mariano

Redazione

Redazione

UNISA: Bimbi & Bimbe in Ateneo 2018

Dopo il successo della prima edizione, ritorna all’Università di Salerno la manifestazione "Bimbi & Bimbe in Ateneo". Oggi, mercoledì 20 giugno il Campus aprirà le porte ai figli e alle figlie dei dipendenti della comunità universitaria per aderire a “Bimbi & Bimbe in ufficio con mamma e papà”, l'iniziativa promossa dal Corriere della Sera/L’Economia, in collaborazione con il Dipartimento per le Politiche della Famiglia - Presidenza Consiglio dei Ministri, e giunta alla sua 24esima edizione. Il Kids Day Unisa ha l'obiettivo di far conoscere e toccare con mano ai piccoli ospiti il luogo di lavoro dove i genitori trascorrono buona parte del loro tempo. "Bimbi & Bimbe in Ateneo 2018" propone un programma articolato di eventi (spettacoli, laboratori educativi e momenti di svago), per intrattenere in modo gioioso i ragazzi e permettere ai genitori di passare del tempo con loro. L’evento è curato dal CUG UNISA (Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni) e rientra nel Piano di azioni volto a garantire le pari opportunità, a promuovere il benessere organizzativo e la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. L'iniziativa 2018 è promossa in collaborazione con A.Di.S.U.R.C. - Azienda per Il Diritto allo Studio Universitario della Regione Campania. e G.S.I. - Gestione Servizi Integrati Srl.

Il programma di “Bimbi e Bimbe in Ateneo 2018”: 

- ore 8.30: "Welcome to UNISA": arrivo nelle strutture universitarie dei bimbi e delle bimbe con i genitori e parenti, conoscenza dei colleghi, del luogo e dell'organizzazione del lavoro di mamma e/o papà, nonne e/o nonni;

- ore 9.30: "Si alzi il sipario": ritrovo nel Teatro di Ateneo per il Saluto di Benvenuto del Rettore e della Delegata alle Pari opportunità e Presidente del CUG UNISA

- ore 10.00: "Leggi, gioca, immagina": laboratori e lettura-spettacolo tratti dal libro di narrazione per bambini "Prosciutti e uova verdi”

a cura dell’Associazione "Saremo Alberi"

- ore 13:00: "Tutti a tavola": pranzo alla mensa del Campus, con menù a misura di bambino.

 

e-max.it: your social media marketing partner

Salerno. La Polizia Municipale sequestra circa 80 kg di pane non idoneo al consumo

A seguito di attività finalizzate alla tutela della salute del consumatore, relativamente al rispetto della vigente normativa regionale che impone per tutti i produttori di pane e affini, l’obbligo di confezionare i singoli pezzi (oppure un massimo di 5 pz. se inferiori a gr. 100 cd.) con busta idroforata conica, ogni volta che si procede al trasporto e consegna di tale alimento presso le singole rivendite, nella mattinata di ieri, due Ufficiali del Nucleo Annonario - coordinati dal Sig. Comandante della P.M. - Ing. Elvira Cantarella, nell’ambito di servizi mirati già effettuati nel corso delle precedenti settimane dal personale del nucleo, nel transitare per il Corso Garibaldi, hanno notato il conducente di un furgonato, verosimilmente dipendente di un panificio locale, che si apprestava a prelevare dal veicolo una cesta di plastica forata con all’interno pane di fresca produzione privo di busta idroforata. Pertanto il personale in servizio si è fermato nei pressi del veicolo per procedere alla relativa contestazione di 833 euro - ai sensi della L.R. n°2 del 01.02.2005 (“Disposizioni in materia di confezionamento e commercializzazione del pane”).  All’atto di una sommaria ispezione dell’interno del furgonato, gli Ufficiali intervenuti hanno rilevato che, oltre alla citata violazione amministrativa, risultava ancor più grave, al fine della tutela della salute del consumatore finale, la presenza di un totale di 5 ceste di pane già predisposte per la consegna alle singole rivendite - per un totale di 70 kg circa - poggiate a terra in un ambiente assolutamente non idoneo per il trasporto di alimenti. Altre due buste contenente sempre pane prodotto dal medesimo panificio, per ulteriori 10 kg, erano invece state collocate nell’abitacolo di guida, più precisamente sul sedile del passeggero e a terra del medesimo. Evidenti erano, in entrambi i casi, le carenze igienico sanitarie. Pertanto gli Ufficiali intervenuti, dopo aver concordato l’intervento di Ispettori d’Igiene della locale Azienda Sanitaria, la cui attività di ispezione si è concretizzata in un giudizio di non commestibilità per evidenti rischi alla salute pubblica, sentito il PM di turno, hanno proceduto al sequestro penale dell’intero carico di pane - ai sensi dell’art. 5 della L. 283/62 - affidandone la custodia giudiziaria al titolare dell’attività, successivamente convocato presso gli uffici del Nucleo Annonario per la notifica degli gli atti di rito e della sopraccitata violazione amministrativa, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

e-max.it: your social media marketing partner

Castellabate. 880°ANNIVERSARIO DELLA COSTITUZIONE DEL BEATO SIMEONE

Il Comune di Castellabate in occasione della ricorrenza di quest’anno (1138 – 2018), l’880° anniversario della sottoscrizione dei privilegi concessi ai “Terrazzani” dal Beato Simeone, ha organizzato una serie di iniziative per celebrare il V Abate benedettino, compatrono di Castellabate e successore di San Costabile Gentilcore. Il programma delle commemorazioni verrà svelato durante il convegno previsto per oggi, mercoledì 20 giugno, nella Chiesa dell’Immacolata in località Lago alle ore 19, alla presenza del Vescovo S.E. Monsignor Ciro Miniero. L’iniziativa coordinata dal dottor Antonio Grilletto, in collaborazione con i Parroci Don Pasquale Gargione della Parrocchia S. Antonio al Lago e Don Roberto Guida della Parrocchia Castellabate, intende sviluppare alcuni appuntamenti culturali per celebrare la figura del Beato Simeone, artefice della bonifica e dello sviluppo agricolo del “Laris” l’attuale frazione Lago, mediante l’acquisto di terre dai feudatari per liberare i contadini dalle loro angherie e servitù.

e-max.it: your social media marketing partner

Trasportavano su uno scooter due chili di cocaina. Arrestati dalla Squadra Mobile.

Nell’ambito dei controlli sulle strade a scorrimento veloce in entrata nella città di Salerno volti a contrastare il traffico e la vendita al dettaglio di sostanze stupefacenti nell’area del capoluogo, le pattuglie della Sezione Antidroga della Squadra Mobile notavano sul raccordo Avellino-Salerno, all’altezza di Baronissi, un’autovettura di grossa cilindrata procedere unitamente ad uno scooterone in direzione del centro cittadino. Gli agenti immediatamente riconoscevano alcuni pregiudicati locali ed, insospettiti dall’andatura dei due veicoli, decidevano di pedinare i mezzi al fine di fermarli laddove la circolazione stradale avesse consentito un controllo in sicurezza. Dopo alcuni chilometri l’autovettura, con una manovra repentina, cambiava direzione di marcia, separandosi dallo scooter al fine di eludere il controllo. Prontamente i poliziotti si mettevano all’inseguimento di entrambi i veicoli e, dopo alcuni chilometri, riuscivano a bloccare i fuggitivi sottoponendoli poi a perquisizione personale e veicolare all’esito della quale, all’interno del vano sottosella dello scooter, venivano rinvenuti e sottoposti a sequestro due panetti di sostanza stupefacente, rivelatasi alle successive analisi di laboratorio da parte della Polizia Scientifica del tipo cocaina, per un peso totale di kg. 2. I tre uomini, R.I. di anni 36, L.V. di anni 33 e A.C. di anni 47, tutti di Salerno, venivano quindi  tratti in arresto e, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria venivano associati alla casa circondariale di Salerno-Fuorni in attesa del giudizio di convalida.   

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia