A1 Femminile. O.ME.P.S. Givova Battipaglia sconfitta in casa dall' Iren Fixi Torino

Al PalaZauli, nell’incontro valevole per la decima giornata del campionato di Serie A1 Femminile, la O.ME.P.S. Givova Battipaglia, al termine di un match in cui succede di tutto, viene superata, nel finale, dall’Iren Fixi Torino che, grazie a due liberi messi da Brcaninovic a 4 secondi dal termine, porta a casa una vittoria pesantissima in chiave salvezza. Per Battipaglia, una sconfitta drammatica che rende la salvezza lontanissima. Risultato finale: 75-77. 

La cronaca.

Il match è vibrante e intenso fin dalle prime battute. La posta in palio, altissima, non condiziona affatto il rendimento delle squadre che si affrontano a viso aperto fin dalla palla a due. Il primo tentativo di fuga è di marca ospite: due triple di Brcaninovic e Barberis portano l’Iren Fixi sul +6 (al 4′, 7-13). Ma Battipaglia reagisce prontamente e, grazie a Jarosz (ottimo il primo quarto del pivot americano) e a Ciabattoni, rientra rapidamente in scia alle piemontesi (14-15 al 7′) per poi mettere addirittura la testa avanti (19-15 all’8′), prima di essere nuovamente scavalcate dalle ospiti, trascinate da Brcaninovic. Al 10′, Torino è avanti di 3 (21-24).        

Nel secondo quarto, però, ecco d’improvviso i fantasmi che stanno tormentando la stagione di Battipaglia da oltre due mesi. La O.ME.P.S. Givova, infatti, comincia a sbagliare moltissimo offrendo un inizio di seconda frazione caratterizzato da imprecisioni (tante), distrazioni (troppe) e paura (troppa anche quella). Torino ne approfitta immediatamente e, al 13′, vola sul +9 (25-34). Passano i minuti, ma le cose non migliorano: le bianco-arancio sono in difficoltà e continuano a subire la maggiore verve della compagine piemontese. Poi, a un passo dal baratro, sul 33-43, ecco la reazione di Battipaglia che, grazie a Ciabattoni e ad un’ottima Nori, si riporta vicina alle ospiti. All’intervallo lungo, l’Iren Fixi è avanti nuovamente di 3 (40-43).

Il terzo quarto è splendido: non si segna molto, anzi … ma l’intensità è straordinaria. Battipaglia è tornata pienamente in partita e, trascinata da Jarosz, al 24′ torna a mettere la testa avanti esaltando uno Zauli infuocato (50-47). Il match è elettrizzante ed equilibrato. Le due squadre si contendono con notevole ferocia agonistica due punti vitali. Milazzo da una parte e Jarosz dall’altra provano a mandare in fuga le rispettive squadre, ma senza riuscirci. Al 30′, l’Iren Fixi è ancora avanti, ma soltanto di 1 (56-57).

Nell’ultimo quarto – drammatico – succede di tutto. Errori clamorosi e giocate straordinarie si alternano in un crescendo di pathos difficilmente descrivibile. Battipaglia ha l’inerzia dalla sua parte e sembra poter finalmente festeggiare la prima vittoria stagionale. E invece, per ben 2 volte, la O.ME.P.S. Givova butta via la gara in maniera clamorosa. Sul 61-60, Galbiati, in contropiede, manca, da sola, un canestro che sembrava fatto … sul ribaltamento di fronte, Brcaninovic mette una tripla dal coefficiente di difficoltà enorme subendo anche il fallo di Sasso. Il gioco da 4 punti dell’ala tedesca capovolge il risultato (61-64). Ma il peggio deve ancora venire. Battipaglia è brava a ricucire lo strappo portandosi sul 75 pari. Poi, a 30 secondi dal termine, la beffe delle beffe, degna di una stagione finora assai beffarda: Jarosz, fino a quel momento la migliore in campo e con il 100% dalla lunetta, fa 0 su 2 ai liberi. Passano pochi secondi e stavolta è Torino a poter tirare a cronometro fermo: Brcaninovic fa 2 su 2. Sembra finita, ma Jaroz, a 1 secondo e 3 decimi dalla sirena conclusiva, si guadagna altri due liberi che, però, fallisce nuovamente entrambi. È la fine. Torino vince, senza rubare niente, con il punteggio di 75-77. Per Battipaglia, oltre alle dieci pesantissime sconfitte consecutive, l’amara consapevolezza di avere, a dicembre, già un piede in A2. 

O.ME.P.S. GIVOVA BATTIPAGLIA

Cremona 2, Nori 8, Galbiati 9, Ciabattoni 17, Montiani N.E., Sasso, Scarpato, Opacic N.E., Mazza 2, Mattera, Houser 12, Jarosz 25. Coach: Orlando.   

IREN FIXI TORINO 

Brcaninovic 19, Stejskalova 2, Togliani 3, Milazzo 17, Margaria N.E., Del Pero 10, Petrova N.E., Barberis 20, Salvini, Kinard 6. Coach: Riga.