CONTATTACI OK

Eboli. Una giornata di riflessione contro i maltrattamenti in famiglia

Una giornata di riflessione che accenda i riflettori sul triste fenomeno dei maltrattamenti in famiglia e delle violenze domestiche, sotto il titolo “Senza far rumore”. Una giornata che i Club Rotary di Eboli e di Campagna Valle del Sele hanno voluto significativamente ad Eboli, dove opera uno sportello comunale antiviolenza che ha ottenuto straordinari risultati, divenendo in breve punto di riferimento per quanti sono vittima della violenza domestica e che grazie all’iniziativa del Comune di Eboli hanno trovato ascolto, guida ed il coraggio di dire basta alla sopraffazione ed alla violenza. L’appuntamento, patrocinato dal Comune di Eboli, è per sabato 4 novembre, nel suggestivo Convento Cappuccini San Pietro alli Marmi di Eboli. La giornata si aprirà alle ore 10, con la visita all’antica biblioteca conventuale, guidata da Rino Lauro. Alle 10,30 inizia la giornata di riflessione, con i saluti del guardiano del convento, padre Angelo, e del sindaco di Eboli, Massimo Cariello. L’introduzione è affidata a Gabriella Gallevi, responsabile legale dello Sportello Anti Violenza del Comune di Eboli. Un fenomeno da combattere, quello dei maltrattamenti e della violenza domestica, che in questa giornata si declina in varie forme, la cui trattazione sarà affidata a specialisti: Michele Ferruccio Tuosto, autore del libro Senza far rumore; Luca Guardabascio, regista del film Senza far rumore; l’attore Claudio Madia, il magistrato Roberto Penna, le psicologhe Elena Fattorusso e Stefania Lamberti. Le conclusioni saranno affidate al francescano Padre Gerardo.

e-max.it: your social media marketing partner

Eboli. Marocchino cosparso di benzina e dato alle fiamme da due connazionali

Il drammatico episodio è avvenuto a Campolongo di Eboli. La vittima un marocchino, cosparso di benzina e poi dato fuoco da due connazionali, al termine di una lite probabilmente legata allo spaccio di droga.  L’uomo si è salvato grazie a una donna chè, sopraggiunta sul posto poco dopo l’accaduto, ha allertato i soccorsi. L’ extracomunitario è stato prima trasportato all’ospedale di Eboli e successivamente trasferito nel reparto Grandi ustionati dell'ospedale Cardarelli a Napoli. La vittima ha riportato ustioni di primo e secondo grado sul 50% del corpo ed attualmente è in prognosi riservata.  Sono in corso le indagini per assicurare alla giustizia gli autori del folle gesto.

e-max.it: your social media marketing partner

L’ipotesi di una bretella di collegamento che escluda la SS 18 trova l’opposizione del comune di Eboli

L’ipotesi di bypassare la Strada Statale 18, quindi anche il territorio del Comune di Eboli, con un collegamento diretto dei flussi del traffico turistico verso l’area di Agropoli, come indicato dal CIPE, trova la netta opposizione della nostra Amministrazione. La nostra è una contrarietà basata su programmi già in campo e progettazioni ormai avviate. Mi riferisco soprattutto al finanziamento stabilito dall’Anas per il nuovo svincolo autostradale di Eboli, che dovrebbe essere l’apertura di un nuovo collegamento con le aree costiere, rappresentando la vera e propria porta verso il Cilento, ruolo che spesso il nostro territorio ha interpretato. La nostra opposizione sarà decisa, per difendere il territorio e gli sforzi che stiamo facendo per ridisegnare un futuro turistico e di presenze che in soli due anni di amministrazione ha già preso corpo, dopo anni di assenza amministrativa e di opposizioni compiacenti. Esprimeremo la nostra contrarietà immediatamente ed in tutte le sedi istituzionali, chiamando all’impegno tutti i livelli di rappresentanza del territorio, certi che ancora una volta Eboli saprà rappresentare la guida per un territorio che chiede solo di avere le occasioni per disegnare il proprio futuro.

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia