La Battipagliese Volley accede ai Play-Off e punta alla promozione in B

Entra prepotente e di diritto nella fase Play-off la Battipagliese Volley dopo aver conquistato il terzo posto a fine torneo. Un risultato importante per la società e per la città di Battipaglia che si appassiona e si avvicina sempre di più alla pallavolo. Tutti protagonisti e tutti entusiasti, dal presidente al pubblico passando dal coach alle atlete che hanno dimostrato volontà, passione e sacrificio. Non era iniziata nel migliore dei modi l'avventura del Club battipagliese che, a novembre del 2015, in bilancio aveva 4 sconfitte consecutive e un divorzio, quello dal coach Ciro Sannino. La domenica successiva però alla guida delle lady arriva Lina Infante, che raccoglie un gruppo demotivato e sottotono, iniziando un cammino di lavoro e preparazione non solo fisica. I risultati arrivano subito e le ragazze della Battipagliese si ricompattano e macinano risultato dopo risultato, tanto è vero che i numeri di fine stagione, con Infante alla guida sono impressionanti: 19 partite:17 vittorie ( di cui 16 con i tre punti e 1 al tie break ed 1 con ALP Aversa). Una squadra imbattuta che ha perso solo quattro set in tutto il campionato e che vanta 51 punti conquistati su 57 a disposizione. Il coach Infante commenta così il risultato ottenuto: "Di tutto questo ringrazio il presidente, per la tranquillità che ci ha lasciato, ringrazio tutte le mie atlete, per aver creduto sempre di più nel lavoro, nei consigli e nel gruppo. Sono fiera e felice perché è un risultato all'inizio insperato quindi grazie a tutti". Continua la preparazione della squadra che il 13 maggio affronterà la Pallavolo Pozzuoli fuori dalle mura amiche, per portare avanti quel sogno che ora sembra poter diventare realtà.

e-max.it: your social media marketing partner

L’under 16 della Treofan Lady è la terza squadra ad accedere alla F.Nazionale

Dal 29 maggio al 4 giugno l’atto conclusivo a Battipaglia

Tre su tre. La Treofan Lady giovanile non molla nulla, neanche con l’under 16 di coach Cavaliere che, in quel di Pesaro, ha conquistato l’accesso alla Finale Nazionale di categoria che si disputerà a Battipaglia dal 29 maggio al 4 giugno.

Decisiva la vittoria conquistata contro il San Raffaele Roma nella tre giorni d’Interzona dove sono arrivate anche le sconfitte con Geas Milano e Reyer Venezia: “Nel week-end ci siamo confrontate con squadre di una certa importanza, occasione che è servita per conoscere i nostri limiti – ammette la guardia Annachiara Sorrentino -. Nonostante ciò abbiamo giocato di squadra e siamo riuscite a raggiungere quell’obiettivo che volevamo ad ogni costo. Ora daremo il massimo per dimostrare alla nostra città quanto valiamo”. Una città che vivrà in prima persona l’atto conclusivo, una settimana di grande basket da vivere al Pala Zauli ed in Tendostruttura: “Sarà un grande evento, siamo contente di poter far parte dell’elenco delle migliori sedici formazioni d’Italia – dichiara il centro Chiara De Falco -, ora però tutte insieme dovremo lavorare in queste settimane per migliorare quelli che sono attualmente i nostri limiti. Con un po’ di “affanno” abbiamo ottenuto all’Interzona il successo che serviva, ma alle finali dovremo dare di più”.

TREOFAN LADY-GEAS MILANO 45-67 (11-20, 23-35, 41-47)

Treofan: Mammone 3, Cremona 12, Scarpato 5, De Caro, Martines 4, Scolpini, De Falco 1, Sorrentino ne, Mattera 18, Codispoti 12. Coach: Cavaliere

TREOFAN LADY-REYER VENEZIA 43-64(11-17, 25-33, 40-51)

Treofan: Mammone 2, Cremona 11, Scarpato 5, De Caro, Martines 6, Scolpini, De Falco 2, Sorrentino ne, Mattera 15, Codispoti 2. Coach: Cavaliere

TREOFAN LADY-SAN RAFFAELE ROMA 60-47(19-13, 26-22, 42-39)

 

Treofan: Mammone 9, Cremona 6, Scarpato 12, De Caro 6, Martines 10, Scolpini, De Falco 4, Sorrentino, Mattera 9, Codispoti 4. Coach: Cavaliere

e-max.it: your social media marketing partner

La Convergenze cerca il riscatto con Schio

Riga “Senza paura”. “Facciamo in modo di ritornare allo Zauli”, così coach Massimo Riga aprì le porte ai playoff quando dietro l’angolo c’era ancora la serie con Umbertide. Sempre con quella voglia matta di portare la Convergenze Givova Battipaglia più avanti possibile nella post-season.

A distanza di una settimana rieccoci qui nuovamente allo Zauli, proprio come richiesto. Questa volta, però, saranno quarti di finale e l’avversario sarà il Famila Schio. Giovedì scorso la sconfitta in gara 1 al Pala Campagnola, ma domenica (ore 18:00) non ci sarà tempo di pensare al passato. In campo, per gara 2, con quella stessa voglia del proprio coach di continuare a stupire: “In primis servirà scendere in campo senza paura, con un atteggiamento propositivo e non remissivo come accaduto nel primo incontro della serie – specifica subito coach Riga -. I nostri avversari hanno immediatamente messo le cose in chiaro sin dall’inizio, dimostrando che puntano fortemente all’obiettivo finale. Ma questo non ci deve spaventare, quella di domenica deve essere la gara che racchiude il coronamento di una stagione dove tutti gli obiettivi sono stati raggiunti, sia per la prima squadra che per le giovanili”.

Ma la stagione non è ancora terminata, ci sono ancora quaranta minuti da giocare: “Di fatto siamo arrivati alla montagna, ma non abbiamo probabilmente ancora l’attrezzatura giusta per scalarla completamente. Quello che è certo, però, è che non siamo rimasti giù in paese a guardare gli altri che proseguivano il cammino” – l’esempio proposto dal tecnico delle Lady per raccontare l’annata biancoarancio – “Chiudere, comunque, con le campionesse uscenti sarà eventualmente molto bello per il nostro movimento, ed ecco perché mi auguro che tutto il settore femminile sia presente allo Zauli”.

La gara di domenica sarà trasmessa in diretta sulle frequenze di Radio Castelluccio (103.2) ed in diretta streaming sul sito della Lega Basket Femminile.

e-max.it: your social media marketing partner

La Treofan Battipaglia chiude la sua stagione con una sconfitta

Porfidia “L’applicazione non è mancata”

Gli applausi sono già arrivati nel corso della stagione, ma per l’ultima chiusura del sipario la Treofan Battipaglia deve fare i conti con una sconfitta.

Quella rimediata a Nola in casa del Cap che, approfittando anche delle assenze di Fabiano e Guaccio nelle fila dei biancoarancio, porta a casa i due punti grazie all’81-55 finale. Chiude, così, al decimo posto la Treofan di coach Porfidia che, pronti via, subisce la veemenza e la fisicità dei napoletani. Capatano G. e Passacantilli mettono insieme i primi punti che fanno scappare via Nola, sponda opposta ci pensa il capitano Ambrosano a tenere prima in vita i suoi e poi a ridare un senso all’incontro. Grazie anche all’operato del duo Carfora-Pagano, la Treofan ritorna anche sul -9.

Ma sul finale del terzo quarto arriva il nuovo forcing dei padroni di casa, quello che di fatto chiuderà con netto anticipo la partita: “Ma nonostante questo non posso rimproverare quasi nulla alla squadra, si è applicata ed ha provato a fare la sua partita – afferma Raffaele Porfidia -. Ovviamente abbiamo pagato la maggiore fisicità dei nostri avversari, così come la loro voglia di voler chiudere la stagione con una vittoria casalinga”.

CAP NOLA-TREOFAN BATTIPAGLIA 81-55 (28-12, 38-27, 59-43)

Cap: Riccio 14, Caccavale 6, Picariello 2, Confessore 10, Catapano G. 15. Cozzolino 4, Ruotolo 5, Esposito 7, Abate 4, Passacantilli 4, Catapano G. 10, De Feo. Coach: Grande

Treofan: Santoro 2, Ambrosano 22, Longobardi 2, Pagano 11, Carfora 8, Cucco 2, Giorgi 8, Pizzuti. Coach: Porfidia

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS