CONTATTACI OK

La Givova Ladies spreca troppo: Catania passa al PalaMangano

Scafati sciupa un vantaggio di 14 punti e ora è con le spalle al muro. Ottaviano: “Nulla è perduto”

La Givova Ladies Scafati spreca troppo e Catania ne approfitta per espugnare il PalaMangano 42-46. Sanguinosa la seconda parte di gara nella quale il team di coach Ottaviano brucia un vantaggio di ben 14 punti.

Inizio, come prevedibile, abbastanza lento. L’emozione per la posta in palio tradisce un po’ le due squadre in campo che commettono vari errori banali. Scafati cerca un mini allungo grazie a Iozzino, preziosa anche in fase difensiva, e Busiello (9-5). Ma la Rainbow è presente e con una tripla allo scadere di Caruso si riporta sul -1 (11-10). Nei secondi dieci giri di lancetta la Givova Ladies decide di alzare il volume della radio. E’ ancora una scatenata Iozzino a suonare la carica per il 19-14 che costringe coach Bruni alla sospensione. Ma al rientro sul parquet la musica è la stessa. Busiello trova più volte il fondo della retina, poi ci pensano Serra e De Michele a chiudere l’opera per il 30-16 con cui si chiude il primo tempo.

Alla ripresa delle ostilità Scafati comincia ad affidarsi alle individualità, così Catania ha buon gioco e recupera un po’ di gap. Sono Caruso e Ferlito a firmare il minibreak che riduce le distanze a soli 7 punti (33-26) prima dell’ultima frazione di gioco. La Rainbow comincia a crederci e raggiunge anche il 33-30 con Caruso. Busiello tiene le sue in linea di galleggiamento (38-30), ma le siciliane non mollano. Ancora l’implacabile Caruso e La Manna puniscono le pesanti  disattenzioni delle locali e raggiungono il 38 pari a 3’41’’ dalla fine. Catania mette anche il naso avanti con Caruso (38-40), poi è la solita Negri a rimettere le cose in chiaro con un gioco da tre punti (41-40). Scala dalla lunetta segna il 42-40, ma una fredda Ferlito spegne gli ardori della Givova Ladies con la bomba pesantissima del 42-43. Scafati si smarrisce definitivamente e La Manna chiude i conti.

Non perde la speranza coach Ottaviano. “Dopo un buon primo tempo non abbiamo più segnato, calando l’intensità nella nostra metà campo. Comunque la differenza nel punteggio non è alta abbiamo tutte le carte in regola per poter vincere a Catania”.

L’appuntamento è quindi fra sei giorni in Sicilia, dove la Givova Ladies sarà chiamata a vincere per forza se vuole proseguire il suo cammino.

Givova Ladies Scafati-Rainbow Catania 42-46

Givova Ladies Scafati: Sicignano n.e., Iozzino 8, Busiello 13, Carotenuto 5, Favilla, Scala 4, Serra 3, Negri 7, De Michele 2, Di Michele n.e., Di Somma n.e., Liuzzi. All. Ottaviano

Rainbow Catania: Parrinello n.e., Spina n.e., Magrì, Ferlito 7, Caruso 15, Bruno n.e., Parisi, Marmo, Chiarella 4, La Manna 9, Patanè 2, Spampinato 9. All. Bruni

Arbitri: Acella e Paradiso di Bari

Parziali: 11-10, 30-16, 33-26

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Battipaglia