CONTATTACI OK

Salerno. Spaccio sul lungomare, arrestati due gambiani

Altri due gambiani arrestati per spaccio di droga sul lungomare di Salerno. Proseguono incessanti gli straordinari servizi di controllo del territorio sul lungomare di Salerno. disposti dal Questore della Provincia di Salerno, Pasquale Errico, con uno specifico dispositivo che prevede l’impiego di personale della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Polizia Municipale, mirati ad assicurare la sicurezza ai cittadini ed ai turisti, mediante il monitoraggio delle presenze, soprattutto di pregiudicati e cittadini extracomunitari irregolari, in modo da contrastarne qualsiasi attività illecita. Nell’ambito di tali servizi di prevenzione e repressione dei reati, espletati da personale della Sezione Volanti della Questura, diretto dal V.Q.A. Rossana Trimarco, nella serata di ieri , sono stati tratti in arresto due giovani cittadini di nazionalità gambiana, Jawala Lamine di anni 29 e Jabi Casim di anni 24, per spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti, nel corso dell’attività di controllo del territorio, hanno notato un anomalo movimento di persone che si aggiravano intorno ad una zona circoscritta, intorno ad una panchina, dei giardinetti del lungomare cittadino. Gli agenti sono intervenuti immediatamente per accertare i motivi dell’ambiguo andirivieni, sorprendendo così due cittadini di origini africane che stavano cedendo sostanza avvolta in involucri di cellophane. Dalla conseguente perquisizione personale, cui sono stati sottoposti i due giovani extracomunitari, i poliziotti hanno rinvenuto sostanza stupefacente di varia natura, che dopo essere stata classificata come Hashish e Marjuana suddivisa in 11 dosi la prima e 21 dosi la seconda, del peso complessivo di gr. 71,43, è stata posta in sequestro. I due cittadini del Gambia sono stati tratti in arresto perché sorpresi nella flagranza del reato, consumato in concorso, di spaccio di sostanze stupefacenti come previsto dall’art.73 del DPR 309/90, e nella giornata odierna saranno giudicati con il rito direttissimo da celebrarsi presso il Tribunale di Salerno

e-max.it: your social media marketing partner

"Storie di Salernitana 1919-1990" - Martedì 19 settembre la presentazione

E' fissata per domani, 19 settembre, alle ore 11.00 presso la sala Giunta di Palazzo di Città, la conferenza stampa del nuovo evento targato 19 Giugno 1919. Dopo il successo di “Salernitana la Maglia”, l’associazione torna con una nuova mostra, patrocinata dal Comune di Salerno e dall’U.S. Salernitana. Questa volta ad essere esposte non saranno le casacche granata, ma documenti, foto inedite, cimeli della Salernitana, dagli albori fino al 3 giugno ‘90, anno che vede per l’ultima volta la squadra allo storico stadio Vestuti.

Ed è proprio su quel campo di gioco, il 22, 23 e 24 settembre, che si svolgerà il nuovo evento: “Storie di Salernitana 1919-1990”. Un vero e proprio excursus storico sulle ali della memoria che farà riaffiorare i ricordi di quelle che furono le giornate di gloria granata, con particolari su uomini e “fatti” avvenuti all’interno delle mura casalinghe.

Interverranno alla conferenza, oltre agli organizzatori, il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, l’Assessore allo Sport Angelo Caramanno, il Consigliere Nico Mazzeo ed una rappresentanza dell’U.S. Salernitana.

e-max.it: your social media marketing partner

Salerno. Allarme ludopatia, scatta l’allarme dei pensionati della Cisl

Il segretario generale: “Troppi i casi di anziani che si giocano la pensione e risparmi di famiglia. Preoccupati anche per i nostri giovani. Il Comune di Salerno non ignori il problema. Il sindaco Vincenzo Napoli dia vita a un regolamento che fermi il proliferare di sale slot in città. Salerno sia da esempio per gli altri 157 Comuni della provincia”.

Un segnale contro il fenomeno della ludopatia. A chiederlo sono i pensionati della Cisl di Salerno, da tempo vicino alle problematiche che affliggono, in egual misura, giovani e anziani del territorio. “Con il “Festival delle Generazioni”, evento organizzato dalla Fnp Cisl e dall’Anteas, abbiamo compreso che questo disagio condiziona la vita di ogni persona a prescindere dall’età”, ha spiegato il segretario generale della Fnp provinciale, Giovanni Dell’Isola. “I casi di anziani che si giocano la pensione in un giorno non si contano ormai più. Stesso discorso vale per i giovani, che mettono in pericolo i risparmi di famiglia e molte volte anche i propri stipendi. Si tratta di un dramma sociale che, a nostro avviso, le istituzioni non devono ignorare”. Da qui la proposta lanciata al Comune di Salerno e, più in generale, a tutte le Amministrazioni del territorio. “Come Fnp abbiamo avuto modo di apprezzare la figura del sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, intervenuto in occasione di una delle nostre manifestazioni. Ha dimostrato di avere a cuore il futuro dei giovani e dei pensionati. Ecco perché a lui chiediamo di dare vita a un regolamento che fermi il proliferare di nuove sale scommesse in  luoghi sensibili come scuole, parrocchie, zone residenziali e uffici postali. Sarebbe un bel segnale dal Comune capoluogo, un esempio che potrebbero prendere in considerazione anche le altre 157 amministrazioni comunali della provincia. Il gioco d’azzardo è una patologia da non sottovalutare e credo sia giusto che ci sia una presa di coscienza da parte di tutti gli attori della società civile sulla questione”.

La Fnp, dunque, chiede un atto di buona politica per evitare che nuove famiglie si riducano sul lastrico per scommesse e lotterie istantanee. “Lo Stato tuteli il futuro di questo Paese, i giovani, e non disperda l’esperienza di chi in passato ha contribuito a rendere questa società migliore, gli anziani. Salerno e la sua provincia possono diventare un esempio positivo contro la lotta alla ludopatia”, ha concluso Dell’Isola.

e-max.it: your social media marketing partner

Anniversario del Bombardamento di Frascati. Eva Avossa ha partecipato alla commemorazione in rappresentanza dell'amministrazione comunale salernitana

In occasione del 74°Anniversario del bombardamento di Frascati dell'8 Settembre 1943 si è celebrato a Frascati "Il giorno della memoria". 

Lo scorso venerdì, il vicesindaco Eva Avossa ha partecipato alla commemorazione in rappresentanza dell'amministrazione comunale salernitana. Dopo la Santa Messa, celebrata dal Vescovo di Frascati Raffaello Martinelli, la giornata è proseguita con la rievocazione dell'allarme antiaereo sul sagrato della Chiesa. Nel pomeriggio si è tenuto il corteo al monumento alle Vittime Civili che ha anticipato la cerimonia conclusiva.

e-max.it: your social media marketing partner

Salerno, spaccio e furti. Nel weekend arrestato un 48enne e denunciato un minore

Nel weekend appena trascorso, la Questura di Salerno ha intensificati servizi di controllo del territorio, soprattutto nelle ore serali e notturne, per prevenire e reprimere i reati in genere, con particolare attenzione allo spaccio di droga ed ai reati contro il patrimonio.

Intorno alle ore 04.00 della notte tra sabato e domenica scorsi, i poliziotti di una volante, mentre transitavano in Via Fulgenzio Bellelli a Salerno, in zona Carmine, hanno notato alcuni giovani nei pressi di un ciclomotore la cui targa, controllata al terminale, è risultata provento di furto, già denunciato dal proprietario.

I giovani, alla vista della Volante della Polizia, sono fuggiti in più direzioni ma gli agenti hanno bloccato il conducente dello scooter, privo di documenti di riconoscimento, successivamente identificato per G.R., salernitano di anni 17 che è stato deferito all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, per ricettazione e resistenza a Pubblico Ufficiale.

La notte seguente, alle ore 02.00 circa, i poliziotti di una volante in servizio di controllo del territorio hanno notato, in prossimità di Piazza del Maestrale a Salerno, un inconsueto andirivieni di veicoli.

E’ stato svolto, pertanto, un immediato servizio di osservazione che ha consentito di notare un uomo che consegnava un involucro agli occupanti di una vettura.

Alla vista degli operatori della volante, l’uomo si liberava dell’involucro, gesto che non passava inosservato; l’oggetto, di forma cilindrica, recuperato dai poliziotti, conteneva, già confezionate, 25 dosi contenenti sostanza stupefacente.

La conseguente perquisizione personale cui l’uomo, identificato per Giuseppe Farace, salernitano di anni 48, veniva sottoposto, consentiva di trovare, nelle sue parti intime, una busta con 9 involucri anch’essi contenenti la medesima sostanza.

Nelle fasi della perquisizione veniva trovata anche la somma di denaro di €290,00 e due telefoni cellulari.

Dopo l’analisi sulla sostanza, che veniva classificata come cocaina ed eroina, il Farace veniva tratto in arresto e, come disposto dal Magistrato, condotto presso la casa circondariale di Fuorni.

e-max.it: your social media marketing partner

Salerno. Extracomunitario spacciatore, si getta in mare per sottrarsi all’arresto

Nella serata di sabato scorso, a Salerno, in piazza della Concordia, nel pieno della “movida” salernitana, una pattuglia dei falchi, dopo un rocambolesco inseguimento è riuscita ad arrestare un cittadino gambiano, SARJO Nfamara, classe ’98, con precedenti specifici.

Erano circa le 20.20 quando i poliziotti hanno notato un uomo di colore cedere della sostanza stupefacente ad un giovane seduto su una panchina del lungomare e subito si sono avvicinati per bloccare venditore ed acquirente.

Alla loro vista, però, lo straniero ed il giovane acquirente sono scappati ed, anzi, il cittadino gambiano ha prima aggredito i poliziotti per guadagnare facilmente la fuga.

Non gli è andata bene, però, perché i poliziotti lo hanno inseguito, prima sugli scogli, dove aveva cercato rifugio, e dove aveva gettato circa 25 gr. di marijuana e 7 gr. di hashish, e poi addirittura in mare, dove è stato recuperato con l’ausilio di una barca da pesca.

Notevole è stata la sorpresa degli uomini della Squadra Mobile, diretti dal V.Q.A. dr.ssa Lorena Antonia CICCIOTTI, quando si sono ritrovati davanti SARJO Nfamara, lo stesso gambiano che avevano arrestato nel marzo scorso mentre spacciava droga ad un minore sul lungomare.

D’intesa con il P.M. di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, dott.ssa Valleverdina CASSANIELLO, il SARJO veniva sottoposto agli arresti domiciliari fino al giudizio direttissimo da celebrarsi nella mattinata odierna.

e-max.it: your social media marketing partner

Anas: Limitazioni al traffico presso la SS 268 “del Vesuvio" e lungo la Tangenziale di Salerno (SS18)

Anas comunica che, lungo la strada statale 268 “del Vesuvio”, in provincia di Napoli, proseguiranno fino alle ore 18:00 del 30 ottobre 2017 i lavori principali nel tratto tra Somma Vesuviana-Cupa di Nola ed Ottaviano Zona Industriale, nell’ambito del più ampio intervento di raddoppio e completamento della statale. Permangono le attuali deviazioni per il traffico lungo gli attuali percorsi alternativi ovvero: uscita obbligatoria dei veicoli che da Napoli viaggiano sulla SS268, in direzione Angri, allo svincolo di Somma Vesuviana e rientro in corrispondenza dello svincolo di Ottaviano-Zona Industriale; per i soli veicoli leggeri in direzione di Angri verrà indicato un ulteriore percorso alternativo per l’immissione sulla statale allo svincolo di Ottaviano-San Giuseppe Nord (km 13,800); i soli mezzi pesanti, in direzione Napoli, verranno indirizzati lungo specifico percorso alternativo, per l’immissione sulla statale allo svincolo di Sant’Anastasia (km 3,200). Anas comunica che, per l’avanzamento dei lavori di manutenzione straordinaria sul viadotto di sovrappasso alla ferrovia al km 65,400 della Tangenziale di Salerno, nel comune di Pontecagnano, a partire dalle ore 8.00 di lunedì 11 e fino alle ore 18.00 di venerdì 15 settembre 2017 si rende necessario il restringimento della carreggiata sud – in direzione di Pontecagnano – mediante la chiusura della corsia di marcia tra il km 65,100 ed il km 65,600. Inoltre, in provincia di Napoli interventi di manutenzione sugli impianti tecnologici situati lungo la strada statale 145/Var nelle notti comprese tra martedì 12 e venerdì 15 settembre. Nel beneventano, lungo la strada statale 372 “Telesina” – per lavori del Comune di Benevento inerenti alla realizzazione di tre rampe di svincolo d’innesto sulla statale – a partire da lunedì 11 settembre 2017 saranno in vigore alcune limitazioni al traffico.

e-max.it: your social media marketing partner

LA NOCCIOLA MORTARELLA IRPINA ALLA FESTA DEL GELATO “ICE TO MEET YOU 2017”

Una carrellata di gelati artigianali di tutti i gusti, tanti modi di interpretare il gelato da parte di gelatieri delle diverse regioni del sud Italia. Undici gelatieri in gara pronti per essere valutati da una giuria di critici gastronomici e tecnici del settore. Entra nel vivo con la sfida a colpi di paletta al gusto di nocciola “ICE TO MEET YOU”, il meeting del Gelato Artigianale, organizzato dalla CLAAI di Salerno (Confederazione delle Libere Associazioni Artigiane Italiane), in collaborazione con Tanagro Legno Idea, con il patrocinio del Comune di Salerno e della Camera di Commercio di Salerno. In piazza Cavour sul lungomare di Salerno fino a domenica 10 settembre si celebra il gelato artigianale, uno degli alimenti più apprezzati e completo,  abbinato ad uno dei prodotti di qualità più apprezzati dell’agricoltura campana: la “nocciola mortarella irpina”, come eccellenza del territorio.  A competere saranno: Gianni  56 (Salerno), Mr Whippy (Salerno), Punto Freddo  (Salerno, Scafati, Pompei),  Cafe' In Out  (Pagani),  Brio'  (Mercato San Severino, Santa Maria di Castellabate), La Torretta  (Cava dei Tirreni), Gelateria Nives – Nemoli, Potenza), Gelateria Conamore (Napoli, Pozzuoli),  La Delizia Gelateria  (Ottaviano), Officina Del Gelato  (Avellino, Fontanarosa), Vincent  (Cava dei Tirreni, Avellino). A scegliere il gusto dell’anno, a riconoscere il gelato artigianale perfetto e ad attribuirne il “Premio Giornalistico Enogastronomico”, sarà sabato 9 settembre alle ore 19.30 una giuria tecnica di esperti presieduta dal maestro gelatiere Angelo Grasso, uno dei massimi esperti, se non il migliore, del gelato artigianale e non solo è composta da Aniello Di Caprio, chef pasticciere, patron della Dolce e Salato di Maddaloni (Ce), Luigi Ciancio, scrittore enogastronomico,  Alfonso Sarno, giornalista de “Il Mattino”,  Aniello Palumbo, giornalista di “ Cronache” e Ilaria Cuomo,  giornalista de “La Città”. La  Regione Campania possiede un grande patrimonio di produzioni agricole di qualità che hanno uno stretto legame con il territorio che può diventare un fattore di successo imprenditoriale e un volano culturale importante se si lega all’artigianato locale rappresentando un’occasione per i visitatori per conoscere  le tipicità della cultura gastronomica locale ed assaporare il vero gelato artigianale. Il pubblico avrà la possibilità di osservare da vicino la produzione del gelato artigianale di alta qualità, mediante l’allestimento di un laboratorio di gelateria all’aperto, e di degustare il prodotto preparato al momento.

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia