Battipaglia. Vittoria di Alba, operai salvi. Consiglio comunale disertato

Un respiro di sollievo per i 100 dipendenti di Alba Srl. E’ andata deserta, così come previsto, la seduta del consiglio comunale di stasera, in seconda convocazione urgente. All’appello delle ore 19,00 non ha risposto nessuno dei 24 consiglieri, fatta eccezione per la sindaca e il presidente Falcone. Alba Srl, dunque, non sarà più messa in liquidazione. C’è stato un netto diniego da parte della maggioranza della sindaca Cecilia Francese, che ha disatteso la sua decisione. Un sonoro ceffone politico che, con molta probabilità nei prossimi giorni potrebbe determinare un ulteriore scossone. Sul futuro destino dell’azienda di proprietà esclusiva del Comune di Battipaglia in molti si attendono delle indicazioni certe. Le maestranze resteranno in allerta fino a quando non si chiarirà definitivamente la questione. Nel frattempo si susseguono riunioni e incontri politici e tecnici per capire adesso come procedere. Da palazzo di città arriva una nota stampa del consigliere comunale Francesco Marino, il quale smentisce di aver ricevuto nei giorni scorsi né pressioni né minacce sulla delicata e spinosa vicenda di Alba.

e-max.it: your social media marketing partner