CONTATTACI OK

Salerno, sgominata una banda dedita alla divulgazione in rete di video pedopornografico

Operazione di polizia giudiziaria della Procura della Repubblica di Salerno contro la divulgazione e detenzione di materiale pedopornografico. Il blitz è scattato stamattina all’alba su tutto il territorio nazionale, la Polizia postale ha eseguito per ordine della Procura 37 perquisizioni domiciliari, personali e informatiche effettuate in 14 regioni (Campania, Lazio, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Puglia, Sicilia, Calabria, Marche, Abruzzo, Toscana, Liguria, Trentino Alto Adige e Veneto). Un’azione mirata a smantellare un giro di materiale pedopornografico rinvenibile in rete. La Polizia Postale e delle Comunicazioni ha acquisito un ingente materiale probatorio degli ideatori de La Bibbia, archivio informatico alimentato da immagini pedopornografiche. 200 ufficiali di Polizia Giudiziaria impiegati dal Centro di Contrasto alla Pedoponografia on line. L’inchiesta è stata condotta dalla sezione di Salerno della Polizia Postale, dopo la denuncia della presenza nel deepweb di un archivio denominato "labibbia3.0", contenente materiale pedopornografico. Così, sono stati individuati gli artefici delle cartelle informatiche dell'orrore. Circa 50, le persone che, mediante chat private, scambiavano il materiale per arricchire l'archivio, giunto alla versione 5.0. Migliaia i file di video e immagini di ragazzine adolescenti che si mostrano nude o in pose provocanti. Ogni cartella aveva un titolo per agevolare la consultazione, come ad esempio "Bagasce con nome e cognome", "Bagasce senza nome", "Le instacagne", "Non sapevo che fossi minorenne". In alcuni casi, non mancano le informazioni per l'identificazione della persona  in foto, con tanto di dati anagrafici. Molte volte, le immagini provenivano da Instagram. 33 le persone accusate di detenzione di materiale pedopornografico, nonché sono state arrestate in flagranza 2 persone per detenzione di un'ingente quantità di materiale pedopornografico, ed è finita, infine, in manette un'altra persona per produzione e traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti e psicotrope. Sequestrati, infine, centinaia di supporti informatici, con migliaia di file, che saranno sottoposti ad analisi tecniche.

e-max.it: your social media marketing partner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Battipaglia