e realizzato dalla Fondazione Symbola di Roma, saranno le protagoniste dell’intera puntata di domenica 5 marzo della notissima trasmissione Linea Verde di Rai1 dedicata al mondo dell’agricoltura e in onda ormai da oltre 35 anni.

La redazione della trasmissione, condotta da Daniela Ferolla e Patrizio Roversi, con la regia di Stefano Maria Gallo e per autore il giornalista Carlo Cambi, ha girato in lungo e in largo il nostro territorio partendo proprio dallo spunto offerto dal progetto Banca delle Qualità teso a valorizzare e mettere in rete le eccellenze territoriali, in quella logica propria della cooperazione di credito che la nostra Cassa  porta avanti da oltre 100 anni.

I promo della puntata, messi in rete sul sito della trasmissione e sui social, hanno già fatto vedere qualche suggestiva immagine, tra cui spicca un originalissimo ed interessante servizio girato all’interno della Grotta di San Michele di Olevano sul Tusciano, proprio per mettere insieme le ricchezze agroalimentari, naturalistiche, storiche e artistiche di un territorio straordinario e che può rappresentare una “marca” unica nel suo genere.

“Per la Cassa Rurale di Battipaglia – ha dichiarato il nostro presidente, Silvio Petrone – la scelta di Linea Verde, di dedicare una puntata al nostro territorio confermando la bontà delle scelte fatte con il progetto Banca delle Qualità Campane, è un motivo in più per proseguire su questa strada fatta di sinergie e di valorizzazione delle risorse”.

Fusione tra la BCC Banca del Cilento e Lucania Sud e la BCC di Sassano

Con la firma dell’intesa preliminare ha preso il via nei giorni scorsi il progetto di fusione della BCC Banca del Cilento e Lucania Sud (con sede a Vallo della Lucania) con la BCC di Sassano. L’accordo –siglato dai rispettivi presidenti, Avv. Francesco Castiello e Avv. Rosa Lefante- si basa su un articolato piano industriale elaborato con il supporto tecnico della Federazione Campana delle Banche di Credito Cooperativo e tiene conto degli ampi bacini di utenza dei due istituti di credito. La BCC Banca del Cilento e Lucania sud opera in tre regioni (Campania, Basilicata e Calabria) del Mezzogiorno. La BCC di Sassano è presente con le proprie filiali a Sala Consilina e Polla (in provincia di Salerno) e a Sant’Angelo Le Fratte e Tito (in provincia di Potenza). I numeri complessivi che la nuova BCC potrà mettere in campo illustrano la dimensione che viene raggiunta attraverso la fusione in itinere: 23 sportelli operativi al servizio di 107 comuni di competenza creditizia; 153 dipendenti e 5397 soci. Sotto il profilo patrimoniale il nuovo istituto esprime una raccolta pari ad oltre 522 milioni di euro ed impieghi pari ad oltre 380; titoli di proprietà per oltre 246 milioni ed un patrimonio di oltre 56 milioni di euro. Complessivamente il totale dell’attivo supera i 721 milioni.

 

Battipaglia, la BCC pubblica il bando per 105 Borse di Studio

E’ disponibile già da qualche giorno sul sito internet della Cassa Rurale ed Artigiana Bcc di Battipaglia e Montecorvino Rovella il Bando per l’assegnazione di 105 “Premi Scolastici” per quei giovani studenti – soci o figli di soci della Cassa Rurale – che nell’ultimo anno scolastico hanno brillantemente tagliato un importante traguardo scolastico. Saranno 105 le Borse da assegnare, con un budget per questa iniziativa di quasi 40.000 euro. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 30 ottobre. Saranno premiati i giovani che hanno superato, con ottimi voti,  l’esame di licenza di Media, di Maturità e di Laurea, nell’ultimo anno. Una tradizione, quella dei Premi Scolastici della Cassa Rurale, che si ripete ormai da decenni e che “rappresenta – come ha ricordato anche il presidente, Silvio Petrone, presentando l’iniziativa – un vero e proprio inno alla Speranza, perché questi giovani con il loro proficuo e sudato impegno nello studio sono l’immagine delle nostre comunità, ma soprattutto rappresentano il futuro delle nostre terre. Il nostro impegno come Cassa vuole essere semplicemente un piccolo segno di gratificazione, ma soprattutto di incentivo, a proseguire in questo modo per la propria formazione e quindi per quello che sarà il proprio lavoro e lo sviluppo dei nostri territori”. Un impegno, quello per i giovani, che sta trovando riscontro anche nella sempre più proficua partecipazione dei giovani soci della Cassa Rurale a quel Club Kairòs che sta divenendo una vera fucina di idee e di iniziative, anche lavorative. Segno di un sempre più crescente contributo che la Cassa Rurale nata a Battipaglia ormai 101 anni fa, continua a dare, in modo esclusivo, per il proprio territorio. La Cassa Rurale di Battipaglia ha una compagine sociale di 5500 Soci, oltre 30.000 clienti e 120 collaboratori. Ha 19 filiali, da Salerno a Serre, abbracciando anche il comprensorio dei Picentini.

  • Pubblicato in SCUOLA

La BCC di Battipaglia, vincitrice della prima edizione, premio Ferri

È un video ideato e realizzato all'interno del Club di Giovani Soci "Kairos", della Cassa Rurale ed Artigiana di Battipaglia a vincere la prima edizione del premio nazionale dedicato dalla Cassa Rurale di Treviglio al compianto Alfredo Ferri, figura storica della cooperazione di credito italiana. I partecipanti dovevano presentare un video originale ed amatoriale sul tema “#iocooperazione – La cooperazione raccontata da me”. Il lavoro presentato dal Club Kairòs di Battipaglia, della durata di 2 minuti, e' un vero e proprio "tutorial" sulla cooperazione e su un modo di presentarla in maniera particolare. A "firmarlo" e' stata Grazia Libertazzi che, con Stefania Capone, ne è anche la protagonista. A premiare i vincitori sono stati i vertici della Cassa Rurale di Treviglio: il presidente, Giovanni Grazioli ed il Direttore, Franco Riz, insieme al presidente nazionale della Federazione Nazionale delle Banche di Credito Cooperativo, Alessandro Azzi.
Il premio vinto ha un fortissimo valore simbolico: si tratta di un viaggio in Ecuador per andare a conoscere la realtà della microfinanza campesina e di quell'esperienza iniziata oltre quarant'anni fa, e che oggi coinvolge oltre 800 villaggi, creata dal missionario laico italiano Bepi Tonello.
La premiazione e' avvenuta nel corso del V Forum nazionale dei Giovani Soci tenuto in questi giorni a Milano nell'ambito di Expo2015, a cui il Club Giovani Soci della Cassa Rurale di Battipaglia ha partecipato con una nutrita rappresentanza, avendo avuto anche l’incarico di curare alcuni aspetti della comunicazione, attraverso quella che è la sua redazione giornalistica.

Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia