Eccellenza girone B: il punto. Due squadre in vetta

Riprende la lotta per il primato nel girone B di Eccellenza: la Polisportiva non sbaglia e riaggancia in vetta la Palmese, fermata sul pari dal Sant’Agnello. In coda, successo pesante per la Virtus Avellino, mentre termina a reti bianche il derby salvezza tra Battipagliese ed Angri. Iniziamo, come di consueto, dagli anticipi: ben sei le gare disputate nella giornata di sabato.

PALMESE – SANT’AGNELLO 2-2 Frena la capolista, agganciata dalla Polisportiva. I rossoneri chiudono la prima frazione sul doppio vantaggio, grazie alle reti di Romano e di Aracri. Nella ripresa, un autogol di Cibelli e la rete di Procida regalano un prezioso punto in chiave salvezza agli ospiti.

CASTEL SAN GIORGIO – AMALFI 1-1 Termina in parità la sfida play-off tra Castel San Giorgio ed Amalfi. Ospiti avanti al 12’ con Guillari. Lo stesso attaccante viene espulso al 27’. Nella ripresa, i rossoblu trovano il pari grazie ad un rigore realizzato da Barbarisi (18’). A sette minuti dal termine, la squadra di mister De Cesare ha la ghiotta occasione per aggiudicarsi la piena posta in palio: Ferrentino però spreca il secondo penalty concesso ai rossoblu.

BATTIPAGLIESE - ANGRI 0-0 Termina a reti bianche il derby tra Battipagliese ed Angri: per i bianconeri arriva un punto utile quantomeno ad interrompere la striscia negativa di risultati. Zebrette costrette a disputare la fase finale del match in inferiorità numerica: al 32’ della ripresa, infatti, si registra l’espulsione di Russomanno per proteste.

CERVINARA – ECLANESE 2-0 Nel finale di gara, i caudini superano il fanalino di coda del girone. I gol di Samakè al 26’ della ripresa e di Farriciello in pieno recupero rilanciano le ambizioni play-off dell’Audax.

GROTTA – SCAFATESE 0-1 Ai canarini basta una rete di Malafronte al 39’ per superare a domicilio il Grotta. Gli irpini restano comunque a debita distanza dalle zone pericolose della classifica. I gialloblu, invece, continuano a lottare per un piazzamento play-off.

FAIANO – BUCCINO 0-0 Vibrante pareggio a reti bianche tra picentini e volceiani. Nel primo tempo, i padroni di casa hanno due ghiotte occasioni per passare: si registrano, infatti, ben due rigori falliti da Rapolo (28’ e 40’). Nel finale di tempo, gli ospiti rimangono in inferiorità numerica, in seguito all’espulsione di Medaglia. A metà ripresa lascia anzitempo il campo anche Troiano: l’attaccante viene espulso e lascia il Buccino in doppia inferiorità numerica. I volceiani però riescono a portare a casa un buon punto.

ALFATERNA – SANTA MARIA 0-2 La Polisportiva non sbaglia e riaggancia il vetta la Palmese. Con due reti nella ripresa, i giallorossi battono a domicilio i nocerini. Decidono il match D’Angolo e Coulibaly.

LIONI – VIS ARIANO 0-1 Un gol di Fodè dopo quattro minuti di gioco basta alla Vis per aggiudicarsi il derby irpino con il Lioni. Ariano che continua a lottare per un posizionamento play-off. Resta in piena bagarre salvezza, invece, il Lioni

VICO EQUENSE – VIRTUS AVELLINO 0-2 Pesante affermazione esterna per i biancoverdi: con un gol per tempo, gli irpini battono il Vico Equense. La rete di Cucciniello al 35’ e il raddoppio al quarto d’ora della ripresa di bomber Mario Merola consentono alla Virtus di rilanciarsi in chiave salvezza diretta.

Classifica: Palmese e Santa Maria 49; Castel San Giorgio 43; Vis Ariano 41; Scafatese 40; Amalfi e Buccino 39; Cervinara 38; Grotta 33; Vico Equense 31; Faiano e Virtus Avellino 30; Sant'Agnello 29; Lioni 26; Battipagliese e Angri 23; Alfaterna 15; Eclanese 10  

Battipagliese – Angri termina a reti bianche

Termina a reti bianche il derby tra Battipagliese ed Angri: per i bianconeri arriva un punto utile quantomeno ad interrompere la striscia negativa di risultati. Numerose defezioni per mister Cerminara, costretto a rinunciare agli infortunati Consiglio e Pastore e agli squalificati Mejri e Giorgio. Il tecnico schiera Cirillo – migliore tra i suoi – al centro della difesa, mentre in avanti si affida alla coppia composta da Russomanno e Novi. Sembra partire meglio l’Angri: dopo un solo giro di lancette, Delle Donne – dall’out di destra –serve un ottimo assist a Vitale. La conclusione dell’attaccante angrese viene murata con il corpo da Padovano, costretto a rifugiarsi in corner. La nitida occasione iniziale è solo illusoria: la Battipagliese conserva il possesso palla, anche se riesce a rendersi pericolosa solo dalla lunga distanza. Ci provano – nell’ordine – Sansone (12’) ed Asante (17’): la mira è però imprecisa. Più ghiotta la possibilità per i grigiorossi al 18’: Delle Donne spreca da ottima posizione. L’ex attaccante bianconero – leggermente defilato sulla destra – riesce a colpire solo l’esterno della rete. Scampato il pericolo, il gioco torna in mano alle zebrette: ci prova ancora da fuori area Vatiero, con la sfera che termina di poco a lato (28’). Cinque minuti dopo è invece Falco ad insidiare la porta di Calabrese: il suo diagonale rasoterra si spegne di poco sul fondo. L’ultima azione saliente del primo tempo è ancora di marca bianconera: sugli sviluppi di un corner, Cirillo raccoglie la respinta corta della difesa ospite e conclude al volo. La palla termina di poco alta. Meno occasioni – anche se più nitide – nella ripresa. Clamorosa doppia chance per gli ospiti al minuto 8: prima Delle Donne – che raccoglie un cross dalla destra – poi Sorriso non riescono a superare un ottimo Faggiano. L’estremo bianconero si fa trovare pronto e respinge entrambi i tentativi. Scampato il pericolo, le zebrette tornano a gestire la palla: nella ripresa, tuttavia, il possesso si rivela sterile. L’unica enorme chance per i bianconeri si registra al 28’: il colpo di testa di Vatiero – abile a sfruttare un cross dalla sinistra di Troisi – viene sfiorato da Calabrese, con la palla che – prima di terminare in corner – accarezza il palo. La gara scivola via senza troppi sussulti: a rendere leggermente più complicato il finale ai padroni di casa è l’inferiorità numerica. Corre il minuto 32 quando Russomanno viene espulso per proteste. Con l’uomo in meno, la Battipagliese arretra e rischia di regalare il vantaggio agli ospiti: al 36’, infatti, Somma perde ingenuamente palla e consente a Delle Donne di involarsi a tu per tu con Faggiano. Il tiro dell’attaccante si spegne sul palo. Nel finale, la Battipagliese resiste senza patemi: in pieno recupero, Cibele – servito da Della Femina – tenta di soprendere al volo il numero uno bianconero. La sfera termina tuttavia abbondantemente alta. In casa Battipagliese, dunque, arriva un punto che non muove di molto la classifica. Peseranno notevolmente i prossimi due scontri salvezza: si tornerà in campo già mercoledì per la trasferta con il fanalino di coda Eclanese. Sabato prossimo al “Pastena”, invece, arriverà il Sant’Agnello.

BATTIPAGLIESE – ANGRI 0-0

Battipagliese: Faggiano, Padovano, Somma, Sansone (38’st Toscano), Cirillo, Troisi, Falco, Asante, Russomanno, Vatiero, Novi (31’st Cataldo). Allenatore: Cerminara

Angri: Calabrese, Alfano, Siano, Della Femina, Volpe, Iapicco, Sorriso G. (12’st Ferrara), Comegna, Sorriso A., Vitale, Delle Donne (38’st Cibele). Allenatore: Criscuolo

Arbitro: Antonio Pio Pascuccio di Ariano Irpino

Ammoniti: Siano, Vitale, Sorriso G. (A); Vatiero, Padovano (B). Espulso al 32’st Russomanno (B) per proteste. Angoli: 7-2

Battipagliese: derby salvezza con l’Angri

Si giocherà sabato alle ore 15 il derby salvezza tra Battipagliese ed Angri: la gara con i grigiorossi inaugura una settimana che potrebbe rivelarsi decisiva. I tre scontri salvezza in sette giorni dovrebbero infatti far emergere le reali potenzialità delle zebrette. Cammino analogo per bianconeri e grigiorossi: i 22 punti all'attivo sono frutto di 5 vittorie, 7 pareggi e ben 11 sconfitte. In casa Angri, rosa rivoluzionata nel mercato di riparazione: sono approdati tra le fila della squadra di mister Criscuolo l’esperto portiere classe ’86 Marco Senatore – prelevato dal Cervinara – i difensori Luca Magliocca (centrale classe ’93 ex Vis Ariano Accadia) e Giovanni Alfano (’99 proveniente dall’Adriese – serie D), il duttile Fabio Siano (l’ex Castel San Giorgio può essere schierato sia in difesa che a centrocampo), il centrocampista Attilio Della Femina (’90) – giunto dall’Alfaterna – e ben quattro attaccanti. Il reparto offensivo è stato rivoluzionato con gli ingaggi dell’ex Battipagliese Nicola Delle Donne – quattro reti per lui tra le fila delle zebrette – l’angrese doc Francesco Vitale (con trascorsi anche in bianconero), Antonio Cibele – proveniente dalla Scafatese ed anche lui ex di turno – e l’esterno d’attacco Ambrogio Sorriso, che aveva iniziato la stagione con l’Audax Cervinara. Sul fronte bianconero, mister Cerminara recupera Pastore – già presente in panchina nell’ultimo turno di campionato – e Vatiero, di rientro dopo il turno di stop decretato dal Giudice Sportivo. Il tecnico dovrà però rinunciare agli squalificati Mejri e Giorgio. Il giovane attaccante deve scontare la seconda ed ultima giornata di stop. Probabile dunque la conferma in avanti di Russomanno, mentre la coppia centrale difensiva dovrebbe essere composta da Cirillo e Pastore. Per migliorare la propria posizione di classifica, la Battipagliese è chiamata ad invertire il trend negativo interno: appena una, infatti, la vittoria ottenuta in stagione tra le mura amiche. Sugli spalti non potrà rinnovarsi lo storico gemellaggio tra le due tifoserie: a causa dell’inagibilità del settore ospiti, infatti, la gara del “Pastena” si disputerà in assenza dei sostenitori grigiorossi.

Il Punto. Eccellenza girone B, Palmese in vetta

Cambio in vetta nel ventitreesimo turno del girone B di Eccellenza: l’inatteso crollo esterno della Polisportiva Santa Maria consente alla Palmese di conquistare la prima posizione. In coda, pesanti successi per Angri, Vico Equense e Sant’Agnello. Iniziamo dagli anticipi: ben cinque le gare disputate nella giornata di sabato.

BUCCINO – SANTA MARIA 2- 0 Perde la vetta la Polisportiva, che cede in casa del Buccino. Con un gol per tempo, Troiano e Ola puniscono i giallorossi e rilanciano le ambizioni play-off dei volceiani.

AMALFI - VICO EQUENSE 2-3  Pesante affermazione esterna per il Vico, che si allontana dalle zone pericolose della classifica. Ospiti avanti con Coppola. Le reti di Ferrara e Guillari consentono però ai biancoblu di chiudere il primo tempo in avanti. Nella ripresa, Schettino e Guida ribaltano nuovamente il risultato e regalano tre punti vitali ai napoletani.

VIRTUS AVELLINO – GROTTA 1-1 Termina in parità il derby irpino. Succede tutto nel primo tempo: al gol dei padroni di casa - realizzato da Lattarulo - risponde Volzone. Un pareggio che serve di più agli ospiti, che restano lontani dalle zone basse della graduatoria.

SANT’AGNELLO – FAIANO 2-1 All’ultimo respiro, il Sant’Agnello si aggiudica il delicato scontro salvezza con i picentini. Succede tutto nel finale di gara: al vantaggio di De Angelis (37') risponde cinque minuti dopo Rapolo su rigore. In pieno recupero, una punizione di Terminiello regala tre punti pesanti ai costieri.

ECLANESE – PALMESE 2-6 Tutto facile per la Palmese: rossoneri sul doppio vantaggio già al termine della prima frazione, grazie alle reti di Mascolo e di Esposito. Nella ripresa, una doppietta di Aracri mette al sicuro il risultato. L'Eclanese accorcia con Centani, ma ancora Mascolo e Ciccone blindano i tre punti. Inutile, nel finale, il gol del solito D'Andrea.

SCAFATESE – BATTIPAGLIESE 6-0 Tutto troppo facile per la Scafatese: le zebrette durano solo un tempo. I primi 45’si chiudono con i padroni di casa avanti di un gol, grazie a Siciliano. Dopo un buon primo tempo, la Battipagliese scompare: ad inizio ripresa, Malafronte trova il raddoppio. La rete di Evacuo ed altre due segnature di Malafronte chiudono la sfida nei primi venti minuti del secondo tempo. Nel finale, Siciliano realizza la personale doppietta e chiude le marcature. I canarini si rilanciano in chiave play-off. Le zebrette, invece, vengono agganciate dall’Angri.

ANGRI – CERVINARA 3-0 Exploit interno per i grigiorossi, che superano il più quotato Cervinara. Padroni di casa avanti dopo 3’, grazie al gol di Alfano. Nel finale di tempo, raddoppia Sorriso. Ad inizio ripresa, un rigore di Vitale blinda il successo. I tre punti consentono all’Angri di agganciare in classifica la Battipagliese. E domenica al “Pastena” andrà in scena proprio il derby salvezza con le zebrette.

VIS ARIANO – CASTEL SAN GIORGIO 1-1 Si dividono la posta in palio Vis Ariano e Castel San Giorgio. Succede tutto nei primi 20’ del secondo tempo: al vantaggio di Mounard risponde Ferrentino. Le due squadre consolidano la permanenza in zona play-off.

LIONI – ALFATERNA 1-2 Brusco crollo interno per gli irpini, avanti al quarto d’ora con D’Acierno e raggiunti al 35’ da un penalty di Di Ruocco. Nella ripresa – in pieno recupero – Di Giacomo trova la rete decisiva. Tre punti importanti per l’Alfaterna, che torna a guardare più da vicino la zona play-out. Attualmente sono sette le lunghezze di distanza dal terzultimo posto, ultimo utile per gli spareggi salvezza. Resta in piena bagarre salvezza, invece, il Lioni.

Classifica: Palmese 48; Santa Maria 46; Castel San Giorgio 42; Amalfi, Vis Ariano e Buccino 38; Scafatese 37; Cervinara 35; Grotta 33; Vico Equense 31; Faiano 29; Sant'Agnello 28; Virtus Avellino 27; Lioni 26; Battipagliese e Angri 22; Alfaterna 15; Eclanese 10

Battipagliese: trasferta proibitiva con la Scafatese

Trasferta proibitiva per la Battipagliese, reduce dal pesante ko interno con la Virtus Avellino. I bianconeri – scivolati al quartultimo posto in graduatoria – faranno visita alla Scafatese di mister Nastri: i canarini sono usciti notevolmente rinforzati dal mercato di riparazione. Numerosi i calciatori ingaggiati: sono giunti a Scafati l'esperto centrale di difesa Rinaldi, i centrocampisti ex Battipagliese Lopetrone e Giannattasio, i forti attaccanti Evacuo e Malafronte e l'esterno offensivo ex Santa Maria Cherillo. Nonostante gli importanti innesti, sta mancando la continuità di risultati: i gialloblu sono reduci dalla netta sconfitta nella sfida esterna con il Cervinara. In casa bianconera, continua l'emergenza formazione: alle assenze in difesa per infortunio, si aggiungono le squalifiche del centrocampista Vatiero e dell'attaccante Giorgio. La giovane punta bianconera ha rimediato due turni di stop. Probabile dunque che in avanti possa trovare spazio dal primo minuto Russomanno. La difficile sfida esterna con la Scafatese precede un trittico di gare che potrebbe rivelarsi decisivo in chiave salvezza: nel giro di una settimana, le zebrette saranno infatti attese da veri e propri scontri diretti.  Le due gare interne con Angri e Sant’Agnello – inframezzate dall’impegno esterno con il fanalino di coda Eclanese – sembrano decisive nella corsa salvezza. Tornando all’attualità, la gara con i gialloblu – su disposizione del comune di Scafati – si disputerà domenica 9 febbraio alle ore 15,00 a porte chiuse. A dirigere l'incontro sarà il signor Vincenzo Piscopo di Frattamaggiore, coadiuvato da Gabriele Federico di Agropoli e Carmela De Rosa di Napoli.

Eccellenza girone B: il punto. Battipagliese ancora quartultima

Resta in vetta la Polisportiva Santa Maria. In coda, pesanti successi per Vico Equense e Faiano. Iniziamo, come di consueto, dagli anticipi: tre le gare disputate nella giornata di sabato.

SANTA MARIA – SANT’AGNELLO 3-0 Si conferma in vetta la Polisportiva, che – nella seconda frazione – rifila tre reti al Sant’Agnello. La sblocca Cotello al quarto d’ora del secondo tempo. La doppietta di Capozzoli serve per mettere in ghiaccio i tre punti.

CASTEL SAN GIORGIO – LIONI 2-1 Vittoria al fotofinish per i rossoblu, avanti al 40’grazie al gol di Natiello e raggiunti a metà secondo tempo da Cetrulo. Poco prima dello scadere, ci pensa ancora Natiello – su rigore – a regalare il gol del successo alla squadra di mister De Cesare, che si conferma al terzo posto in classifica.

CERVINARA – SCAFATESE 3-0 Netta affermazione per i caudini, che si rilanciano in ottica play-off. Al quarto d’ora la sblocca Farriciello. Nella ripresa, Avallone e Vincenzo Casale chiudono il match nei primi 12’. Dopo l’importante vittoria con la Palmese, invece, non trova continuità la Scafatese.

PALMESE – ANGRI 2-0 Pronto riscatto per la Palmese, reduce dalla pesante sconfitta nel derby con la Scafatese. I rossoneri trovano le reti decisive nel primo quarto d’ora della ripresa, grazie a Mascolo e Romano. Nulla da fare per l’Angri, che resta inchiodato al terzultimo posto.

ALFATERNA – BUCCINO 1-2 Vittoria nel finale per i volceiani. I nocerini chiudono avanti la prima frazione, grazie alla rete su rigore di Di Ruocco. Negli ultimi sei minuti, Campione e Serritella ribaltano la gara. Tre punti pesanti per il Buccino, che si rilancia in classifica.

FAIANO – ECLANESE 4-0 Tutto facile per i picentini, che rifilano un poker al fanalino di coda. Apre Ruggiero allo scadere di primo tempo. Nella ripresa, Rapolo, Maisto e Coiro rendono più rotondo il successo.

BATTIPAGLIESE – VIRTUS AVELLINO 1-4 Dura un tempo la resistenza di una Battipagliese decimata da squalifiche ed infortuni. Il vantaggio della Virtus si materializza al 34’: Giobbe finalizza di testa un corner. Ad inizio ripresa le zebrette cercano il pari, ma vengono punite in contropiede da Da Silva. Una doppietta di Merola – inframezzata dal gol bianconero di Vatiero – fissa il risultato sull’ 1-4. Per le zebrette, da registrare le espulsioni di Giorgio alla mezz’ora per fallo di reazione e di Vatiero al 35’ per doppia ammonizione. Per gli irpini arrivano dunque tre punti preziosissimi in chiave salvezza. La Battipagliese, invece, resta quartultima.

VICO EQUENSE – VIS ARIANO 3-1 Pesantissimo successo per il Vico, che supera una Vis in piena corsa play-off. Padroni di casa avanti con Guida dopo appena nove minuti. Il raddoppio arriva al quarto d’ora del secondo tempo, grazie a Schettino. Mounard la riapre quattro minuti dopo, ma ancora Schettino al 27’ trova la personale doppietta e fissa il risultato sul 3-1.

GROTTA – AMALFI 0-0 L’unico pareggio a reti bianche della giornata giunge da Grottaminarda. Il punto ottenuto consente all’Amalfi di conquistare il quarto posto solitario in graduatoria.

Classifica: Santa Maria 46; Palmese 45; Castel San Giorgio 41; Amalfi 38; Vis Ariano 37; Buccino e Cervinara 35; Scafatese 34; Grotta 32; Faiano 29; Vico Equense 28; Lioni e Virtus Avellino 26; Sant'Agnello 25; Battipagliese 22; Angri 19; Alfaterna 12; Eclanese 10

Eccellenza girone B: il punto. Battipagliese quartultima

La Polisportiva Santa Maria vince senza affanni e si prende la vetta. In coda, pesantissimi successi per Vico Equense e Sant’Agnello. Iniziamo, come di consueto, dagli anticipi: ben cinque le gare disputate nella giornata di sabato.

ECLANESE – SANTA MARIA 0-2 Torna in vetta la Polisportiva: una doppietta di Margiotta – seconda rete su rigore – consente ai giallorossi di superare a domicilio il fanalino di coda Eclanese. Ai cilentani bastano 45’per avere la meglio sugli irpini e conquistare il primo posto in solitaria.

VIRTUS AVELLINO – CERVINARA 0-0 Si dividono la posta in palio le due irpine: un pareggio che serve ad entrambe per interropere la serie negativa di risultati. La Virtus era infatti reduce da tre ko di fila, mentre i caudini da due battute d’arresto. Occasione più ghiotta per gli ospiti: a metà ripresa, Samakè di testa colpisce la traversa.

CASTEL SAN GIORGIO – ALFATERNA 4-1 Tre punti play-off per i rossoblu. Illusorio vantaggio ospite ad opera di Ascione all’11’. A cinque minuti dal termine della prima frazione, Catalano riequilibra la sfida. Nel primo quarto d’ora della ripresa, Ferrentino e Giura chiudono virtualmente il match. A dieci minuti dal termine, Somma realizza il poker.

AMALFI – BATTIPAGLIESE 1-0 Dura sessantotto minuti la resistenza della Battipagliese, costretta a cedere il passo al più quotato Amalfi: i costieri – in piena lotta play-off – ottengono i tre punti grazie ad una rete di Senatore, realizzata al 27’ della seconda frazione. Zebrette che scivolano al quartultimo posto in classifica.

SANT’AGNELLO – BUCCINO 1-0 Tre punti pesantissimi per il Sant’Agnello, che riemerge dai bassifondi della graduatoria. Gara in discesa per i biancazzurri: volceiani in inferiorità numerica dopo appena un quarto d’ora, per effetto dell’espulsione comminata a Medaglia. Al 15’ della ripresa, Di Maio sigla il gol vittoria.

SCAFATESE – PALMESE 3-1 Tra le gare della domenica, spicca il match tra Scafatese e Palmese. Battuta d’arresto per i rossoneri, che cedono il passo alla Scafatese. Canarini avanti al 19’, grazie ad un rigore di Evacuo. Ad inizio ripresa, la punizione di Siciliano – deviata dalla barriera – si insacca e porta i padroni di casa sul doppio vantaggio. Ci pensa Mascolo al quarto d’ora a riaprire la sfida. A otto minuti dal termine, Malafronte ristabilisce le distanze, fissando il risultato sul 3-1.

VIS ARIANO - GROTTA 4-2 Pirotecnico successo per la Vis. Il primo tempo – grazie alle realizzazioni di Sekou e Capodilupo – si chiude sul doppio vantaggio per i padroni di casa. Sorrentino al quarto d'ora della ripresa sembra chiudere anzitempo ogni discorso. Il Grotta, però, ritorna in partita grazie a due rigori di Cataruozzolo (20’ e 27’). La Vis tuttavia non si perde d’animo e chiude la gara dopo appena tre minuti: ci pensa Grasso a mettere in ghiaccio il successo.

LIONI – VICO EQUENSE 0-1 Pesantissima affermazione esterna per il Vico: in pieno recupero, Guida regala tre punti vitali ai napoletani. Una battuta d’arresto che sa di beffa, invece, per gli irpini, risucchiati nella lotta play-out.

ANGRI – FAIANO 1-1 Termina in parità lo scontro salvezza tra Angri e Faiano: al vantaggio dei grigiorossi – realizzato di testa da Delle donne all’11’del primo tempo – risponde Pepe a metà ripresa. Ottimo punto per i picentini, rimasti in dieci uomini già nella prima frazione di gioco, per effetto dell’espulsione comminata a Biancardi.

 

Classifica: Santa Maria 43; Palmese 42; Castel San Giorgio 38; Vis Ariano e Amalfi 37; Scafatese 34; Buccino e Cervinara 32; Grotta 31; Faiano e Lioni 26; Sant'Agnello e Vico Equense 25; Virtus Avellino 23; Battipagliese 22; Angri 19; Alfaterna 12; Eclanese 10

Battipagliese: verso la sfida esterna con l’Amalfi

Settimana intensa di lavoro per la Battipagliese, reduce dalla sconfitta interna con la Vis Ariano Accadia: nonostante una discreta prova, le zebrette non hanno raccolto punti utili per la salvezza. La squadra di mister Cerminara farà visita ad un Amalfi in piena corsa play-off: l’esaltante vittoria ottenuta nello scontro diretto con il Cervinara ha restituito morale al gruppo guidato dal battipagliese doc Osvaldo Ferullo. In casa bianconera continuano i problemi di formazione per mister Cerminara: il tecnico dovrà rinunciare al centrale di difesa Pastore, uscito anzitempo durante la sfida interna con la Vis, in seguito ad un fastidio muscolare. Il giocatore salterà almeno due gare di campionato. Così come accaduto domenica scorsa, il tecnico dovrebbe schierare Cirillo al centro della difesa, con Consiglio al suo fianco. A centrocampo potrebbe dunque trovare spazio dal primo minuto l’esperto Asante. In avanti, sembrano confermatissimi Giorgio – tre gol per lui nelle ultime tre uscite – e l’under Cataldo, altra piacevole sorpresa. Non si escludono comunque modifiche all’assetto tattico, considerando anche la pesante assenza di Pastore in retroguardia. Sul fronte opposto, nel mercato di riparazione l’FC Costa d’Amalfi ha provveduto a rinforzare soprattutto il reparto offensivo: i biancoblu hanno tesserato gli attaccanti Manuel Guillari (classe ’97 ex Puteolana) e Vincenzo Criscuoli (’87). Per quest’ultimo si tratta di un gradito ritorno: con le sue 76 reti in 111 presenze, Criscuoli risulta essere la punta più prolifica della storia della società costiera. Insieme alla Polisportiva Santa Maria ed al Castel San Giorgio, i biancoblu detengono il primato di miglior difesa del girone: appena 18, infatti, le reti subite dalla squadra di mister Ferullo. Gara tutt’altro che abbordabile dunque per le zebrette, chiamate ad un’ennesima prova di carattere. Per permettere ai biancoblu di preparare nel migliore dei modi la finale di Coppa Italia – in programma mercoledì 29 gennaio alle ore 19 presso lo stadio “Squitieri” di Sarno – la sfida tra FC Costa d’Amalfi e Battipagliese si disputerà sabato pomeriggio alle ore 14,30.

Sottoscrivi questo feed RSS