CONTATTACI OK

Tie break ancora fatale all'Indomita femminile che gioca bene, lotta ma cede 3-2 sul campo del Pontecagnano

Tie break ancora una volta fatale in un derby amaro per l’Indomita femminile. Le ragazze di coach Tescione tornano da Pontecagnano con un punto ma anche qualche rimpianto di troppo. Senza Scoppetta infortunata, in regia c’è Lorena Serban con Sacco opposto, Losasso e Grimaldi centrali, Valdes e Lanari, capitano di giornata, di banda, con Truono, confermata nel ruolo di libero. A inizio gara, c’è grande equilibrio. Il primo allungo è dell’Indomita che si porta avanti 14-17. Pontecagnano reagisce e ritrova la parità a quota 21. Lo sprint decisivo è delle ragazze di coach Tescione che chiudono 23-25. Nel secondo set l’Indomita continua a difendere e a ricevere in maniera egregia così da consentire a Valdes e Lanari di far male alle avversarie con i loro attacchi. L’Indomita va avanti anche di quattro ma Pontecagnano reagisce e ritrova la parità a quota 18. Nuovo più 2 Indomita ma sono le padrone di casa a conquistare il primo setpoint 24-23. Naddeo, subentrata a Sacco, lo annulla ma Pontecagnano chiude 26-24. Nel terzo set ancora avvio equilibrato e Indomita che piazza il primo break. Pontecagnano ritorna avanti di uno, 16-15, ma l’Indomita gioca bene. Lanari mette a terra il pallone del più 3 poi un muro di Grimaldi vale il 16-20. Alla fine è un pallonetto di Valdes a regalare il set all’Indomita, 18-25. A inizio quarto set Grimaldi e Losasso fanno sentire le mani a muro e l’Indomita vola avanti 5-8. Poi un black out, qualche errore di troppo in attacco e due ace di Viscito riportano le padrone di casa avanti 10-8. Un muro di Valdes regala il 14-14 poi Erra e Spirito mettono a segno il break decisivo con Pontecagnano che va a chiudere 25-19. Al tie break parte meglio la formazione di casa che va subito 4-1. Losasso con due muri tiene l’Indomita attaccata. Così come i due punti di Lanari che riportano le ragazze di coach Tescione sul 10-5. Alla fine c’è poco da fare e Pontecagnano chiude 15-7 conquistando il derby. Per l’Indomita tanto rammarico, la consapevolezza di aver giocato una buona gara e un punticino che muove ancora la classifica. Da martedì si torna in palestra per preparare al meglio il prossimo match: alla Senatore domenica prossima arriva la Volare Benevento.   

SURGELATI PONTECAGNANO-INDOMITA SALERNO 3-2

(23-25, 26-24, 18-25, 25-19, 15-7)

PONTECAGNANO: Erra, Favali, Malangone, Memoli, Pastore, Pepe, Salpietro D., Salpietro G., Salzano, Spirito, Viscito, Di Napoli (L), D’Auria (L2). All. Corvo

INDOMITA: Grimaldi 9, Izzo, Lanari 11, Losasso 9, Morea, Naddeo 5, Sacco 3, Pizzarelli, Serban 4, Valdes 22, Verdoliva, Truono (L), Rossin (L2). All. Tescione

e-max.it: your social media marketing partner

Coppa Campania. L'Indomita femminile supera il Cava con il punteggio di 3-0

Inizia nel migliore dei modi la stagione dell’Indomita femminile. Alla palestra Senatore le ragazze di coach Tescione vincono il derby con il Cava Volley unendo al risultato anche una prestazione sicuramente positiva. Soprattutto, però, arriva una vittoria che regala entusiasmo e convinzione a un gruppo in gran parte rinnovato rispetto alla scorsa stagione. A inizio match il tecnico biancoblu schiera Valdes e Lanari di banda, Grimaldi e Losasso centrali, capitan Scoppetta in regia, Sacco opposto e Truono nel ruolo di libero. L’Indomita parte subito forte: grintosa, determinata e a tratti anche spettacolare. Il primo punto della stagione dell’Indomita è di Jessica Lanari. Ma, ben azionate da Scoppetta, tutte le ragazze vanno a segno. Grimaldi firma il punto dell’8-3 poi la coppia Lanari-Valdes firma l’accelerata decisiva a metà set con l’Indomita che scappa sul 15-3 tra gli applausi del pubblico della Senatore. Grimaldi va a segno in fast, Sacco è precisa in diagonale e arriva anche il muro di Scoppetta in un set ben giocato dall’Indomita che si chiude 25-9. Il secondo set si apre con due punti di Sacco, poi è Valdes, top scorer del match con ben 19 punti, a mettere a terra con classe il pallone del 4-1. Cava reagisce e trova la parità a quota 5. E questo sarà il trend del parziale con l’Indomita che scappa e Cava che recupera. Due ace consecutivi di Valdes portano l’Indomita sul 12-8, ma a quota 15 è ancora parità. Dentro Izzo per Losasso al centro con Lanari va a segno per il 16-15 con un diagonale incisivo che dà il là al nuovo allungo dell’Indomita che va sul 22-16. Cava con grande orgoglio si riporta a meno due ma poi prima Sacco e poi Valdes chiudono il set sul punteggio di 25-21 a favore delle ragazze care alla presidente Ruggiero. Nel terzo set è ancora Lanari ad aprire le danze poi due ace di Sacco e un punto di Anna Grimaldi lanciano l’Indomita subito sul 6-2. Cava ci prova ma sale in cattedra capitan Annapaola Scopetta che con quattro punti consecutivi infiamma la Senatore e porta l’Indomita avanti 14-6. Arrivano anche quattro punti consecutivi di Valdes che praticamente chiudono il match. Nel finale c’è spazio anche per le giovani Morea e Naddeo. Lanari mette a terra il pallone del 21-10 poi Grimaldi quello del 24-14. Sprecato il primo match point, l’Indomita chiude con l’ennesimo attacco vincente di Lisandra Valdes, 25-15, conquistando così la prima vittoria stagionale. Una prova sicuramente positiva che regala grande entusiasmo al gruppo: “Forse neppure noi ci aspettavamo una prestazione così positiva, siamo davvero soddisfatte” – ha dichiarato Lucia Sacco, dieci punti per lei, al termine della gara – “abbiamo avuto qualche passaggio a vuoto ma è normale in questa fase della stagione e siamo state brave e lucide a riprenderci velocemente. Stiamo lavorando bene anche se logicamente non siamo ancora al top della condizione. C’è ancora da lavorare e le prossime gare sicuramente saranno importanti per testare il nostro valore. Siamo comunque contente perché iniziare con una vittoria ci regala ancora più fiducia ed entusiasmo”. Dopo questo successo le ragazze torneranno in campo giovedì prossimo in casa della Primavera Cavese per seconda e ultima gara della prima fase di coppa Campania. Domenica15, invece, alla Senatore è in programma l’esordio in campionato: alla Senatore arriva il Pozzuoli.

INDOMITA SALERNO – ASD CAVA VOLLEY 3-0
(25-9, 25-21, 25-15)
INDOMITA: Grimaldi 8, Izzo 1, Lanari 8, Losasso 2, Morea, Naddeo 1, Sacco 10, Scoppetta 12, Serban, Valdes 19, Verdoliva, Truono (L), Pizzarelli (L2). All. Tescione
CAVA VOLLEY: Apicella, Coda, Consalvo Ca., Consalvo Cr., D’Amico, De Chiara, Di Domenico, Di Lieto, Esposito, Lamberti, Lambiase, Senatore (L), La Marca (L2). All. Mirabile
Arbitro: Ferrante di Salerno

 

 

e-max.it: your social media marketing partner

Colpaccio dell'Indomita femminile: ingaggiata Jessica Lanari

Dalla serie B1 alla serie C con un solo obiettivo: vivere una stagione da protagonista. E’ un vero e proprio colpo di mercato questo messo a segno dall’Indomita Salerno che ingaggia Jessica Lanari. Classe 1993, la giocatrice è già agli ordini di coach Francesco Tescione, pronta per dare il proprio contributo alla squadra biancoblu. Una vera e propria garanzia in difesa e in ricezione, la giocatrice di origine laziale può e sa essere devastante anche in fase di attacco. Un acquisto che, pertanto, certifica ancora una volta di più la volontà della società della presidente Ruggiero di disputare un campionato davvero importante. Nata a Vetralla, Jessica Lanari dopo gli inizi nella serie C laziale, ha giocato con la Ternana Volley in serie C, vincendo il campionato e l’anno successivo in B2, poi è passata al Palmi, in B2 vincendo il campionato, prima di approdare, sempre in B2 alla Royal Salerno. Nelle ultime due stagioni, invece, la giocatrice laziale ha giocato con la maglia della Due Principati, vincendo un altro campionato di serie B2. E ora la decisione di sposare il progetto dell’Indomita Salerno: “Sono davvero contenta di iniziare questa nuova avventura” – ha dichiarato Jessica Lanari – “approdo in una società di grande tradizione e soprattutto sono contenta di poter giocare finalmente a Salerno città”. Per lei è stato, poi, davvero facile integrarsi subito nel gruppo a disposizione di coach Tescione: “Conoscevo già alcune delle mie compagne, anche perché con alcune di loro mi lega un rapporto di amicizia da tanti anni che va al di là del campo di pallavolo. Ho trovato un gruppo solido, formato da brave ragazze, motivate e determinate”. Con la maglia dell’Indomita, Jessica Lanari, che negli ultimi anni ha giocato sempre nel ruolo di libero, potrà essere utilizzata da coach Tescione, anche in posto quattro: “Per me non rappresenta una novità. Ho giocato da schiacciatrice sia nelle giovanili sia negli ultimi mesi in serie B2 con la Royal Orakom con Annapaola Truono, che ho ritrovato qui all’Indomita, nel ruolo di libero. Sicuramente per me rappresenta una sfida importante, ma sono molto carica e determinata”. Il bilancio di questi primi giorni di preparazione è sicuramente positivo: “Stiamo crescendo bene sia dal punto di vista fisico sia tecnico. Ora abbiamo le due gare di Coppa Campania che saranno sicuramente un buon banco di prova”. Per quanto riguarda gli obiettivi stagionali, però, meglio non sbilanciarsi: “Da questo punto di vista sono un po’ scaramantica. Sicuramente ci attende un campionato difficile perché quest’anno, a differenza delle ultime stagioni, il livello generale si è alzato con tante formazioni che si sono rinforzate. Quello che posso dire è che ci saremo anche noi. Ci sono tutti i presupposti per fare bene”. Soddisfatto, naturalmente dell’ingaggio della Lanari, il tecnico dell’Indomita: “Jessica rappresenta” – ha dichiarato coach Tescione – “sicuramente un valore aggiunto per la nostra squadra. Il suo curriculum parla da solo. E’ una giocatrice che in questa categoria può davvero fare la differenza. Si è intergrata subito benissimo nel gruppo, sposando il nostro progetto. Siamo davvero contenti che abbia accettato di indossare la maglia dell’Indomita”.

e-max.it: your social media marketing partner

L'Indomita femminile chiude il torneo di serie - C - in casa contro il Nola Città dei Gigli

Ultimo match stagionale per l’Indomita femminile. Domani, domenica, con fischio d’inizio alle ore 18, capitan Scoppetta e compagne ospiteranno alla palestra Senatore, il Nola Città dei Gigli. Reduce dal ko di Arzano, la formazione cara alla presidente Ruggiero cercherà un successo per chiudere al meglio una stagione comunque soddisfacente. L’aver tagliato il traguardo dell’aritmetica salvezza in netto anticipo è stata la prova di come la squadra abbia disputato una stagione importante riuscendo a fornire buone prove e mettendo in luce anche diverse giovani molto interessanti. E proprio le giovani, in questo caso le under 16, saranno tra le protagoniste di quest’ultima gara stagionale. Così come avvenuto ad Arzano, nel corso del match, coach Tescione darà loro giustamente spazio per far sì che possano acquistare ulteriore esperienza in vista della prossima stagione. Le ragazze nel corso della settimana si sono allenate con grande intensità ma anche con quella giusta e inevitabile spensieratezza di chi ha già raggiunto l’obiettivo stagionale. In campo, però, grinta e voglia di vincere certo non mancheranno perché l’obiettivo è di chiudere al meglio il campionato. Dal punto di vista della classifica il match in programma alla Senatore può essere utile all’Indomita per cercare di chiudere al decimo posto ed evitare in extremis il sorpasso dell’Olimpia Volley, impegnato sul campo del Forio. Difficile immaginare, anche in caso di successo, l’aggancio da parte dell’Indomita al nono posto occupato dallo Scafati che con tre punti in più delle salernitane, gioca in trasferta a Benevento contro il già retrocesso Costantinopoli. Non ha particolari velleità di classifica neppure il Nola, reduce dalla vittoria interna contro il Forio, che con un successo agguanterebbe l’Arzano al sesto posto in classifica.  Da ricordare, infine, che la sfida tra Indomita Salerno e Nola Città dei Gigli sarà trasmessa su Lira Sport lunedì alle 17.25, martedì alle 19.25, mercoledì alle 21.55, giovedì alle 23.55, venerdì all’1.25 e sabato alle 15.25 e su Telereporter, lunedì alle 20 con la telecronaca di Fabio Setta e il commento tecnico di Enzo Nicolao.

Il programma della ventiseiesima giornata: Elisa Volley Pomigliano-Arzano 3-1 (giocata giovedì), Indomita-Nola, Gimel S.Agata-Ribellina, Forio-Olimpia Volley, Costantinopoli-Scafati, Volleytime Casagiove-Phoenix Caivano, Pessy Volley-Battipagliese

La classifica: Battipagliese 66, Elisa Volley Pomigliano 65, Volleytime Casagiove 56, Phoenix Caivano 55, Pessy Volley 48, Arzano 42, Nola 39, S.Agata 38, Xenia Scafati 28, Indomita 25, Ribellina e Olimpia Volley 24, Costantinopoli 8, Forio 7

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia