CONTATTACI OK

Salerno. 25enne pretende farmaci non dovuti al pronto soccorso, necessario l'intervento della Polizia

Nel pomeriggio di ieri, personale della Polizia di Stato appartenente alla Sezione Volanti della Questura di Salerno è intervenuto presso il pronto soccorso dell’Ospedale S. Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona a seguito della richiesta d’intervento fatta al "113" per un’aggressione subita da personale sanitario da parte di un paziente.

Giunti immediatamente sul posto gli agenti hanno individuato un uomo, poi identificato per un 25enne nato a Napoli ma residente a Salerno, accertando che quest’ultimo, dopo essersi recato presso l’ospedale ed aver richiesto farmaci e prestazioni sanitarie non dovute, a fronte del rifiuto dei medici di fornirglieli, ha aggredito due medici e un infermiere, causando loro lievi lesioni e danneggiando alcuni oggetti all’interno del pronto soccorso.

Vani erano stati i tentativi del personale sanitario e di vigilanza del nosocomio di riportare il giovane alla calma; questi, infatti, dopo l’aggressione si era barricato all’interno di una stanza della struttura sanitaria continuando ad urlare e minacciare chiunque tentasse di entrare all’interno, causando la temporanea sospensione dell’attività lavorativa.

Solo l’intervento della Polizia di Stato ha posto fine all’atteggiamento minaccioso e violento del giovane che è stato bloccato, consentendo così ai medici di visitarlo e praticargli le cure del caso per riportarlo alla calma.

Successivamente, presso gli uffici della Questura, il giovane è stato identificato e deferito all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, per interruzione di pubblico servizio e lesioni personali.

 

 

e-max.it: your social media marketing partner

Battipaglia - L 'intera città prega per Rosanna, la neo mamma che lotta tra la vita e la morte

Battipaglia - Lotta ancora tra la vita e la morte, la neo mamma di Battipaglia, che dopo il parto del terzo genito ha avuto una grave emorragia. Rosanna 39enne battipagliese si trova adesso, presso il reparto di rianimazione dell’ospedale di Salerno san Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, ricoverata in gravi condizioni. La famiglia, tra la gioia per la nascita del bimbo e il dolore per lo stato di salute della neo mamma, vive attimi di ansia e paura. Vicino tutta la città di Battipaglia che all'appello per la raccolta di sangue, non si è fatta pregare e in tanti si sono precipitati presso il nosocomio Salernitano. Battipaglia prega per Rosanna affinché tutto si possa risolvere nel migliore dei modi.

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia