CONTATTACI OK

Salerno: arrestato un 50enne

Nella serata di ieri, il personale della Squadra Mobile della Questura di Salerno, diretto dal V.Q.A. dott.ssa Lorena Antonia Cicciotti, nell’ambito di mirate attività dirette a contrastare attività illecite in relazione a detenzione illegale di armi e di sostanze stupefacenti, così come disposto dal Questore della Provincia, ha eseguito una vasta operazione su tutto il territorio cittadino eseguendo numerose perquisizioni a carico di persone gravitanti nel panorama delinquenziale del centro cittadino.  Le attività hanno permesso di trarre in arresto, in flagranza di reato, un cinquantenne salernitano, V. R., già noto alla Squadra Mobile per i suoi precedenti in relazione a innumerevoli reati contro il patrimonio, in particolare per rapine commesse nel passato nella città di Salerno. Il predetto, durante una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di due pistole, una semiautomatica con matricola abrasa ed una ad aria compressa, nonché tre cartucce e un passamontagna, probabilmente usati per compiere azioni delittuose nei giorni scorsi. Allo stato, sono in corso attività di indagine al fine di accertare sia la provenienza delle armi che l’uso che ne è stato fatto. D’intesa con  l’A.G.,    il pregiudicato  veniva dunque tratto in arresto, per il reato di illecita detenzione di armi e munizionamento. Lo stesso è stato condotto, dopo le formalità di rito, presso la casa circondariale di Fuorni. 

Bolle, burattini, cartoni animati e favole… centinaia di bambini sognano al Premio Charlot

Il Premio Charlot stupisce, incanta e racconta. Martedì 25 Luglio all’Arena del Mare davanti al figlio di Charlie Chaplin, Eugene, la Compagnia dell’Arte con il suo spettacolo “Bella contro Bestia”, Vincenzo Di Domenico e il suo “Bollicinema”, Masha e Orso e la semplicità di Pulcinella e degli altri burattini dei Fratelli Ferraiolo hanno incantato e stupito centinaia di bambini, ed i loro genitori, che per oltre due ore hanno assistito ad uno spettacolo davvero unico, dove tra bolle di sapone, canzoni, balletti e recitato ha vinto senza ombra di dubbio la semplicità, la fantasia e l’immaginazione, caratteristiche queste tipiche proprio del grande Charlie Chaplin. E proprio di Charlie Chaplin si è parlato ieri mattina (26 luglio) al Comune di Salerno, con il figlio Eugene, nel corso dell’incontro di presentazione del libro scritto da Claudio Tortora “Vita d’Artista”, alla quale hanno partecipato tra gli altri il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, che ha donato ad Eugene Chaplin una targa della città, un libro sulla storia di Salerno ed un altro libro sulle nuove opere architettoniche cittadine, il professor Michele Ingenito che ha tradotto il libro in inglese, e in rappresentanza degli studenti dell’Università di Salerno Stefano Pignataro. L’incontro moderato dai giornalisti Roberto Ritondale e Gabriele Bojano, ha visto la partecipazione di moltissime persone, soprattutto giovani che con grande curiosità hanno ascoltato il figlio del grande artista che ha parlato di suo padre, ha raccontato dell’attore Chaplin e della differenza tra il cinema di Chaplin e quello di oggi. “Mio padre non aveva un film preferito. Scriveva la musica per “Il Monello” e allora diceva che “Il Monello” era il suo film preferito, scriveva la musica per “Luci della città” e allora quello diventava il suo film preferito. Invece io preferisco “Luci della Ribalta” perché ha una grande umanità, in questo film tutti sono buoni non c’è cattiveria”. E il Premio Charlot non finisce qui. Questa sera si ritorna all’Arena del Mare, alle ore 21.30, sempre con ingresso gratuito, con un altro spettacolo tutto da ridere che vedrà come protagonisti, direttamente dal programma televisivo “Tale e Quale Show” Francesco Cicchella accompagnato dagli Oblivion, un gruppo di artisti straordinario capace di cantare in soli cinque minuti tutte le canzoni vincitrici del Festival di Sanremo e in sette minuti i “Promessi Sposi”.

La Cisl salernitana sottoscrive il protocollo “Noi nel nostro welfare

Si è tenuta oggi la riunione tematica per la sottoscrizione del protocollo "Noi nel nostro Welfare". Presso  la sala "Rolando Cian" della Cisl di Salerno, infatti, si è discusso di una nuova fase del welfare, al fine di stimolare il cambiamento, la solidarietà e la responsabilità, sia sui piani economici e sociali che su quelli culturali e valoriali. Alla riunione hanno partecipato il segretario generale della Cisl, Gerardo Ceres, la responsabile Welfare Cisl Campania, Melicia Comberiati, la responsabile del Dipartimento delle Politiche sociali per la Cisl Salerno, Elena Conte, e il commissario della Cisl Campania, Piero Ragazzini. “In questa fase così delicata, caratterizzata da una profonda crisi e da un cambiamento radicale la Cisl salernitana e le sue categorie s’impegnano a siglare un protocollo d’intesa con cui vogliono rafforzare la loro responsabilità nella realizzazione di un equilibrio tra sviluppo economico e compatibilità sociale, accompagnando i soggetti attrattori nell’intercettazione, nella programmazione, nella rendicontazione delle risorse disponibili e soprattutto nell’attuazione di quanto programmato”, ha detto il segretario generale della Cisl Salerno, Gerardo Ceres. “Vogliamo essere protagonisti di una nuova fase del welfare al fine di stimolare il cambiamento, la solidarietà e la responsabilità, sia sul piano economico e sociale che su quello culturale e valoriale. In un contesto economico così ridimensionato vanno trovate altre soluzioni possibili attraverso un appropriato e rinnovato utilizzo della contrattazione sociale. Ciò implica una conoscenza sistemica e aggiornata, pertinente e focalizzata sui bisogni, sulle problematiche sociali che caratterizzano i nostri territori. L’obiettivo è quello di costruire al nostro interno una rete articolata e specializzata, che ci permetta di condividere un quadro globale del fabbisogno dei servizi sui territori, di conoscerne le sacche di criticità”. nIl protocollo è stato firmato dalle seguenti categorie ed Enti Cisl: Fai Agricoltura, Felsa Interinali, Femca Chimici, Filca Edili, Fim Metalmeccanici, First Bancari, Fisascat, Fistel Telecomunicazioni, Fit Trasporti, Fnp Pensionati, Funzione Pubblica, Flaei Elettrici, Fns Sicurezza, Fir Ricerca, Slp Postali, Ugc Cisl Coltivatori, Cisl Medici, Cisl Scuola, Cisl Università, Adiconsum, Anolf, Caf, Inas e Sicet. La proposta progettuale nasce dall’esigenza di creare e implementare una procedura interna alla Cisl della Campania finalizzata a gestire in maniera strutturata l’attività di monitoraggio, elaborazione, progettazione e sviluppo delle politiche sociali, garantendo la sinergia tra tutte le risorse della rete Cisl anche a Salerno. “Dobbiamo rilanciare la nostra azione nella concertazione delle politiche di welfare sociali, socio sanitarie e sanitarie, della fiscalità, dei servizi e delle tariffe sociali, nella convinzione che sono proprio le soluzioni territoriali quelle più efficaci in termini di risultati”, ha continuato Ceres. “Pertanto, grazie al contributo volontario dei nostri territori e delle nostre categorie, svolgeremo al nostro interno un servizio sociale finalizzato a fornire informazione e supporto al cittadino”.

Anas: a causa del forte temporale di ieri, chiuso un tratto della SS166 "degli Alburni"

Anas comunica che, a causa del un violento temporale abbattutosi ieri su alcune aree della provincia di Salerno, il Comune di San Rufo ha disposto provvisoriamente - a scopo cautelativo - l'interdizione al transito, in entrambe le direzioni, di un tratto della strada statale 166 "degli Alburni" tra il km 51,000 ed il 57,000.La riapertura del tratto di statale avverrà a seguito delle opportune verifiche e delle operazioni di messa in sicurezza condotte da parte degli enti competenti.La circolazione usufruisce, in loco, di percorsi alternativi. Sul posto è intervenuto personale di Anas e delle Forze dell’Ordine. Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “Appstore” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Eugene Chaplin e Claudio Tortora presentano il libro “Vita d’artista. Il mito di Charlie Chaplin”

Prosegue la XXIX edizione del Premio Charlot, oggi 26 luglio, alle ore 11 presso il Salone del Gonfalone del Comune di Salerno si è svolta la presentazione del volume “Vita d’Artista. Il mito di Charlie Chaplin” scritto da Claudio Tortora. Alla presentazione del volume ha partecipato il figlio di Charlie Chaplin, Eugene, al quale nel corso della mattinata sarà consegnato un riconoscimento da parte dell’Amministrazione Comunale di Salerno. Oltre a Tortora e a Chaplin all’incontro hanno preso parte anche il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, il giornalista Nino Petrone, presidente della giuria del Premio Charlot, il professor Michele Ingenito, e in rappresentanza degli studenti dell’Università di Salerno Stefano Pignataro. Moderano l’incontro il giornalista dell’Ansa Roberto Ritondale e il giornalista del Corriere del Mezzogiorno Gabriele Bojano.  Chi di noi non ha mai provato a far roteare un bastone, a camminare, ad ammiccare come Charlot? L’ometto che se ne va, solo, per la strada maestra, con la sua bombetta, il bastoncino, le scarpe troppo grandi, l’andatura dondolante da anatra è nel sentire di noi tutti da sempre. 
Ma il suo segreto qual è? L'opera “VITA D'ARTISTA. Il mito Charlie Chaplin” tenta di spiegarlo sintetizzando 87 anni vissuti a tutto tondo, con un’attenta ricerca biografica sulla vita di Chaplin, nella sua Londra, dove iniziò il lungo viaggio d’un pessimista europeo con sangue gitano ed ebreo, carico di antichi dolori, compiuto per convincersi che tuttavia conviene credere nell’uomo. Dal lavoro viene fuori la sua battaglia per sopravvivere alle meschinerie e alle crudeltà, una continua lotta con se stesso sotto il pretesto di una zuffa col destino nemico. Viene fuori il Chaplin che non fu mai felice, nemmeno quando divenne ricco e idolatrato dalla gente. Per tutta la vita, finché non approderà ai quieti lidi della vecchiaia, Chaplin inseguì il sogno – e quanto spesso lo raggiunse – di proiettarsi nella propria opera, sciogliendosi dai lacci della carne per sublimarsi in un personaggio che fosse pura idea. Nella stesura del copione, l'autore ha immaginato una voce della coscienza e un’anima vagante sempre presente che è quella della madre, che sembrano ricordare ad ogni apparizione che la salvezza viene soltanto dalla libertà di inventare se stessi, di esporsi, piccoli e indifesi come siamo, alla ruota della fortuna, nell’illusione. La conclusione è affidata a questi pochi versi: Un sorriso che si cela dietro la malinconia è il modo più intelligente di prendere le avversità della vita e costringerle in un angolo. Abbiamo imparato tutto questo da te, Charlot, e non smetteremo mai di ringraziarti. Non è stato semplice sintetizzare ottantasette anni di vita vissuta così intensamente per farne un copione teatrale, ma l'autore Claudio Tortora ha provato a farlo, per continuare a promuovere l'immagine del più grande artista del '900, facendo in modo che molti giovani possano conoscere la genialità e la luce dell'arte pura di un’icona che mai sarà dimenticata. Il libro edito dalla LFA publicher di Napoli, vede la prefazione del professore universitario Valerio Caprara, noto ed affermato critico cinematografico e l'introduzione dell'Associazione Chaplin di Parigi, rappresentante ufficiale degli eredi.

Salerno: Arrestato un 20enne per detenzione di stupefacenti al fine di spaccio

Lunedì 24 Luglio, nel corso di una specifica attività antidroga nel quartiere Pastena, il personale della Squadra Investigativa del Commissariato P.S. “Torrione” procedeva all’arresto di un giovane ventenne di nazionalità gambiana, residente ad Eboli presso la struttura per richiedenti asilo “Parco dei Principi”, colto in flagranza durante la cessione di alcune bustine di sostanza stupefacente di tipo hashish ad un ragazzo del luogo. Dopo averlo bloccato, gli operatori procedevano a perquisizione personale e domiciliare, rinvenendo dodici involucri di sostanza stupefacente del tipo hashish e marjuana e somme di denaro verosimilmente provento di spaccio. Dopo le formalità di rito il suddetto è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

CONTINUANO INCESSANTI I CONTROLLI DELLA GUARDIA COSTIERA DI SALERNO

 Continua l’operazione “Mare Sicuro 2017” da parte della Guardia Costiera di Salerno al fine di garantire la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della vita umana in mare. L’operazione nell’ultimo weekend ha portato al controllo di oltre 40 unità da diporto ed all’elevazione di 17 verbali amministrativi per un ammontare complessivo di oltre 25.000 €. Le sanzioni riguardano soprattutto gli ancoraggi in zone non consentite, focus sul quale si concentrano i controlli dei militari della Guardia Costiera al fine di garantire l’integrità ed il corretto funzionamento delle condotte sottomarine asservite agli impianti di depurazione dei comuni costieri. Stante la particolare attenzione sul tema ambientale, la Guardia Costiera assicura che, sotto il coordinamento del Procuratore Aggiunto della Procura di Salerno, Dott. Cannavale, continueranno incessanti le verifiche al fine di garantire la tutela dell’ecosistema marino. Si ricorda, infine il numero blu 1530 per le emergenze in mare, attivo su tutto il territorio nazionale 24 ore al giorno e utilizzabile gratuitamente sia da telefonia fissa che mobile. 

Salerno capitale del turismo mondiale con il Mid Year Forum di UFTAA

Si terrà a Salerno, da oggi 25 al 28 luglio, il Mid Year Forum di UFTAA, l'Unione della Federazione delle Agenzie di Viaggio IATA del mondo. Per la prima volta in Italia, l'evento è organizzato con il supporto del Comune di Salerno-Assessorato al Bilancio e allo Sviluppo, dell'Ept Salerno e della Camera di Commercio di Salerno.La missione di UFTAA è quella di operare come forum internazionale in cui si possano affrontare questioni cruciali del settore viaggi, rappresentare e difendere gli interessi dei tour operator incoming ed outgoing, delle agenzie di viaggio, dei fornitori e di altri soggetti di respiro internazionale. L’Unione mira inoltre a rafforzare l'immagine dei suoi membri e del comparto turistico difendendo l’aspetto della sostenibilità di cui UFTAA è da sempre sostenitore. UFTAA opera, inoltre, come piattaforma di informazione.Saranno in tutto 40 i delegati UFTAA, capeggiati dal Presidente Sunil Kumar Rumalla, provenienti da ogni parte del mondo e in particolare da: India, Israele, Turchia, Iran, Nepal, Singapore, Benin, Kenya, Cameroon, Canada, Belgio, Georgia, Malta e Italia. Il programma si divide fra giornate di lavoro, incontri con operatori del comparto turistico del territorio provinciale e serate in cui saranno celebrate le tipicità locali. I lavori del Forum UFTAA saranno imperniati principalmente su IATA e tutta la normativa relativa ai viaggi (trasporto, assicurazione, vettori, ecc), momenti di formazione per i delegati che saranno particolarmente utili anche per chi voglia prendervi parte come uditore. Due giornate saranno dedicate alla scoperta delle bellezze e alle eccellenze della città di Salerno e del territorio circostante: oggi 25 e il 27 luglio infatti, i delegati UFTAA, accompagnati dall'Assessore al Bilancio e allo Sviluppo Roberto De Luca e da guide turistiche salernitane, visiteranno il centro storico cittadino, la Costiera Amalfitana e le ceramiche vietresi, Paestum e alcune aziende del settore caseario della Piana del Sele. "Siamo orgogliosi di ospitare nella nostra città un evento internazionale come il Mid Year Forum dell'UFTAA – ha dichiarato il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli - Salerno è situata al centro di un distretto turistico di valore mondiale, un patrimonio inestimabile dal punto di vista storico-artistico, paesaggistico, culturale ed eno-gastronomico, che rappresenta nel mondo un'immagine di una potenza eccezionale. Durante la loro permanenza in città i delegati dell'UFTAA avranno l'occasione di apprezzarlo in prima persona e di verificare, attraverso incontri, conferenze e visite guidate, tutte le potenzialità di collaborazione economica e commerciale che confidiamo possano nascere a partire da queste giornate di lavoro in comune"."La scelta di UFTAA di celebrare a Salerno questo importante momento congressuale – ha spiegato l'Assessore al Bilancio e allo Sviluppo Roberto De Luca - testimonia una volta di più come la nostra città sia ormai una consolidata realtà nel panorama turistico. Durante la loro permanenza, ed in particolare nel corso degli incontri con gli operatori e negli educational tour in città, i delegati avranno modo di ammirare una realtà che ha pochi eguali al mondo e che vuole confermarsi sempre di più come una meta turistica per 365 giorni l’anno, incrementando l’arrivo di visitatori stranieri, che potranno sperimentare la nostra vocazione all’accoglienza. È questa la Grande Salerno alla quale stiamo lavorando e che sta crescendo sotto i nostri occhi. Lo dimostrano anche gli ultimi dati del comparto turistico, che mostrano incrementi rilevanti dal punto di vista degli arrivi e delle presenze (che si attestano, rispettivamente, a +60% e +70% per i turisti provenienti dall’estero)".Ashok Harkara, Coordinatore UFTAA dall’India, ha voluto ringraziare l’Amministrazione Comunale di Salerno “per aver voluto ospitare in questa splendida città il nostro importante meeting, durante il quale affronteremo fondamentali questioni relative al comparto turistico. Arriveranno in città delegati da ogni parte del mondo – ha spiegato Harkara - che sono certo apprezzeranno le tante bellezze del territorio”.“Questi tre giorni saranno una vetrina sul mondo – ha sottolineato infine Adriana Miori, membro affiliato UFTAA e coordinatrice dell’evento - Salerno sarà nel mirino di tutte le agenzie che stanno già veicolando la notizia attraverso i loro canali di comunicazione. Salerno è una città dal grande impulso innovativo, che negli ultimi anni ha saputo porre le basi per riuscire ad internazionalizzare la propria offerta. Qui la destagionalizzazione è già una realtà consolidata. Sono certa che questo convegno sarà l’inizio di una serie di attività che potremo promuovere in comune, al fine di integrare sempre di più l’offerta del territorio e di fare di Salerno un polo del turismo bleisure”.

Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia