Skin ADV

Battipaglia. Città sporca, pronta un class action contro la Tari

  • Scritto da Giorgia Galdi
  • Pubblicato in BATTIPAGLIA

Pioggia di protesta per la mancata raccolta dei rifiuti in alcune zone della città. Il disagio continua ormai da settimane soprattutto nelle zone periferiche. Santa Lucia, Serroni Alto, le zone agricole e la fascia costiera: le aree del territorio cittadino con i maggiori problemi. Sono scattate all’indirizzo del Comune delle vere e proprie denunce. C’è chi invece ha presentato esposto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno; chi sta programmando una class action contro la Tari. Proprio in questi giorni stanno arrivando le salatissime bollette per il pagamento della spazzatura, con un aumento medio della Tari del 26%.    La tassa sui rifiuti è il tributo destinato a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento ed è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte suscettibili di produrre i rifiuti medesimi. Il piano finanziario, infatti, è passato dai 10 milioni 230mila euro del 2018 a 11 milioni e 900mila euro. Una vera e propria batosta non solo per i cittadini, ma soprattutto per le aziende operanti sul territorio.

e-max.it: your social media marketing partner