CONTATTACI

Battipaglia. Mirra presenta Emiliano alla città

 Si è incontrato con i suoi sostenitori, nel salotto comunale di Battipaglia, Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia e candidato alla segreteria nazionale del Partito Democratico. A fare gli onori, di casa dinanzi il consigliere comunale Egidio Mirra. Michele Emiliano  dopo aver parlato delle spaccature del partito ha dichiarato di essere in grado di ricucire la società italiana attorno a un progetto economico. Tutela dei più deboli, armonia tra sviluppo industriale e rispetto ecologico, maggior peso dell`Italia in Europa, ma non grazie alle lobby industrial-finanziarie come con Renzi, piuttosto per il grande consenso popolare. Se fosse lui a vincere la corsa alla segreteria sarebbe in grado di ricucire il nord e il sud dello Stivale. Egidio Mirra entusiasta per la presenza di militanti e i cittadini intervenuti ha così commentato: " Ieri la venuta di Emiliano è stata una bella giornata per il pd e per quanti ritengono necessario un partito che parli alla gente dei problemini veri. Un partito che si riappropri della funzione vera: quella di rappresentare i bisogni e le aspettative degli Italiani, un partito no comitato elettorale del capo di turno, ampio plurale e che partendo dalla migliore tradizione della sinistra e del cattolicesimo democratico torni a parlare dei bisogni e fa della solidarietà e della giustizia sociale la sue parole d'ordine".

 

Battipaglia. Multe agli automobilisti al mercato, la città si divide sui social

Niente sconti agli automobilisti indisciplinati, multe a raffica della Polizia Municipale lo scorso giovedì per chi non ha rispettato il codice della strada e ha parcheggiato dove non era concesso. La città si divide sui social, tra- Pro e Contro - sanzione.

Al centro della discussione la mancanza di un parcheggio e di servizi per gli avventori del mercato, che si sono recati a fare spesa con la propria auto e sono stati multati per aver parcheggiato dove non era consentito. Vito, automobilista multato si difende attaccando l'amministrazione e commentando : " Per un mercato settimanale di queste dimensioni, grande quanto una fiera, non è possibile che non siano previsti posti auto adeguati e servizi agli utenti. Si usano due pesi e due misure, consentendo a parcheggiatori abusivi di svolgere le loro attività illegali, alla microcriminalità di spadroneggiare liberamente nell'area di vendita dove avvengono furti seriali da anni, però, non si tollera l'automobilista che parcheggia in divieto di sosta”. Su Facebook Carmen scrive: "Per un mercato così grande, mi dite dove sono i parcheggi per tutti? Con tutta la buona volontà è impossibile rispettare i segnali...."

Mina: " Vai a fare la spesa un giorno a settimana e ti fanno pure la multa... poi per le strade della città verdi auto parcheggiate dappertutto"

Non tutti pensano che sia sbagliato multare chi, anche se in condizioni di disagio, non rispetti le norme. Scrive Elvira: " Prendiamo una decisione, tutti vogliamo che si rispettino le regole? Vogliamo fare tutti quello che ci piace? La povera gente va al mercato ma deve parcheggiare dove e' consentito"

Anna: "Si vedono i vigili, fanno le multe e......Non va bene! Non si vedono vigili e.....Non va bene. Ci sarà prima o poi qualcosa e qualcuno che riesca ad accontentare tutti?"

Enzo: "Iniziamo tutti a rispettare e a rispettarci … in tutti i sensi ... e che ben venga la legalità. Vogliamo diventare una Città.... la troppa tolleranza non ci fa crescere ..."

La legalità va rispettata in tutte le sue forme, tutto gira intorno al cittadino che in questo caso ne esce sempre perdente.

I cittadini di Via R. Jemma denunciano un presunto abuso

Comitato spontaneo di cittadini chiedono al Comune di accertare eventuali responsabilità dopo l’installazione di un cancello su via R. Jemma. Sono circa una ventina le persone che hanno dato mandato ad un avvocato locale per verificare se l’opera è stata realizzata nel rispetto delle regole edilizie e del codice della strada. I primi firmatari: Carmelo Baratta, Corrente Emilio e Felice Orlando, che in una missiva chiedono al comune di intervenire comunque anche con un esproprio se fosse necessario. “Si tratta di una iniziativa privata arrogante poiché quella zona di via R. Jemma è stata sempre aperta al pubblico; addirittura è stato montato un cancello in mezzo alla strada, che crea problemi sia al traffico veicolare che alla circolazione pedonale”. Questo è lo sfogo della comunità locale che rimarca anche la poca attenzione di chi governa, assente sul territorio ed incapace di tutelare i battipagliesi. Nel frattempo sembra che la polizia municipale sia già intervenuta per fare i rilievi del caso e soprattutto per capire se l’accesso carraio è conforme al codice della strada.

Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia