mariano

Eboli. Autista solleva i fili elettrici della linea ferroviaria per passare con il tir.

E’ la sera del 13 giugno e un autocarro con un carico che superava i limiti di sagoma previsti in altezza, nell’attraversare un passaggio a livello della linea ferroviaria Salerno – Potenza, in località Acqua dei Pioppi di Eboli, urta con la sagoma limite posta a protezione della linea elettrica aerea, danneggiandola e causando rallentamenti alla circolazione, per poi allontanarsi prima dell’arrivo delle Forze dell’Ordine e dei tecnici delle Ferrovie. Dopo la pubblicazione del video ripreso e diffuso in rete dagli increduli automobilisti in transito, sono partiti gli accertamenti della Polizia Ferroviaria di Battipaglia che ha ricostruito la dinamica dei fatti ed ha identificato l’autista. Dalle immagini si vede un uomo in piedi sul carico di rifiuti dell’autocarro che con un bastone solleva i fili di contatto, alimentati da corrente ad alta tensione, per disincagliare il veicolo e consentirne l’attraversamento del passaggio a livello. Per un caso fortunato, la presenza di teloni in plastica sotto i suoi piedi e il materiale del bastone utilizzato, hanno evitato all’uomo un trauma da elettrocuzione con conseguenze che potevano essere estremamente gravi e causarne anche la morte. L’autista è stato denunciato per il delitto colposo di pericolo relativo alla sua condotta e sanzionato ai sensi del codice della strada.

e-max.it: your social media marketing partner

Eboli. Soluzioni innovative per la gestione integrata dei parcheggi

Il nuovo sistema di gestione integrata dei parcheggi sul territorio comunale si sviluppa attraverso una vera e propria piattaforma smart, con più posti a disposizione, tariffe gestibili direttamente dagli utenti ed innovazioni che rendono maggiormente fruibile il servizio ai cittadini. Questa mattina la presentazione del servizio affidato alla società Publiparking. Un sistema che integra anche 20 lavoratori della ex Multiservizi, la società comunale fallita nei mesi scorsi e che aveva lasciato senza lavoro decine di operatori. Il sistema prevede una vera e propria rivoluzione nella mobilità cittadina che diventa più razionale, con più controllo e con la possibilità per gli automobilisti di non girare a vuoto, ma sapere in anticipo dove potere trovare posti liberi per la sosta. Il tutto attraverso un sistema intelligente che, grazie ad alcuni sensori, rileva le disponibilità, che poi saranno comunicate attraverso pannelli luminosi. I posti occupati sono stati contrassegnati da un numero, ma il pagamento potrà essere effettuato anche solo attraverso il numero di targa, direttamente al parchimetro, senza obbligo di esporre e quindi di ritornare alla vettura. Attraverso delle app sarà anche possibile interrompere la sosta, quindi bloccando il pagamento, così come allungare il periodo di sosta, in caso di necessità: il tutto attraverso lo smartphone. Pagamenti possibili anche attraverso sms e telepass, dopo attivazione del servizio. Stabilite anche le tariffe degli abbonamenti: 40 euro ordinario, 35 euro per i commercianti e 20 per i residenti. Il territorio è stato diviso in aree, anche per l’applicazione delle tariffe, che comunque sono indicate già sul sito di Publiparking e saranno indicate nelle diverse aree. L’applicazione di un autentico sistema di smart city consentirà dunque maggiore fluidità del traffico e delle soste. Il periodo estivo sarà anche il momento indispensabile per monitorare la risposta dei cittadini al nuovo sistema di gestione e dare alla società le indicazioni circa le esigenze degli ebolitani.

e-max.it: your social media marketing partner

Eboli, tra i primi Comuni in Italia ad attrezzare una spiaggia per l’accessibilità al mare delle persone con disabilità

E’ stato inaugurato il lido balneare “Mare no limits”, la struttura marina dedicata ed attrezzata per l'accessibilità alle persone con disabilità. Un’iniziativa fortemente voluta dall’Amministrazione comunale, giunta al terzo anno, che qualifica l’intera azione di governo con grande attenzione per le forme di fragilità della comunità. Il terzo anno dell’iniziativa “Mare no limits”  presenta una serie di importati novità, tutte nella direzione di aumentare l’accessibilità. Quest’anno sono aumentate le postazioni attrezzate, portate a 30, che consentiranno maggiore affluenza. Inoltre, sono stati potenziati e garantiti tutti i servizi di accessibilità per servizi igienici e doccia. «Siamo tra le poche amministrazioni comunali ad avere realizzato una struttura del genere - dice con orgoglio il sindaco, Massimo Cariello -, grazie alla società Securtiy Point della famiglia Fabbiano, attraverso una gara pubblica con durata triennale e che prevede anche i servizi di sorveglianza, manutenzione e gestione parcheggi lungo la fascia costiera». L’iniziativa è anche il frutto di un impegno allargato, che coinvolge amministratori, associazioni e singoli.

e-max.it: your social media marketing partner

Eboli. Una giornata di riflessione contro i maltrattamenti in famiglia

Una giornata di riflessione che accenda i riflettori sul triste fenomeno dei maltrattamenti in famiglia e delle violenze domestiche, sotto il titolo “Senza far rumore”. Una giornata che i Club Rotary di Eboli e di Campagna Valle del Sele hanno voluto significativamente ad Eboli, dove opera uno sportello comunale antiviolenza che ha ottenuto straordinari risultati, divenendo in breve punto di riferimento per quanti sono vittima della violenza domestica e che grazie all’iniziativa del Comune di Eboli hanno trovato ascolto, guida ed il coraggio di dire basta alla sopraffazione ed alla violenza. L’appuntamento, patrocinato dal Comune di Eboli, è per sabato 4 novembre, nel suggestivo Convento Cappuccini San Pietro alli Marmi di Eboli. La giornata si aprirà alle ore 10, con la visita all’antica biblioteca conventuale, guidata da Rino Lauro. Alle 10,30 inizia la giornata di riflessione, con i saluti del guardiano del convento, padre Angelo, e del sindaco di Eboli, Massimo Cariello. L’introduzione è affidata a Gabriella Gallevi, responsabile legale dello Sportello Anti Violenza del Comune di Eboli. Un fenomeno da combattere, quello dei maltrattamenti e della violenza domestica, che in questa giornata si declina in varie forme, la cui trattazione sarà affidata a specialisti: Michele Ferruccio Tuosto, autore del libro Senza far rumore; Luca Guardabascio, regista del film Senza far rumore; l’attore Claudio Madia, il magistrato Roberto Penna, le psicologhe Elena Fattorusso e Stefania Lamberti. Le conclusioni saranno affidate al francescano Padre Gerardo.

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia