Skin ADV

Il comitato "Battipaglia dice No" respinge le accuse di Longo

  • Scritto da Giorgia Galdi
  • Pubblicato in BATTIPAGLIA

“Non abbiamo mai impedito di approvare la salvaguardia;

Non abbiamo mai chiesto le dimissioni del Sindaco;

Non abbiamo mai chiesto le dimissioni dell'Assessore all'Ambiente;

Non abbiamo mai beffeggiato l'ingegnere Vicinanza;

Non abbiamo mai dubitato della sua professionalità e disponibilità.

O siamo in presenza di una sindrome di Pinocchio, o chi ha perso il senso delle istituzioni è l'Amministrazione.”-  afferma il comitato “Battipaglia dice No”- “Vero è, che per una “richiesta di rimpasto”, sulla cui necessità dovreste dare spiegazioni, l'Assessore Vicinanza ha dovuto rimettere le dimissioni nelle mani del Sindaco. La testa dell'ingegnere Vicinanza è stata posta sul ceppo dal suo stesso mentore, aspirante alla poltrona di Vicesindaco, ne parlano le cronache da mesi. Strumentalizzare bassamente questa vicenda, per coprire, come riportato dalla stampa, “giochi di potere”, è vergognoso ed intellettualmente disonesto. E' ancora più palese che questa Amministrazione non era preparata a gestire le reazioni esasperate dei cittadini di fronte all'ennesimo atto contro l'incolumità e la salute pubblica. Se questa Amministrazione si fosse dimostrata, come era nelle aspettative dei cittadini, più responsabile, disponibile, trasparente e più efficiente, non saremmo arrivati a questo punto. Un'Amministrazione terrorizzata dall'idea di dover fare autocritica, incapace di riconoscere anche il minimo errore e che si sente sotto assedio al punto da insultare i cittadini stessi un minuto dopo aver fatto appello all'unità... Gli insulti che vengono rivolti a Comitati e cittadini sono la prova di tutto ciò. In ogni comunicato del Comitato vi è una mano tesa a collaborare, nonostante ciò si risponde sempre con accuse ed insulti, lo stesso è avvenuto mercoledì in consiglio comunale. Basta rileggere il nostro Comunicato del 7 agosto ed ascoltare la prima dichiarazione del Sindaco. Così non andremo da nessuna parte. Il giorno del rogo, approfittando della presenza di alcuni parlamentari, abbiamo chiesto ed ottenuto l'intervento del Ministro Costa. Un impegno continuo del Comitato per la comunità che si cerca di infangare.”

e-max.it: your social media marketing partner