mariano

Redazione

Redazione

Santa Cecilia. In arrivo la XXVI edizione della "Festa del Bocconcino di Bufala Campana"

In arrivo la XXVI edizione della “Festa del Bocconcino di Bufala Campana” organizzata dall’Associazione SeleFelix con il patrocinio della Regione Campania e Comune di Eboli. La sagra in programma da domani 17 agosto a domenica 19 agosto si terrà presso il centro sportivo Spartacus, in località Santa Cecilia di Eboli. Il cabaret farà compagnia al cibo: il 17 agosto ci sarà Enzo Guariglia, il 18 Maria Bolignano. Il 19 agosto, infine, defilé di moda dei bambini. L'apertura degli stand gastronomici è prevista alle ore 20.

e-max.it: your social media marketing partner

Nocera Inferiore: esercitava attività di pascolo in zona protetta, denunciato pregiudicato

Nell’ambito delle attività di controllo del territorio disposte dal Questore di Salerno al fine di contrastare e prevenire l’illegalità diffusa e lo sversamento abusivo di rifiuti, personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nocera Inferiore in data 10 agosto ha proceduto al controllo di una cava dismessa denominata “ Cava S.Marina”  sita in Nocera Inferiore via Fiano s.n.c., zona sottoposta a vincolo idrogeologico per la presenza della sorgente “S.Marina” ove erano state segnalate attività sospette riconducibili a sversamenti di natura imprecisata oltre alla presenza di animali da pascolo in particolare ovini e caprini in un’area dove vige il divieto assoluto di pascolo. All’interno dell’area demaniale gli operanti hanno riscontrato la presenza di un gregge composto da circa 230 animali in prevalenza ovini che pascolavano liberamente e, inoltre, hanno rilevato la presenza di manufatti in cemento ove erano stati ricavati nr. 6 -7 grandi box per il ricovero degli animali, mangiatoie ed abbeveratoi alimentati da una condotta d’acqua. All’esterno della Cava gli operatori hanno rinvenuto una piccola discarica abusiva di rifiuti di varia natura, riconducibili a scarti di attività artigianali (pneumatici, vernici, scarti di officine meccaniche e carrozzerie). Successive verifiche hanno permesso di accertare che l’attività di allevamento ovini era già sottoposta a sequestro e ad  amministrazione e custodia giudiziaria in virtù di un provvedimento del Tribunale del Riesame di Salerno Sez. Misure di Prevenzione. Il proprietario degli animali, un pluripregiudicato originario di Sarno, è stato deferito in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria per il reato di invasione di terreno di proprietà demaniale. In merito alla presenza di rifiuti nella zona sono in corso accertamenti al fine di identificare gli autori degli sversamenti ed stata interessata L’ARPAC e la Regione Campania per gli interventi di competenza a tutela della falda acquifera sottostante la cava.

e-max.it: your social media marketing partner

Salerno: denunciato per furto in abitazione dalla Polizia di Stato pregiudicato salernitano.

Personale dell’Ufficio Prevenzione Generale – Sezione Volanti – a conclusione di un’immediata attività d’indagine, svolta conseguentemente al furto consumato il giorno 4 agosto u.s. presso un’abitazione del centro storico di Salerno, ha deferito all’Autorità Giudiziaria per furto aggravato P.R. pluripregiudicato salernitano di anni 56. Gli agenti delle Volanti nella mattinata erano intervenuti presso la citata abitazione in ristrutturazione dove era stato appena perpetrato un furto di alcuni utensili per l’edilizia ed alcuni effetti personali e denaro dei proprietari. Gli agenti oltre a constatare gli effetti e i danni cagionati dall’azione del ladro, raccoglievano elementi utili per i successivi approfondimenti investigativi. Nei giorni successivi, l’immediata analisi e sviluppo degli spunti indagine, eseguiti attraverso le ricostruzioni testimoniali e la raccolta di immagini dagli impianti di videosorveglianza consentiva di ricondurre, con assoluta certezza, la responsabilità del furto al pregiudicato salernitano P.R. già noto alle forze dell’ordine per la commissione di analoghe azioni. Sono in corso ulteriori verifiche mirate a stabilire la responsabilità di P. R. anche per la consumazione di altri furti, in particolare per quelli compiuti nella stessa area del centro storico.  

e-max.it: your social media marketing partner

Al via la 14a edizione della Festa del Pane a Trentinara

Al via a Trentinara la 14a edizione della Festa del Pane con il taglio del nastro in programma giovedì 16 agosto, alle ore 19.00, alla presenza di numerose autorità civili e religiose. Non la classica sagra di paese, ma un evento che esalta l’antica tradizione di fare il pane attraverso la riscoperta di odori e sapori che hanno scandito la quotidianità dell’antico borgo. Nel vasto territorio cilentano sono sopravvissuti costumi ed usanze che hanno un diretto legame col mondo antico. Le comunità locali sono intrise di culture stratificate nei secoli e variamente diffuse in ogni angolo dei suggestivi borghi rurali. L’usanza di fare il pane affonda le sue radici nella notte dei tempi ed ha sempre costituito l’alimento principe di sostentamento, rivestendo quasi una funzione sacrale.A Trentinara l’uso di fare il pane in famiglia è stata per secoli una pratica indispensabile. In ogni casa il forno aveva la precedenza su ogni altro ambiente, e le donne attendevano all’opera di panificazione, preoccupandosi di trasmettere questa esperienza affinché si perpetuasse nel tempo questa indispensabile attività che costituiva un punto di forza per la loro sopravvivenza. Va da sé che questo alimento ha assunto nella cultura e nella quotidianità un valore sostanziale che ha accompagnato il lavoro dell’uomo, le feste profane ed i riti religiosi, legando indissolubilmente le abitudini alimentari che vedevano sempre presente questo “bene”. Per questi motivi è nata l’idea forte di recuperare questa antica arte attraverso la quale far rivivere la tradizione di fare il pane in casa e consegnarla alle future generazioni.Ogni forno diviene il fulcro della rivitalizzazione del borgo antico e con esso tutte le altre attività legate alle tradizioni ed agli antichi sapori. È un’opera utile e necessaria per fare in modo che la globalizzazione e lo sfrenato consumismo non cancelli le individualità culturali, ma che anzi rafforzi la coscienza di preservare questi valori che hanno scandito nella quotidianità l’esistenza della civiltà contadina. La manifestazione è promossa dal Comune e dalla Pro Loco di Trentinara. Nel corso dei cinque giorni, tra degustazioni di prodotti tipici locali, concerti e spettacoli itineranti, sarà possibile partecipare a laboratori di danze popolari e forni didattici.Tanti gli artisti che parteciperanno alla quattordicesima edizione: I Rareca Antica, Marcello Colasurdo, Piera Lombardi, I Mandatari, Rione Junno, Luca Rossi, I Parafonè, I Kiepò, I Virtuosi della Tarantella con Antonio Boccella detto “Fuoco”, I Fratielli SPA, Il Burgue, i Coros Mediterraneo, Voci del Sud, la Paranza do Tramuntan, i Donnaluna.

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia