CONTATTACI

Domenica gara 3 di finale per la Treofan Battipaglia

Menduto “In campo con lo spirito giusto”

Indietro non si può più tornare, avanti però si può ancora andare. Rima a parte, il destino della Treofan Battipaglia è tutto nelle proprie mani nonostante la sconfitta di giovedì scorso.

Domenica infatti, palla a due alle 19:00 al Pala Zauli, la squadra di coach Menduto tornerà ad affrontare il Montoro Angri, questa volta per la sfida più importante. Quella decisiva, dove non ci sarà più spazio per rimpianti o ipotesi future: “Ecco perché dovremo essere bravi a non commettere nuovamente gli errori fatti in gara 2 dove Angri ha disputato una partita super ed ha meritato la vittoria – dice il capoallenatore della Treofan -. Del resto sapevamo che sarebbe stata una serie dura e che i nostri avversari non erano giunti in finale per pura casualità, diciamo che si arriva al giusto epilogo di questa stagione”. Quei quaranta minuti che indicheranno il nome della squadra ammessa alla fase interregionale, un’occasione che la Treofan Battipaglia non vuole lasciarsi scappare: “Ma per farlo dovremo essere bravi a ripeterci in attacco e rimettere invece le cose al proprio posto in difesa dopo alcune disattenzioni commesse nell’ultima sfida. Siamo, infatti, consapevoli degli errori fatti e della forza di Angri, ma siamo anche consapevoli dei nostri punti di forza che proveremo a mettere ancor di più in mostra. Ovviamente - prosegue Menduto -, servirà anche un contributo fattivo da parte della panchina. Per il momento, comunque, siamo stati bravi a voltare subito pagina dopo la sconfitta e ritrovare immediatamente lo spirito positivo, in più fisicamente e tecnicamente stiamo bene.”.

La gara dello Zauli, ingresso a pagamento, sarà trasmessa in diretta sulle frequenze di Radio Mania, arbitri dell’incontro Vincenzo Agnese e Giuseppe Vastarella.

  • Pubblicato in Sport

La Treofan si arrende all’overtime. Domenica gara 3

Dopo le semifinali, anche la finale regionale si deciderà alla bella. Questo ha detto gara 2 giovedì sera al Pala Galvani, dove la Montoro Angri (priva di Di Napoli e Di Capua) si impone per 97 a 88 contro la Treofan Battipaglia dopo un tempo supplementare.

Rispetto alla gara di esordio questa volta le squadre sono tutte tranne che contratte, bastano un paio di minuti e lo si capisce senza nessun dubbio. De Martino apre la serata con una tripla, Ausiello colpisce dalla media distanza, mentre Trapani va a referto con un gioco da tre punti prima della vera reazione dei padroni di casa targata Besedic e Forino (tutta dall'arco dei tre punti). Il piccolo vantaggio persiste fino al 14' per merito di una percentuale quasi perfetta dal perimetro e per i 6 punti di Annunziata segnati in appena un minuto. La Treofan, però, c'è e rimette la testa avanti con il piglio della grande squadra ed utilizzando la stessa moneta sfruttata in precedenza dagli avversari. Ausiello due volte ed Esposito una ribaltano il punteggio sul 38-43, ma non basta per spaccare in due la finale. Angri, infatti, non molla e sorretta dai canestri di Somma rimette la testa avanti e rientra negli spogliatoi per la pausa lunga con due lunghezze di vantaggio.

Che diventeranno poi quattro al minuto trenta, nella ripresa (specie all’inizio) si segna comunque decisamente meno. Al 25' la "bomba" di Esposito cambia per l'ennesima volta gli scenari, ma non serve per avvicinarsi all'ultimo periodo sopra nel punteggio (sponda opposta fondamentale il lavoro di uno scatenato Forino). Intanto Besedic deve fare i conti con 3 falli, così come Ambrosano e Trapani. Si arriva all'ultima frazione dove accade praticamente tutto ed il contrario di tutto. Prima Ausiello buca la retina con la tripla del 70 pari al 34', poi Besedic trova il jumper del +6 al 36'. Ma in chiusura di tempo, come per incanto, la Treofan ribalta completamente l’andamento: De Martino, Esposito ed Ausiello segnano da tre e siamo 78-81 a 27". Nell'altra metà campo, invece, ci pensa Besedic a far male, sua la tripla della parità che prolunga tutto all'overtime dove a decidere è ancora una sua tripla (+6 al 44'). Domenica alle 19:00 al Pala Zauli gara 3.

MONTORO ANGRI-TREOFAN BATTIPAGLIA 97-88 dts (24-22, 49-47, 66-62, 83-83)  

Montoro: De Martino 3, Scalera 6, Dimitriu 5, Annunziata 10, Somma 15, Russo ne, D'Apice ne, Besedic 25, Ventura ne, Forino 20, Di Lauro 13. Coach: Tortora

Treofan: Fabiano, Pagano 2, De Martino 14, Cucco ne, Trapani 9, Giorgi ne, Ambrosano 10, Ausiello 27, Esposito 15, Confessore 11. Coach: Menduto

  • Pubblicato in Sport

La Treofan Battipaglia Under 20 si laurea Campione d’Italia

La storia è stata scritta! La Treofan Battipaglia Under 20 Femminile vince il suo secondo Scudetto consecutivo, questa volta lo fa battendo 68-51 il Sistema Rosa Pordenone.

Ma per mettere in bacheca il titolo nazionale è servita una grande prova, da vera squadra. Dal primo all’ultimo minuto, sia in difesa che in attacco. Questo perché le avversarie hanno cercato di piazzare degli ostacoli in qualsiasi momento, anche dopo un inizio nel quale le lady provano invece a mettere subito le cose in chiaro. Policari realizza dal perimetro il primo canestro della finale, Andrè al 5’ con un bel movimento nel pitturato doppia il punteggio (12-6). Esattamente da qui bisogna fare i conti con i primi problemi: come all’8 quando Rainis con il piazzato dall’angolo trova il canestro del 14-10. Il vantaggio, comunque, è sempre della Treofan, anche nella seconda frazione. Porcu e Verona provano a spaccare in due la partita con qualche tripla, ma dall’altra parte la risposta delle Togliani non si fa mai attendere: specie al 17’ quando con i loro canestri si arriva sul 29-26.

Brava, però, la squadra di coach Dragonetto a non perdere mai la lucidità, neppure ad inizio ripresa dove Andrè spazza qualsiasi avversaria si ritrovi sulla sua strada (2+1 ed è 38-30 al 22’). E’ proprio in post basso che Battipaglia trova le soluzioni migliori, come nel caso di Trucco che con il canestro del 41-30 riesce anche a sbloccarsi offensivamente. Rispetto ai quarti precedenti questa volta, però, Pordenone non riesce a trovare le giuste contromisure, neanche in attacco dove la zona biancoarancio fa esattamente quello che serve concedendo appena 8 punti. Le cose non cambiano nell’ultima frazione, con la Treofan che fa esattamente quello che vuole: Ciavarella colpisce dall’arco dei tre punti, Andrè è ormai indifendibile, mentre Chicchisiola si fa sentire in difesa. Il vantaggio tocca anche il +24, quello che serve per gestire i minuti conclusivi e far partire la festa al quarantesimo. E’ sempre più Treofan Battipaglia!!!

TREOFAN BATTIPAGLIA-SISTEMA ROSA PORDENONE 68–51 (16-10, 33-28, 51-36)

Treofan: Porcu 5, Vella, Policari 12, Trucco 2, Andrè 28, Chicchisiola, Verona 7, Ciavarella 11, Pastena, Scarpato, Rauti 3, Diouf. Coach: Dragonetto

Pordenone: Togliani A. 14, Togliani G. 8, Parmesani 5, Pontoni 4, Castello 4, Ragogna 3, Bonivento 2, Rainis 5, Destro ne, Pulcini ne, Zecchin 6, Sturma. Coach: Bonvivento

  • Pubblicato in Sport

La Treofan Battipaglia ritorna in vantaggio nella serie playout

Dragonetto “Vittoria di squadra

Quello che serviva, una prova di carattere. Nel momento più difficile la Treofan Battipaglia caccia fuori gli artigli e riporta la serie playout dalla propria parte (1-2).

Come già accaduto nelle due gare dello Zauli, anche al Pala Sprint il quintetto biancoarancio cambia forma e dimensioni: questa volta spazio a Trimboli e Policari. Ma deve arrivare dalla panchina il canestro del primo vantaggio, quello di Verona che vale il 7-8 dopo 5’. Questo, di fatto, è l’unico momento nel quale le lady riescono a tenere la testa avanti nel primo tempo, colpa di un attacco che fa fatica a trovare continuità ed anche delle triple del Carispezia La Spezia. Poi c’è la tensione, che fa tutto il resto e che rende inevitabilmente la partita non bella. Ma non è una novità, anzi una consuetudine della serie. Dopo diversi minuti trascorsi senza punti, al 13’22” Hamilton-Carter ridà finalmente vivacità alla Treofan mentre poco dopo Williams segna la tripla del -2 (17-15). Nel momento decisivo, però, bisogna fare i conti con la risposta delle padroni di casa che al 17’ toccano anche le sette lunghezze di vantaggio con la “bomba” di Bacchini.

Tutto si fa ancora più complicato nella ripresa, il cronometro sembra scorrere troppo velocemente ed il distacco inizia a fare davvero paura. Tanta paura. Striulli in avvio, poi De Pretto ed infine nuovamente Striulli mettono su il break che allontana Battipaglia anche di 19 punti. Ma non è finita, per niente. Perché la reazione della Treofan è di pura rabbia agonistica, merito soprattutto di Andrè e Williams che segnano i canestri utili per arrivare al -9 prima dell’ultima frazione. Lì dove Trimboli mette subito il suo marchio di fabbrica, cinque punti in poco più di venti secondi ed è 45-46 al 34’. Poi ci ripensa Williams: ancora lei, sempre lei. Un punto dietro l’altro, abbinato a qualche rimbalzo, tengono vive le speranze della vittoria in un finale di gara dove non si segna più. Cosa che comprende anche Brezinova in chiusura di tempo quando la sua tripla si stampa sul ferro. Finisce così 49-51 e la Treofan può festeggiare, ma solo per una sera perché martedì sera si ritornerà subito in campo per gara 4: “Vittoria di squadra – dice Francesco Dragonetto -, brave le ragazze a non mollare perché non sarebbe stato facile per nessuno rientrare in partita”.

CARISPEZIA LA SPEZIA-TREOFAN BATTIPAGLIA 49-51 (13-8, 25-17, 45-36)

Carispezia: Striulli 17, Nori 3, Aldrighetti ne, Corradino, Premasunac 3, De Pretto 14, Brezinova 7, Bacchini 3, Benic 2, Linguaglossa, Olajide ne, Carrara ne. Coach: Barbiero

Treofan: Orazzo 2, Chicchisiola ne, Porcu, Verona 2, Trimboli 9, Policari, Williams 24, Trucco, Vella 2, Hamilton-Carter 8, Andrè 2, Sotiriou 2. Coach: Dragonetto

  • Pubblicato in Sport

La Treofan Battipaglia cerca il riscatto in gara 3

Dragonetto “Chiamati a reagire”

Da Battipaglia a La Spezia, la serie playout è pronta ad avere una nuova casa. Dal Pala Zauli al Pala Sprint, dove tutto potrebbe anche decidersi tra sabato e martedì prossimo (al momento si è sull’1-1).

In terra ligure, infatti, si disputerà gara 3 e 4, ottanta minuti nei quali la Treofan Battipaglia dovrà cercare l’impresa per evitare la retrocessione e rendere così meno amara la sconfitta rimediata nei giorni scorsi davanti alla propria gente. Si (ri)comincia sabato alle 20:30: “Ma sarà necessario evitare gli errori commessi nell’ultima sfida, soprattutto in difesa, per cui avere un approccio differente dovrà rappresentare la base della nostra partita – tiene subito a precisare Francesco Dragonetto -. Ovvio che servirà anche altro, come più concretezza sotto canestro e più cinismo in generale. In una serie equilibrata come questa sono i particolari che tendono a fare la differenza, per cui dovremo essere molto più puliti nel numero delle palle perse, dei tiri liberi sbagliati e dei rimbalzi non catturati. Ora come ora siamo chiamati a reagire e sono convinto che la squadra lo farà”.

La partita di domani sera sarà trasmessa in diretta streaming sul canale youtube della Lega Basket Femminile.

  • Pubblicato in Sport

A Sarno gara 2 di semifinale per la Treofan Battipaglia di C

Menduto “Determinati ed attenti”

La prestazione di gara 1 merita ancora gli applausi, gli stessi che la Treofan Battipaglia proverà a meritarsi allo stesso modo giovedì sera intorno alle 22:00 quando anche gara 2 di semifinale playoff sarà andata in archivio.

Per riuscirci, però, sarà fondamentale offrire una grande prova sul campo della Galletto Sarno (palla a due alle 20:00), quella che servirà che chiudere in anticipo la serie e godersi un posto nella finale regionale. Per riuscirci, però, la Treofan dovrà essere…: “Determinata ed attenta” – i primi concetti espressi da coach Orlando Menduto che poi aggiunge - “Gara 1 ormai è in archivio, con tutto quello che ha detto sia in positivo che in negativo, ora ci aspetta una partita totalmente differente, all’interno della quale i nostri avversari proveranno a fare di tutto per vincere e prolungare così la serie alla bella. Noi invece vogliamo puntare all’esatto contrario, consci delle difficoltà con le quali dovremo confrontarci. Importante sarà il nostro approccio ed il lavoro difensivo, ma conoscendo i miei ragazzi sono sicuro che risponderanno presente anche questa volta”.

La gara del Pala Sport di Sarno sarà diretta dai signori Riccardo Abate Esposito di Somma Vesuviana e Francesco Ariante di Napoli.

  • Pubblicato in Sport
Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia