Battipaglia. Domani festa del pane edizione solidale

Il Comune di Battipaglia partecipa alla “Festa del Pane – Edizione solidale” organizzata dall’Associazione Confartigianato Panificatori Salerno. Avrà inizio alle ore 17:00, presso la Mensa dei Poveri dove saranno consegnate scatole solidali per famiglie in condizioni di disagio economico. Saranno presenti la Sindaca Cecilia Francese, l’Assessore alle Politiche Sociali ed all’Artigianato Monica Giuliano, il Presidente Confartigianato Salerno Franco Risi, la Vice Presidente Confartigianato Salerno Franca Maresca e il Presidente Confartigianato Panificatori Salerno Carlo Vernieri, la Presidente di Spes unica - mensa dei poveri - Ida De Vita. Le attività della città che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa sono Paf Sud srl, Panificio Cerrato, Panificio Ciociola, Panificio Melella Mario e Panificio Longo.  “La Festa del Pane si inserisce quest’anno in una fase particolarmente critica per il nostro paese, causata dall’emergenza sanitaria.  – dichiara l’assessore Monica Giuliano - La grave crisi economica sta causando l’aumento a dismisura delle fasce deboli della popolazione e tante famiglie hanno bisogno di sostegno concreto. La solidarietà, unita alla necessità di investire grosse risorse per lo sviluppo e l’occupazione, è il solo modo per far sentire che nessuno deve sentirsi in pericolo e abbandonato, e che tutti lavoreranno insieme per superare questo momento e ripartire. Un plauso all’Associazione Confartigianato Panificatori Salerno per il taglio solidale che quest’anno ha voluto dare all’iniziativa ed un ringraziamento particolare anche agli artigiani di Battipaglia del settore che hanno dato la loro disponibilità per il successo della manifestazione”.

  • InFamily

Battipaglia. Litoranea. Pit-Bat, il Comune istituisce il parcheggio a pagamento

Battipaglia. Instituito il parcheggio a pagamento nelle aree di sosta adiacenti ai Pit-Bat sulla fascia costiera battipagliese. In cambio interventi manutentivi minimi su aree ad uso pubblico, di importo stimato inferiore alla soglia di euro 40.000,00,  Il comune di Battipaglia ha affidato agli operatori turistici che gestiscono i Pit-Bat le aree di sosta di proprietà pubblica per un periodo di 60 giorni. L’ufficio “Settore Tecnico e Governo e del Territorio” sono stati incaricati di adottare tutti gli atti di competenza per dare pieno autorizzazione all’iniziativa. Il provvedimento nasce per disciplinare correttamente l’accesso al mare da parte dei cittadini  e contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi. Nelle 4 aree destinate ai parcheggi, sono stati stimati un numero complessivo di 240 stalli di sosta.  In ogni area 2 parcheggi saranno destinati ai diversamente abili con capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta. La tariffa è stata fissata a euro 2 al giorno L’istituzione della sosta pagamento durerà per 60 giorni.

  • InFamily

Battipaglia. Il sindaco vieta giocare a pallone e a bocce in spiaggia

Come comportarsi sulla spiaggia battipagliese, continua il viaggio informativo di battipaglia1929.it. Ieri abbiamo raccontato il divieto di portare i cani a “mare”, oggi poniamo all’attenzione dei nostri lettori due aspetti importati dell’Ordinanza sindacale n. 182 del 2.7.2020. Sulle spiagge libere l’Amministrazione comunale non assicura il servizio di assistenza e salvataggio, pertanto, l’Ente, in corrispondenza di esse, apporrà la segnaletica riportante la dicitura”ATTENZIONE – BALNEAZIONE NON SICURA PER MANCANZA DEL SERVIZIO DI SALVATAGGIO”. Altro elemento degno di cronaca sicuramente è il divieto di praticare gioco di qualsiasi tipo, sia a terra che in acqua (per esempio il gioco del pallone, tennis da spiaggia, pallavolo, basket, bocce, etc.). L’Ordinanza mira soprattutto ad evitare di molestare e/o turbare la quiete pubblica. E’ consentito giocare solo nelle zone appositamente attrezzate dai Concessionari e dall’Amministrazione Comunale, purché recintate in modo da separare tali aree. Sarà veramente curioso verificare quanti bagnanti, bambini soprattutto sia negli stabilimenti balneari che nelle spiagge libere osserveranno il divieto di non prendere un pallone o di una racchetta per giocare sulla battigia, stessa cosa per chi è più attempato se riuscirà a non disputare una partita di bocce. Un solo interrogativo: a briscola si può giocare?

  • InFamily

Regole anticovid a scuola, intervista alla prof. Limongiello - VIDEO -

Battipaglia. Inizio anno scolastico 2020/2021, si discute delle nuove direttive ministeriali anticovid. Distanziamento sociale ed altre regole saranno il tema del confronto  delle prossime settimane  tra Comuni, scuole, docenti, genitori ed Asl. Sicuramente saranno adottati orari scaglionati, differenziati, con l'utilizzo di spazi irrituali. Compito non facile per gli educatori, al microfono di Piero Rocco la professoressa Daniela Limongiello. Vedi il VIDEO 

  • InFamily
 

Località lago, 9 e 10 luglio divieto di fermata e di transito

Battipaglia. Località lago, istituito il divieto di fermata e di transito nei giorni 9 e 10 luglio, tra le ore 7 e le ore 17. L’inibizione al traffico veicolare interesserà il tratto di strada compreso tra l’ingresso della Strada Provinciale e l’ingresso dell’area allo stabilimento balneare “Lido Lago”. Il dirigente del settore tecnico del Comune di Battipaglia ha varato tale provvedimento amministrativo al fine di posare in opera dei pali in legno e delle tabelle su 10 aree (spiagge libere) e la sostituzione di conglomerato bitumoso.  

  • BCC

Battipaglia. Ospedale, la Fials denuncia carenza di personale

“E’ insufficiente il personale socio sanitario all’interno delle unità operative di ortopedia e medicina dell’ospedale di Battipaglia”. E’ questa la denuncia firmata dal dirigente Fials provinciale Carlo Leopoldo, del segretario provinciale generale Fials Salvatore Di Candia e dei delegati RSU FIALS (Alfonso Napoletano, Saverio Carimando, Mario Marmo).  La direzione sanitaria per sopperire alle carenze ha acquisito un “pacchetto di assistenza” da cooperativa di circa 900 ore da distribuire nel mese di Luglio tra tutti le U.O. del P.O.  100 ore, in pratica, per ciascun reparto. “Nelle U.O. di ortopedia e medicina si prevede solo la copertura del turno dalle 8:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00 nelle giornate dal lunedì al venerdì”. La criticità principale segnalata da Fials riguarda la totale carenza di personale di supporto nella fascia oraria che intercorre dalle 18:00 alle 21:00 e nell’intero turno pomeridiano del sabato e della domenica. “Non riusciamo a comprendere chi debba occuparsi di tutte quelle attività che vanno dal trasporto dei pazienti, reperimento sacche di sangue presso Centro Trasfusionale, somministrazione vitto oltre a tutte quelle funzioni ordinarie che rientrano e vengono svolte dall’operatore socio sanitario. Gli infermieri presenti in servizio in queste U.O. sono a sobbarcandosi di ulteriore carico di lavoro non di loro pertinenza, aumentando in maniera esponenziale il rischio di intercorrere in errori di mal pratica”.  La Fials, pertanto, ha diffidato (riservandosi azioni a tutela dei lavoratori) il direttore Sanitario P.O. Battipaglia Mario Minervini, il dirigente responsabile della Direzione Medica di presidio Pasquale Vastola, il Responsabile U.O. Ortopedia e U.O. Medicina del P.O. di Battipaglia, il Direttore Generale Mario Iervolino e il direttore U.O.C. Gestione Risorse Umane Francesco Avitabile affinché venga immediatamente garantita la totale copertura del turno pomeridiano fino alle ore 21:00 e la presenza di OSS durante tutto il turno pomeridiano del sabato e della domenica.

  • BCC

Battipaglia. Ordinanza sindacale, vietato portare i cani in spiaggia

Ordinanza sindacale, dalle ore 7 alle ore 20,00 niente cani sulla spiaggia. La disposizione amministrativa è stata adottata per la salvaguardia dell’incolumità, l’igiene pubblica e la tranquillità dei bagnanti. Il divieto sull’arenile è comunque esteso a ogni tipo di animale. Ad ogni modo anche se munito di museruola e guinzaglio i cani non potranno mettere “zampa” né sulla sabbia né nell’acqua. Gli unici a cui è permesso di poter stazionare a mare sono i cani per i non vedenti e le unità  da salvataggio.  L’accesso resta consentito solo dopo le ore 20 e fino alle 6 e 59, naturalmente purché il cane sia iscritto all’anagrafe canina, sia stato sottoposto alle vaccinazioni previste, sia condotto al guinzaglio di lunghezza non superiore a m.1,50 e dotato di apposita museruola. E’ inoltre il proprietario del cane obbligato a rimuovere le deiezione mediante l’uso della apposita paletta, del raccoglitore e della bottiglietta d’acqua  da versare sull’urina del fido. L’accesso è comunque vietato ai cani che per temperamento o carattere si dimostrassero pericolosi o arrecassero disturbo alla quiete pubblica e a quelli in evidente fase estrale “calore”.   

  • BCC

Sottoscrivi questo feed RSS