Skin ADV

Interdittiva antimafia, misura preventiva del Prefetto impedisce rapporti con la P.A.

 

La legislazione italiana si pone lo scopo di tutelare l’economia dalle infiltrazioni della criminalità organizzata, pertanto, ha previsto per chi è in odore di mafia una misura preventiva. Misura amministrativa disposta dal prefetto, il quale emette l'interdittiva antimafia escludendo società ed imprese dai contratti con la pubblica amministrazione. Lo Stato interviene tutelando l’ordine pubblico, la libera concorrenza e il buon andamento della pubblica amministrazione. E’ un provvedimento ancorato su una valutazione probabilistica sulla scorta di indizi, gravi, precisi e concordanti.  Quando si può ricorrere all’autorità giudiziaria per cercare di ottenere la revoca del provvedimento? A questa domanda ha risposto la Cassazione con la sentenza n. 16105/2019 ed  ha sancito che "l'accesso all'istituto di cui all'art 34 bis comma 6 del dlgs n. 159/2001 è consentito solo nel caso in cui il procedimento amministrativo sia ancora pendente". Va da se, per chi è destinatario di una misura preventiva antimafia che l’interdice dal contrarre con la pubblica amministrazione sarà molto complicato, se non addirittura impossibile, vedersi revocare il provvedimento amministrativo da un’azione giudiziaria. Ciò proprio dalla natura del provvedimento.

e-max.it: your social media marketing partner