CONTATTACI OK

Minaccia il promotore finanziario con una pistola per il finanziamento non concesso. Arrestato David Milone

Alle 13:00 circa di ieri 7 novembre, nel quartiere Mariconda di Salerno, i Carabinieri della Compagnia di Battipaglia hanno tratto in arresto il 31enne David Milone, operaio salernitano, in flagranza per minacce, porto abusivo di arma comune da sparo e ricettazione.
I Carabinieri, a seguito della denuncia sporta da un promotore finanziario di Eboli per una serie di atti intimidatori compiuti dal Milone, anche con l’uso di una pistola, per un finanziamento promessogli ma mai erogatogli da un istituto di credito di Bellizzi ove il denunciante lo aveva presentato, hanno bloccato il 31enne nei pressi del bar “Mancini” del Parco Arbostella, dove le parti avevano fissato un appuntamento per discutere nuovamente del prestito. Nel corso della perquisizione della sua FIAT Multipla, i militari diretti dal Magg. Erich Fasolino hanno trovato, nascosta nel vano portaoggetti, una pistola cal. 9, con matricola abrasa e completa di caricatore contenente 13 cartucce cal. 9x21, perfettamente funzionante. Espletate le formalità di rito, David Milone è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

e-max.it: your social media marketing partner

Pontecagnano Faiano. Viola più volte gli arresti domiciliari, arrestata 37enne

Pontecagnano Faiano, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto la pregiudicata Joanna Elzbieta Totos, 37enne polacca, residente da anni a Pontecagnano Faiano, in esecuzione del decreto di sospensione degli arresti domiciliari emesso, ieri 31 ottobre, dall’Ufficio di Sorveglianza di Salerno.
Il provvedimento scaturisce dalle reiterate violazioni, riscontrate dai militari, alle prescrizioni imposte dalla detenzione domiciliare, cui la donna era stata ammessa a beneficiare a seguito di condanna definitiva alla pena di sei mesi di reclusione per furto aggravato, commesso a Pontecagnano il 18 luglio 2013.
Espletate le formalità di rito, la 37enne è stata rinchiusa nel carcere di Fuorni.

e-max.it: your social media marketing partner

Battipaglia spaccio, arrestato Donato D'Ambrosio

Nella tarda serata di ieri, a Battipaglia, i Carabinieri della Compagnia di Battipaglia hanno arrestato in flagranza il pluripregiudicato Donato D’Ambrosio, 60enne del posto, per spaccio di stupefacenti.

I Carabinieri, nel corso di uno specifico servizio, disposto dal Maggiore Erich Fasolino, Comandante della Compagnia, da sempre attento al particolare fenomeno, hanno sorpreso l’uomo, noto alle forze dell’ordine per i precedenti specifici, subito dopo aver ceduto, nei pressi della sua abitazione di Piazza dei Martiri, due dosi di eroina ed una di cocaina, al prezzo di 60 €uro, ad un tossicodipendente di 38anni originario di Campagna.
Durante le operazioni, il D’Ambrosio è stato trovato in possesso della somma di 780 €uro, sottoposta a sequestro in quanto ritenuta provento dell’attività illecita.
Espletate le formalità di rito, Donato D’Ambrosio è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo disposto, per questa mattina, presso il Tribunale di Salerno, mentre l’acquirente è stato segnalato alla Prefettura di Salerno quale assuntore di sostanze stupefacenti.

 

e-max.it: your social media marketing partner

Salerno. Arrestata rapinatrice dalla Polizia di Stato

Nella serata di ieri gli agenti della Polizia di Stato appartenenti all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno tratto in arresto Ilaria Di Matteo, quarantatreenne della provincia di Salerno, per rapina ai danni di una donna anziana nel Centro di Salerno. In particolare, alle ore 19.20, una pattuglia della sezione Volanti è intervenuta in via Diaz per una rapina di una collana, strappata dal collo di una signora di settanta anni, ad opera di una donna, poi identificata per Ilaria Di Matteo, già nota alle forze dell’ordine per la commissione di reati contro il patrimonio. Ad allertare le forze dell’ordine è stato un passante, la cui solerte collaborazione è stata fondamentale per il tempestivo intervento della Polizia. Gli agenti della Questura di Salerno, giunti rapidamente sul posto, hanno impedito la fuga dell’autrice della rapina, bloccandola e recuperando la refurtiva, una collana in oro bianco con un brillante pendente, restituendola alla legittima proprietaria. La donna rapinata ha riportato delle lievi contusioni alla zona del collo a causa della violenza esercitata dalla rapinatrice per strappare la collana . L’autrice della rapina è stata tratta in arresto dagli agenti della Polizia e posta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nella giornata odierna vi sarà l’udienza per direttissima presso la sezione Penale del Tribunale di Salerno.

e-max.it: your social media marketing partner

Montecorvino Rovella. Estorsione e sequestro di persona, condannato Nicola Coppola e Pina J. Pastore

Nella tarda mattinata di ieri, a Montecorvino Rovella, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto il pregiudicato Nicola Coppola, 50enne del luogo, in passato ritenuto dagli inquirenti vicino al clan camorristico “PECORARO - RENNA”, in quanto condannato alla pena definitiva di 4 anni e 4 mesi di reclusione, e 6.000 €uro di multa, per concorso in sequestro di persona ed estorsione, reati commessi a Montecorvino Rovella il 7 maggio 2012.

Quel giorno il 50enne, insieme alla compagna Pina Jane Pastore, tratta in arresto per lo stesso reato, dai Carabinieri di Battipaglia, il 9 settembre 2016, costrinse un professionista di Bellizzi, conosciuto occasionalmente dalla donna e dalla stessa condotto, con una scusa, in un’abitazione rientrante nella loro disponibilità, a consegnare la somma di 10.000 €uro, in assegni e contanti, minacciandolo di denunciarlo, per violenza sessuale, in caso di suo diniego.

La vittima, chiusa a chiave nella casa, venne liberata solo dopo aver ceduto alle richieste dei due, denunciando successivamente il tutto alle forze dell’ordine.

Espletate le formalità di rito, Nicola Coppola è stato rinchiuso nel carcere di Fuorni

e-max.it: your social media marketing partner

Salerno. Spaccio sul lungomare, arrestati due gambiani

Altri due gambiani arrestati per spaccio di droga sul lungomare di Salerno. Proseguono incessanti gli straordinari servizi di controllo del territorio sul lungomare di Salerno. disposti dal Questore della Provincia di Salerno, Pasquale Errico, con uno specifico dispositivo che prevede l’impiego di personale della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Polizia Municipale, mirati ad assicurare la sicurezza ai cittadini ed ai turisti, mediante il monitoraggio delle presenze, soprattutto di pregiudicati e cittadini extracomunitari irregolari, in modo da contrastarne qualsiasi attività illecita. Nell’ambito di tali servizi di prevenzione e repressione dei reati, espletati da personale della Sezione Volanti della Questura, diretto dal V.Q.A. Rossana Trimarco, nella serata di ieri , sono stati tratti in arresto due giovani cittadini di nazionalità gambiana, Jawala Lamine di anni 29 e Jabi Casim di anni 24, per spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti, nel corso dell’attività di controllo del territorio, hanno notato un anomalo movimento di persone che si aggiravano intorno ad una zona circoscritta, intorno ad una panchina, dei giardinetti del lungomare cittadino. Gli agenti sono intervenuti immediatamente per accertare i motivi dell’ambiguo andirivieni, sorprendendo così due cittadini di origini africane che stavano cedendo sostanza avvolta in involucri di cellophane. Dalla conseguente perquisizione personale, cui sono stati sottoposti i due giovani extracomunitari, i poliziotti hanno rinvenuto sostanza stupefacente di varia natura, che dopo essere stata classificata come Hashish e Marjuana suddivisa in 11 dosi la prima e 21 dosi la seconda, del peso complessivo di gr. 71,43, è stata posta in sequestro. I due cittadini del Gambia sono stati tratti in arresto perché sorpresi nella flagranza del reato, consumato in concorso, di spaccio di sostanze stupefacenti come previsto dall’art.73 del DPR 309/90, e nella giornata odierna saranno giudicati con il rito direttissimo da celebrarsi presso il Tribunale di Salerno

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia