I NAS di Salerno sequestrano 150 quintali di carne pericolosa per la salute

I Carabinieri dei NAS di Salerno hanno sequestrato ben 150 quintali di carne fresca in uno stabilimento di macellazione della provincia. L’operazione rientra nell’ambito degli alimenti privi di informazioni su tracciabilità e provenienza lavorata e manipolata in ambienti non idonei dal punto di vista igienico sanitario, ritenuta quindi pericolosa per la salute dei cittadini. La carne sequestrata è risultata carne suina importata abusivamente e priva dei requisiti minimi di sicurezza igienico sanitaria. Il maxi sequestro è scattato nell’ambito dell’attività condotta dal NAS di Salerno insieme ai carabinieri del Nil (Nucleo ispettorato del Lavoro) per garantire sicurezza alimentare e tutela del consumatore. Il valore del provvedimento adottato ammonta a 5.000 euro a cui si aggiungono 1.500 euro di sanzioni amministrative.

e-max.it: your social media marketing partner

Salerno. Vertenza Consorzio di Bacino Salerno 2. Rispoli: «Operai allo stremo, si rischiano problemi di ordine pubblico»

Momenti di tensione durante l’incontro di ieri pomeriggio alla Provincia di Salerno sulla vertenza del Corisa2. La riunione, iniziata alle 16, ha visto la presenza del presidente della Provincia, Michele Strianese, e del commissario liquidatore del Consorzio, Giuseppe Corona, ma l’assenza dell’Eda. Un operaio, preso dallo sconforto, ha minacciato il suicidio nel bel mezzo della discussione, scavalcando una ringhiera di Palazzo Sant’Agostino. Determinante l’intervento della Digos per stemperare gli animi I lavoratori, che non percepiscono stipendio da nove mesi, delusi dall’ennesimo nulla di fatto, non hanno intenzione di aspettare oltre. «Durante l’incontro abbiamo appreso che il progetto per la ricollocazione dei lavoratori in mobilità è ancora in alto mare – sottolinea Angelo Rispoli, segretario del sindacato Fiadel, che ha partecipato al vertice – Abbiamo posto il problema di trasferire la vertenza alla Regione Campania, ovvero agli assessorati all’Ambiente e al Lavoro. Il gesto dell’operaio è stato messo in atto dopo che il presidente della Provincia aveva dichiarato l’impossibilità di riuscire a fissare un incontro. Diamo atto alla Digos di aver cercato in tutti i modi di placare la situazione. Il presidente si è dunque impegnato, a chiedere un tavolo regionale entro le ore 10 del 18 febbraio. Ormai non se ne può più e se le cose non cambieranno, si rischia di degenerare, creando problemi di ordine pubblico».

e-max.it: your social media marketing partner

SP 381 e SP 330 - Consegna lavori di messa in sicurezza a Laviano e Teggiano

Mercoledì 19 febbraio p.v. la Provincia di Salerno consegna i lavori di messa in sicurezza sia a Laviano per la SP 381 che a Teggiano per la SP 330, con la presenza del Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, del Consigliere provinciale delegato alla Viabilità, Antonio Rescigno, dei rispettivi Sindaci, Oscar Imbriaco e Michele Di Candia, e di altri Sindaci della zona.

In particolare al mattino, alle 11,30 presso il Comune di Laviano, si tiene la cerimonia di inaugurazione per i “Lavori Urgenti di Messa In Sicurezza, Ripristino e Consolidamento a Seguito di Dissesti e Movimenti Franosi sulla SP 381 nel Comune di Laviano – Interventi Urgenti di Protezione Civile”. Mentre nel pomeriggio, alle 15,30 presso il Comune di Teggiano, si tiene la cerimonia di inaugurazione dei “Lavori di messa in sicurezza - Lotto 2 – SP 330 Zona Industriale di Teggiano - Innesto Autostradale di Sala Consilina”

“Al mattino, alle 11,30, consegniamo i lavori a Laviano – afferma il Presidente della Provincia, Michele Strianese – Si tratta di un intervento finanziato con POR Campania FESR 2014-2020. Obiettivo Specifico 5.1 - Riduzione del rischio idrogeologico e di erosione costiera. Azione 5.1.1 - Interventi di messa in sicurezza e per l’aumento della resilienza dei territori più esposti a rischio idrogeologico e di erosione costiera. L’importo è di € 133.923,19.

Il progetto ha lo scopo di ripristinare le condizioni di sicurezza e la normale viabilità della SP 381 ricadente nel comune di Laviano interessata da un fenomeno franoso in prossimità del Vallone delle Conche alla Km.ca 56+900. Il corpo di frana a valle della sede stradale ha investito la carreggiata rendendola praticamente inutilizzabile in buona parte. L’intervento prevede il risanamento mediante realizzazione di una paratia di pali trivellati a contenimento del corpo di frana. La sezione stradale ripristinata sarà composta da due corsie, per cui gli interventi prevedono: realizzazione paratia di pali trivellati Ø800 i=110cm P=17m L=40 ml, demolizione pacchetto stradale esistente fino ad una profondità di 50 cm e ripristino dello stesso, fresatura e tappetino di usura in corrispondenza delle zone di attacco dell'intervento, posizionamento guard rail tipo H2 bordo laterale, zanella per la raccolta delle acque di ruscellamento superficiali.

Invece nel pomeriggio, alle 15,30, consegniamo i lavori a Teggiano, il cui importo complessivo è di € 216.062,96. Qui il progetto nasce dall’esigenza di potenziare il collegamento della zona industriale di Teggiano con l’innesto autostradale di Sala Consilina, attualmente caratterizzato da una inadeguata rete viaria, costituita da un percorso tortuoso con una insufficiente sezione stradale.

 

e-max.it: your social media marketing partner

Salerno. Commedia “Malelingua” con Federico Salvatore al “Teatro Nuovo”

Per sabato prossimo ventidue febbraio con inizio alle ore venti e trenta e domenica ventitre con inizio alle ore diciotto e trenta il Teatro Nuovo di Salerno di Via Valerio Laspro ospiterà la commedia comico-musicale dal titiolo “Malelingua”, ideata da Federico Salvatore.  Il protagonista sarà un Pulcinella mascherato che mette in risalto gli aspetti reconditi e sorprendenti della città di Napoli, nella quale il cantautore cerca di sollevare, con versi e rime, lo spirito di orgoglio e di reazione dei suoi concittadini, svegliandoli dal torpore in cui sembrano irrimediabilmente finiti. Lo spettacolo teatrale scaturisce dal nuovo ommonimo album. Accanto all’ideatore si esibirà sul palco una band di cui fanno parte Daniele Jacono per la batteria e le percussioni, Girolamo Anselmi per le interpetrazioni musicali alla chitarra, Menotti Minervini per basso e contrabasso e Luigi Zaccheo per il piano e le tastiere. Quest’ultimo si è anche interessato degli arrangiamenti.

e-max.it: your social media marketing partner

Tavolo del centro destra ad Eboli. Esposito: “Si tratta di un tavolo interlocutorio”

In un comunicato lanciato da alcuni esponenti di partiti di centro destra ad Eboli è stato dato per certo l’assenso e la condivisione anche della Lega Salvini Premier su un percorso comune in vista delle prossime amministrative. “Sono stato presente in veste di uditore. Su Eboli stiamo ricostruendo e rafforzando il partito e al momento non abbiamo preso alcuna decisione proprio in virtù di questa condizione delicata- si sfila così Bruno Avagliano, responsabile per la comunicazione Lega Salvini Premier -. Ci stiamo confrontando su più situazioni, soprattutto rispetto a progetti e contenuti per la città di Eboli”.  Un comunicato però è partito dal centro destra senza l’approvazione della Lega:”quello doveva essere l’insediamento del tavolo politico – precisa Nicholas Esposito – venire a conoscenza che una nota stampa è stata inviata senza il nostro assenso definitivo mette a disagio l’intero tavolo e non solo la Lega. Nel documento si parla di decisioni assunte, nulla di ciò, il tavolo era interlocutorio”.
e-max.it: your social media marketing partner

Eboli. Primo Premio "Piano Nazionale scuola Digitale" per l’IIS Mattei-Fortunato

“Immaginate che il vostro gioco prenda vita …”. Con questa frase lo studente Antonio Ruggiero, insieme ai compagni del team Simone Scaglione, Antonio Zottola, Gianluca Alfano, Giuseppe De Rosa e Alfiere Podeia, ha iniziato il pitch che ha dato via alla gara tra le scuole finaliste della provincia del concorso “Premio Scuola Digitale 2020” illustrando il progetto “Cody Color Extreme”. Esso si svolge nell’ambito delle attività “Multiskills” coordinate dal prof.re Fabio Naponiello che dallo scorso anno svolge attività curricolari a “classi aperte” nell’ambito della Robotica, Coding, IoT e all’Industria 4.0. 
Al progetto partecipano studenti provenienti dai tre indirizzi di studio “Informatica”, “Elettronica” e “Aeronautica” che hanno unito le Hard Skills di ciascuno potenziando così le Soft Skills, competenze anch’esse indispensabili e che hanno reso possibile un pitch impeccabile preparato grazie anche all’esperienza della prof.ssa Ester De Vincenzi. Una presentazione di sei minuti davanti ad un numeroso pubblico ed una giuria di dieci  persone.
Giuria, che ha assegnato il primo premio da 1000 euro da utilizzare per continuare a sviluppare il progetto in vista della fase regionale.
“Sono sempre particolarmente orgogliosa e fiera quando i nostri alunni si distinguono nei concorsi e nelle competizioni. Ma quello che mi colpisce ogni volta è l’entusiasmo e l’abnegazione con la quale si applicano e partecipano. - commenta così il Dirigente del Mattei-Fortunato di Eboli, Laura Cestaro  -  Ancora una volta il nostro corpo docente è riuscito a valorizzare le nostre eccellenze, potenziando le competenze nell’ambito della sperimentazione robotica con questi straordinari risultati”. L’alunno Antonio Ruggiero alla fine del suo intervento spiega con queste parole alla giuria le motivazioni per cui premiare il progetto: “Perché abbiamo concretizzato la nostra idea progettuale, perché  è unico, perché ci crediamo e infine, perché integra la componente digitale con quella fisica in modo naturale!”
e-max.it: your social media marketing partner

Cava de’ Tirreni. Sequestrata falegnameria abusiva

La Polizia Municipale Sezione Annona e Ambiente, unitamente all’Ufficio Igiene e Sanità Pubblica dell’Asl e alla Guardia di Finanza, hanno provveduto al sequestro di una falegnameria abusiva in località Pregiatello, che svolgeva attività senza alcuna autorizzazione e priva di ogni requisito ambientale e di sicurezza. Le quotidiane attività di controllo della Polizia Municipale Sezione Ambiente, hanno portato anche al sequestro di due forni di una attività di produzione ceramica, alla località Pianesi, per l’immissione in atmosfera senza i dovuti filtri per l’abbattimento dei fumi e delle polveri sottili. I responsabili della falegnameria e della ceramica sono stati deferiti alla Procura della Repubblica.  

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS