Redazione

Redazione

Salerno. Anas, consegnati i lavori sulla SS163 "Amalfitana"

Anas (Gruppo FS Italiane) ha consegnato quest’oggi all'aggiudicatario, il Raggruppamento Temporaneo d’Imprese Consorzio Stabile Vitruvio S.C.A.R.L. - Impresig S.r.l. con sede in Gioiosa Marea (ME), i lavori di stabilizzazione dei costoni rocciosi incombenti sulla strada statale 163 “Amalfitana”, nei territori comunali di Amalfi, Conca dei Marini, Furore e Positano, in provincia di Salerno. Nel dettaglio, la consegna è avvenuta presso il Comune di Positano alla presenza di rappresentanti dell’Ente Comunale, della Regione Campania (Ente finanziatore) e dell’Anas (Ente attuatore); l’intervento ha un valore complessivo di oltre 5,5 milioni di euro. I lavori, per i quali è prevista una durata contrattuale di 422 giorni, consisteranno nell'esecuzione di attività di ispezione, bonifica e disgaggio di parti instabili dei costoni, nell'apposizione di reti in aderenza e nell'installazione di reti paramassi sui versanti a monte e a valle della statale. L’intervento permetterà di mitigare il rischio di dissesto idrogeologico nell’intera area. Per tutto il periodo d’esodo estivo, le attività non coinvolgeranno il piano viabile; le lavorazioni che richiederanno l’istituzione di sensi unici alternati o di interdizioni temporanee della circolazione – necessarie per la tipologia delle lavorazioni da eseguire – infatti, prenderanno il via a partire dal mese di settembre, a seguito di condivisione con gli Enti Territoriali. Nel frattempo, le maestranze del Raggruppamento Temporaneo d’Imprese eseguiranno attività preparatorie del cantiere, lavori propedeutici alle attività di disgaggio e comunque tutti gli interventi che potranno essere eseguiti senza particolari impatti sulla circolazione.   

Sarno. Miasmi nella zona industriale

Miasmi nella zona industriale di Sarno, tra siti di trattamento dei rifiuti e scarichi illegali. La Deputata del Movimento 5 Stelle interroga il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Sergio Costa: “È ora di dire basta all'odore nauseabondo che sta avvelenando la nostra bellissima città di Sarno: ho interrogato il Ministro Costa chiedendo di sapere se sono state individuate le cause delle reiterate contaminazioni della matrice ambientale aerea, del suolo e delle acque registrate nell’area Pip di Sarno. Ai cittadini di Sarno viene negato il diritto a respirare e a vivere all’aria aperta” dichiara la Deputata del Movimento 5 Stelle Virginia Villani. Il 23 giugno 2020 nel comune di Sarno, un gruppo molto numeroso di cittadini si è recato presso il locale commissariato di polizia per protestare contro l’odore nauseabondo proveniente da via Ingegno che si estendeva fino al centro della città. I cittadini, costituiti anche in un Comitato civico «Uniti per l’ambiente» denunciano già da qualche anno, una situazione ormai intollerabile nell'area Pip di Via Ingegno. “ Adesso, è necessario tirare le somme: vogliamo sapere qual è il grado di pericolosità dei fenomeni odorigeni avvertiti dalla cittadinanza per porre fine a questi fenomeni evitando che in futuro episodi simili si possano ripetere e tutelando il supremo diritto alla salute dei cittadini della nostra amata Sarno”- afferma Villani.

Genoa-Napoli da trappolone. Osimhen arriverà ma non subito

Allo Stadio Luigi Ferraris c’è Genoa-Napoli con i grifoni che si giocano la permanenza in Serie A. Gli azzurri dovranno fare i conti con le forti motivazioni dei rossoblù, evitando di prendere alla leggera un impegno sulla carta non proibitivo. La figuraccia e il trappolone sono dietro l’angolo se non si tengono in considerazione questi fattori.  “Per noi è importantissima la partita contro il Napoli – afferma Nicola, l’allenatore del Genoa – perché è un’altra gara che ci permette di cogliere che cosa vogliamo fare e che cosa vogliamo proporre”. Il Genoa è reduce da un insperato pareggio all’ultimo secondo contro l’Udinese, quando era sotto di due gol a venti minuti dalla fine. Una squadra che non si arrende, nonostante le mille difficoltà difensive, aggravate dall’assenza di Romero. Il Napoli mantenendo la tensione alta può dare continuità al processo di crescita marchiato Rino Gattuso. Partita dopo partita, Bergamo a parte, i partenopei stanno ritrovando certezze e migliorando nel palleggio. Ci sarà gran turnover per dare spazio a chi ha giocato meno, soprattutto per chi sgomita per un posto da titolare come El Chucky. Lozano è pronto a partire dal primo minuto, ma Gattuso si riserva la possibilità di impiegarlo a partita in corsa per sfruttare le sue doti da contropiedista. Il Napoli deve fare a meno di Koulibaly e Demme squalificati, con Manolas e Lobotka pronti a sostituirli. Di Lorenzo e Zieliński potrebbero rifiatare lasciando spazio ad Hysaj ed Elmas. In Attacco torna Mertens titolare, i dubbi restano sull’out destro d’attacco con il ballottaggio tra Lozano e Politano. Gattuso non vuole distrazioni e pretenderà il massimo in tutte e otto le partite restanti: “Ora proviamo a vincerle tutte. All’ottavo di finale di Champions League ci dedicheremo quando verrà il momento, adesso non possiamo distrarci e non dobbiamo correre il pericolo di incappare in qualche figuraccia”. Intanto su Osimhen iniziano a uscire rumors di un suo tentennamento in attesa di offerte dalla Premier League (come fu per Pepe). Si era detto che giovedì sarebbe stato il giorno del sì ufficiale del ragazzo, adesso si viaggia più cauti. Alfredo Pedullà, noto esperto di calciomercato, non ha dubbi: “Sì al Napoli senza dubbi ed incondizionato, ma serve ancora un po' di pazienza”.

Le probabili formazioni:

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, Soumaoro, Masiello; Barreca, Sturaro, Schone, Behrami, Ghiglione; Iago Falque, Pinamonti. All. Nicola

NAPOLI (4-3-3): Meret; Hysaj, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Elmas, Lobotka, Fabian; Lozano, Mertens, Insigne. All. Gattuso

Battipaglia. Domani festa del pane edizione solidale

Il Comune di Battipaglia partecipa alla “Festa del Pane – Edizione solidale” organizzata dall’Associazione Confartigianato Panificatori Salerno. Avrà inizio alle ore 17:00, presso la Mensa dei Poveri dove saranno consegnate scatole solidali per famiglie in condizioni di disagio economico. Saranno presenti la Sindaca Cecilia Francese, l’Assessore alle Politiche Sociali ed all’Artigianato Monica Giuliano, il Presidente Confartigianato Salerno Franco Risi, la Vice Presidente Confartigianato Salerno Franca Maresca e il Presidente Confartigianato Panificatori Salerno Carlo Vernieri, la Presidente di Spes unica - mensa dei poveri - Ida De Vita. Le attività della città che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa sono Paf Sud srl, Panificio Cerrato, Panificio Ciociola, Panificio Melella Mario e Panificio Longo.  “La Festa del Pane si inserisce quest’anno in una fase particolarmente critica per il nostro paese, causata dall’emergenza sanitaria.  – dichiara l’assessore Monica Giuliano - La grave crisi economica sta causando l’aumento a dismisura delle fasce deboli della popolazione e tante famiglie hanno bisogno di sostegno concreto. La solidarietà, unita alla necessità di investire grosse risorse per lo sviluppo e l’occupazione, è il solo modo per far sentire che nessuno deve sentirsi in pericolo e abbandonato, e che tutti lavoreranno insieme per superare questo momento e ripartire. Un plauso all’Associazione Confartigianato Panificatori Salerno per il taglio solidale che quest’anno ha voluto dare all’iniziativa ed un ringraziamento particolare anche agli artigiani di Battipaglia del settore che hanno dato la loro disponibilità per il successo della manifestazione”.

  • InFamily

Sottoscrivi questo feed RSS