Redazione

Redazione

Allontanamento Di Franco. La Battipagliese: decisione arbitrale

Scoppia la polemica tra lo storico tifoso Gerardo Di Franco e la società Battipagliese calcio. Di Franco onnipresente con la sua macchina fotografica ha dichiarato di essere stato allontanato dal campo di gioco  durate una partita della Juniores dall’arbitro ma per volere di un dirigente. La società bianconera s’è affidata ad un comunicato stampa nel quale si dice dispiaciuta dell’accaduto e chiarisce che tutto è stato deciso dall’arbitro. Questo il testo del comunicato:”In relazione allo spiacevole episodio accaduto pochi giorni fa in occasione di una gara ufficiale della Juniores Elite Regionale  terminata 3 - 2 per i ragazzi della Battipagliese, la società tiene a precisare che l’allontanamento dal rettangolo di gioco del fotografo Sig. Gerardo Di Franco, tifoso storico della Battipagliese, è scaturito dalla richiesta esplicita del direttore di gara che ha invitato i nostri dirigenti ad allontanare lo stesso Di Franco dal rettangolo di gioco perché non autorizzato. Lo Stesso episodio era già accaduto durante una partita della squadra maggiore quando, sia l'assistente di linea che l’arbitro avevano imposto alla nostra dirigenza di allontanare il fotografo che era posizionato tra le due panchine. I nostri dirigenti quindi si sono solo attenuti alle regole e al rispetto delle stesse chiesto dalla terna arbitrale che, durante le gare ufficiali, impone le regole della federazione. Nulla quindi contro la persona, il tifoso ed il fotografo ma era doveroso dare spiegazione dell’accaduto visti i numerosi commenti che abbiamo letto in queste ore. Con la speranza che non accadano più episodi simili, invitiamo tutti alla collaborazione per il bene della squadra e della Battipagliese”.

e-max.it: your social media marketing partner

Salerno.L'Ordine degli Ingegneri proclama i suoi "Senatori"

Si è svolto nel Salone degli Stemmi del Palazzo Arcivescovile di Salerno, adiacente al Duomo, la Cerimonia di proclamazione dei neo Senatori dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Salerno.  Il titolo di “Senatore dell’Ordine” è stato conferito agli ingegneri che hanno compiuto 40 anni di iscrizione all’Albo a dicembre 2019, mentre a chi ha maturato 50 anni di iscrizione è stato insignito del titolo di “Senatore Emerito”. “ E’ stata l’occasione – ha spiegato il presidente Michele Brigante - per incontrare e festeggiare Colleghi che hanno valorizzato il titolo di Ingegnere ed il nostro Ordine, contribuendo anche allo sviluppo sociale, economico e culturale della Provincia. Un appuntamento carico di significati soprattutto in questo difficile e complesso periodo che registra rapidi mutamenti della nostra professione, proiettata in ambiti e scenari nei quali potrebbe essere di grande aiuto e guida la forza della nostra storia. Ai neo-Senatori formulo, a nome del Consiglio e dell'intera famiglia degli Ingegneri del nostro Ordine, le più vive congratulazioni”. Segue l’elenco dei neo Senatori e dei Senatori Emeriti che riguarda gli iscritti del 1979 [Senatori] e del 1969 [Senatori Emeriti].

Senatori

Amendola Antonio, Apicella Antonio, Arenella Vito, Balestrieri Domenico, Basile Matteo, Capaccio Vito, Capozzoli Stefano Ernesto Vincenzo, Castaldi Vincenzo, Contaldo Antonio, Corradino Vincenzo Domenico,  Costabile Antonio, D'acunzi Giuseppe,  D'arco Giuseppe, De Iulis Filomena, De Roberto Paolo,De Vivo Donato, Degli Esposti Pietro, Di Cosimo Roberto, Di Marino Francesco,  Di Pace Matteo,  Donadio Gaetano, Falcone Nicola, Fiore Giovanni, Flora Vincenzo, Franco Franco,  Fusco Alessandro, Gagliardi Michele, Galdi Domenico, Gallo Camillo, Giordano Pierino, Inserra Carmine, Maiello Mario, Marotta Gennaro,  Mastroroberto Pasquale, Miglino Giuseppe, Napoli Vincenzo, Nappi Renato, Negri Carmine, Panza Paolo, Persico Vincenzo, Prete Francesco,  Romano Alfonso, Salzano Giuseppe, Salzano Vincenzo, Santorelli Luigi, Serva Vito, Spalato Ceruso Francesco, Spano Carlo, Stanzione Arturo, Starace Umberto, Tozzi Giuseppe, Valletta Salvatore, Vasile Antonio, Vergato Alfonso, Vitale Antonio, Volpe Giovanni. 

Senatori Emeriti

Cammarano Vittorio, De Santis Antonio,  Di Filippo Ercole, Di Matteo Mario, Farano Luigi, Frasci Gerardo,  Gaeta Vittorio, Ianulardo Carlo, Lenza Ugo,  Mele Guglielmo,  Muti Francesco (nella foto),  Pappalardo Michele,  Rainone Aldo,  Ruggiero Antonio, Ruoppolo Remo,Russo Gennaro, Salvatore Carmine, Santamaria Roberto, Scarpa Alfredo, Villano Angelo.

e-max.it: your social media marketing partner

Salerno. Presentato il concerto di solidarietà "Verso un porto migliore"

E’ stato presentato ieri mattina al Comune di Salerno, il concerto di solidarietà “Verso un porto migliore”, che si terrà sabato 25 gennaio alle ore 21 al Teatro Augusteo di Salerno, organizzato dalla Bit&Sound Music di Tino Coppola, con il patrocinio del Comune di Salerno e dell’Autorità Portuale di Salerno, ed in partnership con l’Arci e l’associazione La Tenda. Il concerto rientra nel progetto di promozione dei “Segni Distintivi, duo di poliziotti/cantautori, autori del brano “La Pagella”, dedicato al 14enne migrante morto in mare con la pagella cucita nella tasca della giacca. Il brano è contenuto nel primo album dei “Segni Distintivi” uscito ieri e che contiene altre 7 canzoni, tutte scritte da Angelo Forni e musicate da Fabio Sgrò.

Alla conferenza stampa hanno partecipato Tino Coppola, titolare dell’etichetta Bit&Sound Music, che ha illustrato l’intero programma della sera che segnerà il debutto live dei “Segni Distintivi”, che avranno il compito di chiudere il concerto, e che vedrà la partecipazione del coro di 50 bambini, “Dream And Sing” composto dagli alunni dell'Istituto Comprensivo Don Alfonso De Caro, di età compresa tra gli 8 e i 14 anni, guidato dall’insegnante Argentina Napoli, ed ancora, di Enrico Marino e Antonio Palumbo, Emanuele Montesano, i Black soul project, Francesca Maresca, Alfina Scorza e la vincitrice di “The Voice” Carmen Pierri.

Ai “Segni Distintivi” (Forni e Sgrò) è toccato invece illustrare il loro primo album “Verso un porto migliore” (che è anche il titolo della serata di sabato), in vendita da ieri online e in tutti gli store. “Il ‘porto migliore’ è, metaforicamente, il posto verso il quale ogni essere umano è naturalmente attratto – raccontano i due agenti di polizia – non è solo un luogo fisico ma anche uno stato mentale. Noi abbiamo iniziato a trasformare in musica le emozioni e ciò che vivevamo ogni giorno a contatto con una metropoli complessa e sempre più multietnica come Milano, dieci anni insieme suonando presso amici, feste a volte in piccoli club e pub. Poi il fortunato incontro con la Bit&Sound Music, che ha creduto in noi e sta promozionando il nostro progetto. Verso un porto migliore non vuole portare un messaggio di dissenso, vuole tradurre una reazione di forte indignazione davanti ai fatti reali a cui per lavoro assistiamo ogni giorno, che non possono lasciarci indifferenti”. Messaggio quello lanciato dai due cantautori/poliziotti sposato in pieno dall’Amministrazione Comunale di Salerno e dall’assessore alla cultura Antonia Willburger che invita la Bit&Saund Music, i Segni Distintivi e l’Arci e la Tenda ad organizzare per la prossima estate un festival sull’accoglienza che faccia partire da Salerno il grido forte di “IoAccolgo”. “Perché la cultura – ha detto la Antonia Willburger– deve toccare la nostra anima e deve dare la possibilità ad altre persone che siano imprenditori, giovani, etc, di riflettere su un tema così delicato che è quella dell’immigrazione”. Tema che sarà affrontato a partire dal mese di febbraio nel corso di una serie di incontri che i “Segni Distintivi” terranno insieme con l’Arci, La Tenda, la Polizia di Stato e il Comune di Salerno nelle scuole di tutt’Italia, partendo sempre da Salerno dove sono già in programma due incontri…. “Questo progetto nelle scuole è molto importante – ha detto Lucia Lamberti de l’Associazione la Tenda, perché ci permette di entrare in contatto con i ragazzi e di poter parlare con loro e confrontarci tutti insieme sulla tematica delle nuove migrazioni. Ringrazio i dirigenti scolastici dei primi due istituti che hanno deciso di ospitarci, l’Alfano I e l’Istituto Agrario, ed ovviamente speriamo che siano in tante le scuole che aderiranno a questa iniziativa e grazie anche al giornalista Gabriele Bojano che ha accettato di moderare questi incontri”

L’incasso della serata del 25 gennaio, che sarà presentata da Rosita Sosto Archimio sarà devoluto in beneficenza per iniziative di solidarietà sul territorio di Salerno promosse dall’Arci e dalla Tenda.

I biglietti per assistere alla serata hanno un costo di euro 15 e potranno essere acquistati al botteghino direttamente la sera del concerto.

e-max.it: your social media marketing partner

Battipaglia. Sabato al Salotto comunale, si discute di Federalismo fiscale

“Federalismo fiscale e autonomia differenziata:opportunità e problemi”.  E’ questo il tema dell’incontro dibattito che si svolgerà sabato mattina alle ore 10,00 nel salotto comunale di Battipaglia (Via Italia Palazzo di Città).  Sarà soprattutto l’occasione per la presentazione del libro di Marco Esposito, giornalista e scrittore, di “Zero al Sud. La storia incredibile (e vera) dell’attuazione perversa del federalismo fiscale”.  Il lavoro di Esposito mette il dito su una piaga storica: la questione Merdionale cancellata dalla Costituzione nella riforma del titolo V° nel 2001. Una riforma che ha mascherato la cancellazioni di diritti fondamentali al Sud. Introduce i lavori Angela Ventriglia di Argomenti 2000, la sindaca di Battipaglia Cecilia Francese, modera il direttore di www.battipaglia1929.it Carmine Galdi.

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS