Skin ADV

Salerno. Apericena con tante emozioni alla parrocchia San Demetrio

L’invito della Fondazione “Rachelina Ambrosini” e della Parrocchia San Demetrio ha visto nel Salone dedicato a San Giovanni Paolo II la presenza di un folto stuolo di studenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia ed Ostetricia dell’Università di Salerno,oltre a specializzandi dello stesso Ateneo e studenti degli istituti superiori cittadini sul tema “Missione e vocazione”. E’ stato un  susseguirsi di emozioni a cominciare dai filmati sulla nazione eritrea per continuare con la testimonianza di vita concreta di suor Elisa Kidanè della Fondazione Comboniane nel mondo che dal primo gennaio 1872 getta semi di carità ed amore in molte plaghe del mondo,illuminando la bontà del Signore.La missionaria ha ringraziato per il dono di un’incubatrice che,in memoria del fratello defunto Don Arcangelo,la famiglia ha voluto offrire; quando la sorella Anna ha detto:”Spero che salvi almeno una vita!”, suor Elisa ha risposto che saranno tanti neonati a beneficiare dell’attrezzatura, che sarà collocata nella clinica di Haro Wato    ,in Etiopia, precisando che questo luogo di cura è preferito dalla popolazione sia per la gratuità che per l’accoglienza da parte del personale medico ed infermieristico che con turni stressanti offre 24 su 24 assistenza sanitaria e sostegno morale con un occhio alla prevenzione ed alla diffusione della cultura. In quel dispensario di salute, dove si va allestendo un reparto di maternità, gestito dalle suore comboniane giungeranno,intanto, cappellini di lana, realizzati da un circolo di Bracigliano. Mentre il presidente della Fondazione avv. Tommaso Maria Ferri conduceva la manifestazione il colpo finale a sorpresa si è avuto con la presenza di una emozionata neo-laureata in ostetricia dell’Università di Salerno, la terza a partire per l’ospedale di Wolisso, sempre in Etiopia con esponenti dell’Associazione “Medici con l’Africa” : l’avellinese dr.ssa Elena De Stefano. Ella resterà per tre mesi in Africa con una borsa di studio finanziata dalla Fondazione nell’ambito di un’intesa con lì’Università degli Studi di Salerno.

e-max.it: your social media marketing partner