CONTATTACI OK

Pontecagnano Faiano. Viola più volte gli arresti domiciliari, arrestata 37enne

Pontecagnano Faiano, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto la pregiudicata Joanna Elzbieta Totos, 37enne polacca, residente da anni a Pontecagnano Faiano, in esecuzione del decreto di sospensione degli arresti domiciliari emesso, ieri 31 ottobre, dall’Ufficio di Sorveglianza di Salerno.
Il provvedimento scaturisce dalle reiterate violazioni, riscontrate dai militari, alle prescrizioni imposte dalla detenzione domiciliare, cui la donna era stata ammessa a beneficiare a seguito di condanna definitiva alla pena di sei mesi di reclusione per furto aggravato, commesso a Pontecagnano il 18 luglio 2013.
Espletate le formalità di rito, la 37enne è stata rinchiusa nel carcere di Fuorni.

e-max.it: your social media marketing partner

Tie break ancora fatale all'Indomita femminile che gioca bene, lotta ma cede 3-2 sul campo del Pontecagnano

Tie break ancora una volta fatale in un derby amaro per l’Indomita femminile. Le ragazze di coach Tescione tornano da Pontecagnano con un punto ma anche qualche rimpianto di troppo. Senza Scoppetta infortunata, in regia c’è Lorena Serban con Sacco opposto, Losasso e Grimaldi centrali, Valdes e Lanari, capitano di giornata, di banda, con Truono, confermata nel ruolo di libero. A inizio gara, c’è grande equilibrio. Il primo allungo è dell’Indomita che si porta avanti 14-17. Pontecagnano reagisce e ritrova la parità a quota 21. Lo sprint decisivo è delle ragazze di coach Tescione che chiudono 23-25. Nel secondo set l’Indomita continua a difendere e a ricevere in maniera egregia così da consentire a Valdes e Lanari di far male alle avversarie con i loro attacchi. L’Indomita va avanti anche di quattro ma Pontecagnano reagisce e ritrova la parità a quota 18. Nuovo più 2 Indomita ma sono le padrone di casa a conquistare il primo setpoint 24-23. Naddeo, subentrata a Sacco, lo annulla ma Pontecagnano chiude 26-24. Nel terzo set ancora avvio equilibrato e Indomita che piazza il primo break. Pontecagnano ritorna avanti di uno, 16-15, ma l’Indomita gioca bene. Lanari mette a terra il pallone del più 3 poi un muro di Grimaldi vale il 16-20. Alla fine è un pallonetto di Valdes a regalare il set all’Indomita, 18-25. A inizio quarto set Grimaldi e Losasso fanno sentire le mani a muro e l’Indomita vola avanti 5-8. Poi un black out, qualche errore di troppo in attacco e due ace di Viscito riportano le padrone di casa avanti 10-8. Un muro di Valdes regala il 14-14 poi Erra e Spirito mettono a segno il break decisivo con Pontecagnano che va a chiudere 25-19. Al tie break parte meglio la formazione di casa che va subito 4-1. Losasso con due muri tiene l’Indomita attaccata. Così come i due punti di Lanari che riportano le ragazze di coach Tescione sul 10-5. Alla fine c’è poco da fare e Pontecagnano chiude 15-7 conquistando il derby. Per l’Indomita tanto rammarico, la consapevolezza di aver giocato una buona gara e un punticino che muove ancora la classifica. Da martedì si torna in palestra per preparare al meglio il prossimo match: alla Senatore domenica prossima arriva la Volare Benevento.   

SURGELATI PONTECAGNANO-INDOMITA SALERNO 3-2

(23-25, 26-24, 18-25, 25-19, 15-7)

PONTECAGNANO: Erra, Favali, Malangone, Memoli, Pastore, Pepe, Salpietro D., Salpietro G., Salzano, Spirito, Viscito, Di Napoli (L), D’Auria (L2). All. Corvo

INDOMITA: Grimaldi 9, Izzo, Lanari 11, Losasso 9, Morea, Naddeo 5, Sacco 3, Pizzarelli, Serban 4, Valdes 22, Verdoliva, Truono (L), Rossin (L2). All. Tescione

e-max.it: your social media marketing partner

Pontecagnano Faiano, arrestato 49enne. Molestava l'ex moglie

Ieri sera, a Pontecagnano Faiano, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto M.A. D.A., 49enne del posto, in ottemperanza all’ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dal Tribunale di Salerno.                      Il provvedimento scaturisce dalle reiterate violazioni, riscontrate dai militari, alle prescrizioni imposte dalla detenzione domiciliare, a cui l’uomo era stato sottoposto, lo scorso 21 luglio, a seguito di una serie di atti persecutori compiuti ai danni dell’ex moglie, una coetanea di Pontecagnano Faiano. Nonostante fosse ristretto ai domiciliari, il 49enne non si è risparmiato di continuare ad offendere, insultare e minacciare la donna ogniqualvolta si vedeva costretta a passare sotto il balcone dell’abitazione dove l’ex marito si trovava agli arresti, provocandole un perenne stato d’ansia. Espletate le formalità di rito, l’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Fuorni.

e-max.it: your social media marketing partner

Pontecagnano - Maximall. Identificate le donne del video diffuso in rete in questi giorni

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Montecorvino Pugliano hanno identificato le donne riprese nel video diffuso in rete in questi giorni e girato all’interno del centro commerciale MAXIMALL di Pontecagnano Faiano.

Nel video, risalente a sabato scorso 9 settembre, si vede una donna non autosufficiente, seduta su una sedia a rotelle, la quale sembra venga colpita con uno schiaffo dall’accompagnatrice.

Gli accertamenti effettuati dai militari alle dipendenze della Compagnia di Battipaglia hanno permesso di identificare sia la disabile, una 60enne di Montecorvino Pugliano affetta da demenza precoce, che l’accompagnatrice, un’operatrice socio sanitaria (sulla quale gli inquirenti mantengono il riserbo dovuto agli accertamenti tuttora in corso) chiamata dal marito della donna per assisterla.

e-max.it: your social media marketing partner

Incendio al Maximall, tanta paura ma nessun ferito

Ieri mattina, poco dopo le 12.30, a Pontecagnano Faiano, si è sviluppato un incendio che ha interessato i rifiuti, costituiti da cartone e plastica, depositati nel piazzale retrostante il centro commerciale “Maximall”. Le fiamme sono state subito spente dai Vigili del Fuoco di Salerno, intervenuti sul posto unitamente ai Carabinieri della Compagnia di Battipaglia. Visitate sul posto e subito dimesse, da personale del 118, cinque persone che hanno accusato lieve intossicazione da fumo.

e-max.it: your social media marketing partner

Incendio al Maximall, tanta paura ma nessun ferito

Ieri mattina, poco dopo le 12.30, a Pontecagnano Faiano, si è sviluppato un incendio che ha interessato i rifiuti, costituiti da cartone e plastica, depositati nel piazzale retrostante il centro commerciale “Maximall”. Le fiamme sono state subito spente dai Vigili del Fuoco di Salerno, intervenuti sul posto unitamente ai Carabinieri della Compagnia di Battipaglia. Visitate sul posto e subito dimesse, da personale del 118, cinque persone che hanno accusato lieve intossicazione da fumo.

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia