mariano

La Renzllo Lars Salerno viene beffata da Cassino, gli ospiti vincono di un punto al PalaSilvestri

La squadra di Paternoster viene raggiunta in classifica dai laziali, in vantaggio negli scontri diretti

Lo scontro diretto tra Renzullo Lars Virtus Arechi Salerno e BPC Virtus Cassino si decide in favore degli ospiti all’ultimo respiro. I laziali espugnano il PalaSilvestri col punteggio finale di 74-75 e con la squadra di casa che sciupa l’ultimo possesso, col quale avrebbero ancora potuto ribaltare la situazione. Avanti 54-44 al trentesimo minuto e con il lungo Bagnoli fuori per fallo, il team caro al presidente Nello Renzullo ha commesso l’errore di non chiudere i conti e, anzi, di permettere ai viaggianti di rientrare prepotentemente in partita con le giocate di Petrucci e di un Carrizo straordinario (suo il canestro che alla fine risulterà decisivo). Cassino vince, raggiunge Salerno a quota 28 punti e, in automatico, la scavalca in virtù degli scontri diretti favorevoli (all’andata si era imposta per 79-73). Nonostante la sconfitta il roster allestito dal diesse Corvo ha messo in mostra qualità importanti, ma deve riuscire a mantenere la continuità di rendimento nell’arco dei 40 minuti se vuole essere protagonista fino in fondo a questa stagione 2017/18.

Pronti via e Cassino scappa (2-11), con coach Paternoster costretto a chiamare time out. L’ingresso dalla panchina di Sorrentino, Petrazzuoli e Mennella cambia volto alla Virtus Arechi Salerno che, grazie alla ritrovata intensità difensiva, riesce a distendersi in campo aperto e a realizzare le sue giocate classiche. I padroni di casa chiudono il primo quarto avanti 17-14.

In avvio di secondo periodo, i padroni di casa non permettono agli ospiti di rifornire Bagnoli sotto le plance e prendono le misure a Carrizo, riuscendo a raggiungere anche 12 lunghezze di vantaggio (30-18). I laziali hanno il merito di non disunirsi e fino al 38-36 con cui si chiude il primo tempo.

Dopo l’intervallo, il team del patron Renzullo torna in campo trasformato e, con Sorrentino e Paci sugli scudi, riesce a produrre uno strappo importante.  Inoltre, in chiusura di terzo periodo Bagnoli commette il suo quarto fallo, protesta e rimedia il tecnico che pone fine anticipatamente alla sua partita. I blaugrana ne approfittano e tornano avanti di 10 lunghezze (54-44).

Partita finita? Guai a crederlo. Cassino trova energie mentali e chiude tutti gli spazi in area, impedendo che arrivino palloni puliti a Paci e agli altri lunghi di Salerno. In più, Petrucci e Carrizo danno vita ad un autentico show. Il ritrovato Di Prampero e uno strepitoso Sorrentino permettono comunque ai padroni di casa di mantenere la testa della gara fino a 11 secondi dalla fine. Cassino, però, ha il possesso del pallone e lo sfrutta nel migliore dei modi con l’ennesimo canestro di Carrizo. A 3 secondi dalla fine coach Paternoster chiama time out per disegnare l’ultima azione da eseguire in attacco, ma dopo la rimessa lo schema non riesce e Cassino festeggia per il prestigioso successo conseguito al PalaSilvestri. Finisce 74-75.

Nel prossimo week end la Renzullo Lars Virtus Arechi Salerno rimarrà a guardare: la gara casalinga con la Stella Azzurra Roma è stata infatti rinviata al prossimo 1 marzo (ore 20).

RENZULLO LARS VIRTUS ARECHI SALERNO vs BPC VIRTUS CASSINO

PARZIALI:

Virtus Arechi Salerno: Paci 12, Bartolozzi 5, Petrazzuoli 6, Di Prampero 5, Cucco M. 7, Mennella 7, Babilodze 2, Datuowei ne, Sorrentino 23, Leggio 7, Cucco A. ne, Niang ne.

All. Paternoster

Cassino: Panzini 7, Del Testa 16, Petrucci 12, Carrizo 25, Bagnoli 10, Cena 5, Banach, Di Poce, De Ninno, Guglielmo ne.

All. Vettese

Arbitri: Marco Leggiero e Cosimo Schena

Note: presenti oltre 400 spettatori sugli spalti del PalaSilvestri; usciti per raggiunto limite di falli Bagnoli e Petrucci (C)

e-max.it: your social media marketing partner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Battipaglia