CONTATTACI OK

Agropoli, Radio Surgery Center: arriva l’accreditamento definitivo dalla Regione Campania

Il sindaco Franco Alfieri: «Si garantisce un futuro certo ad un polo di eccellenza per le cure oncologiche» «La Regione Campania ha concluso positivamente le procedure di accreditamento definitivo del Radio Surgery Center presso l’Ospedale di Agropoli. Ho chiesto e sostenuto con forza il mantenimento dei servizi della struttura, un prezioso riferimento sia per il Cilento, sia per i pazienti della Campania e delle regioni vicine. Oggi, grazie all’impegno del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e del consigliere alla sanità, Enrico Coscioni, si garantisce un futuro certo ad un centro all'avanguardia per le cure oncologiche», ad affermarlo il sindaco di Agropoli Franco Alfieri.«Un risultato frutto di una politica basata sul buon senso e su scelte concrete per la tutela della salute e la difesa dei diritti dei cittadini. Il Radio Surgery Center di Agropoli è un’eccellenza, un esempio virtuoso di sinergia tra pubblico e privato. Basta un dato per confermarlo: annualmente, infatti, oltre 700 persone, provenienti da diverse parti d'Italia, usufruiscono dell'assistenza sanitaria della struttura, che oltre alla radioterapia tradizionale è specializzato nella terapia stereotassica», conclude il primo cittadino agropolese.

 

Elezioni provinciali. Il commento di franco Alfieri

 OFFERTA1

Il risultato delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Provinciale di Salerno è motivo di grande soddisfazione, sia perché la lista del Partito Democratico è risultata la più votata, sia perché il candidato da me sostenuto, Luca Cerretani, di un piccolo comune cilentano, Torchiara, è il primo degli eletti nel PD con ben 5.404 voti.

Un dato politico di grande rilevanza perché ben 180 amministratori, espressione dell’intera provincia di Salerno, hanno scritto il nome di LucaCerretani sulla scheda elettorale. Questo successo è il frutto dell'impegno quotidiano e della rete costruita con impegno e dedizione in tanti anni di lavoro per il territorio, ma anche della credibilità conquistata sul campo con la cultura del fare.

Al di là delle performance individuali, il PD resta una squadra coesa con un unico obiettivo: soddisfare i bisogni della nostra gente e le esigenze del nostro territorio. Le Province rappresentano una importante istituzione che, dopo l’esito del Referendum costituzionale, il Parlamento dovrà riconsiderare per dare loro nuovo slancio, ridisegnandone le competenze e garantendone forza ed efficacia dell'azione amministrativa.

Eboli. Infante chiede ad Alfieri " Lo stato di calamità naturale

Le piogge insistenti, le grandinate e le trombe d’aria che si sono verificate nella Piana del Sele nella nottata dei giorni 06 e nella giornata del  07 Ottobre, hanno messo in ginocchio il settore agricolo ebolitano e dell’intera Piana del Sele. Infante interviene sulla questione: " Le coltivazioni in pieno campo di carciofi, scarole, finocchi, broccoletti,  ecc. sono state completamente distrutte  dalla pioggia insistente e dalle grandinate con chicchi di grandine della dimensione di palle da ping pong che hanno devastato in maniera irreversibile le colture in atto nei campi". Continua il Gruppo Democratici per Eboli : "Le grandinate e trombe d’aria hanno comportato  lo schiacciamento, lo scoperchiamento e la completa distruzione di molti impianti serricoli con conseguente rottura del film plastico che le ricopre che ha determinato la distruzione totale delle colture presenti sotto serra quali rucola, insalatine, zucchine, pomodori, ecc. I danni sono ingenti e per questo chiediamo alla Provincia al alla Regione e in particolare al delegato per l’agricoltura Alfieri di attivarsi per chiedere lo stato di calamità naturale". Sempre Infante conclude: "Il comparto agricolo già in crisi ha subito un duro colpo a seguito di questi eventi atmosferici degli ultimi giorni per questo chiediamo aiuto al Ministro Martina e alla Regione Campania per cercare le provvidenze necessarie ad alleviare i danni subiti dalle tante aziende agricole colpite presenti su territorio".

Agropoli, il sindaco Franco Alfieri su interrogazione parlamentare di Tofalo (Movimento 5 Stelle)

Il sindaco di Agropoli Franco Alfieri interviene in merito all’interrogazione parlamentare presentata dal deputato Angelo Tofalo (Movimento 5 Stelle).

«Utilizzando maldestramente la prerogativa dei Parlamentari che, in base a quanto disposto dalla Costituzione (articolo 68), “non possono essere chiamati a rispondere delle opinioni espresse nell’esercizio delle loro funzioni…”, alcuni Deputati del Movimento 5 Stelle attraverso ricostruzioni fantasiose tentano ancora una volta di infangare e diffamare un’intera Città, amministratori e persone per bene.

La loro è un’operazione vigliacca, offensiva e anche subdola nei confronti di organi dello Stato che rispetto a tali rappresentazioni sembrano non compiere il proprio dovere.

Basta con questa politica di sfida e di demonizzazione, figlia di libere e fantasiose interpretazioni, di attacchi gratuiti e strumentali che non fanno il bene di nessuno, di interrogazioni parlamentari dettate soltanto da meri fini di visibilità pseudo politica, di un modo perverso di interpretare il ruolo assunto nelle Istituzioni.

Parlamentari per caso che creano casi per far sapere che esistono».

Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia