Skin ADV

Decadenza dalle agevolazioni, si può aderire alla rottamazione ter

Chi ha già aderito alle prime due “rottamazioni” (DL n. 193/2016 e DL n. 148/2017) ed è decaduto per non aver pagato tempestivamente può fare domanda, entro il 30 aprile 2019, per aderire alla Definizione agevolata 2018 (“rottamazione-ter”). In caso di decadenza dalla “rottamazione-bis” (DL n. 148/2017), si possono chiedere fino a 10 rate (di pari importo), ripartite in 3 anni. Chi ha aderito alla Definizione agevolata 2000/17 (cosiddetta “rottamazione-bis”) e ha regolarizzato le rate di luglio, settembre e ottobre entro il 7 dicembre 2018 non deve presentare alcuna domanda, perché rientra automaticamente nella Definizione agevolata 2018 (“rottamazione-ter”). Riceverà entro il 30 giugno 2019 un nuovo piano con 10 bollettini per il pagamento del residuo a rate (di pari importo), ripartite in 5 anni. Chi risiede nei territori interessati dagli eventi sismici che hanno colpito l’Italia centrale nel 2016 e 2017 e ha già aderito alle precedenti “rottamazioni”, ottenendo l’accoglimento della richiesta, non deve presentare alcuna domanda, perché rientra automaticamente nella Definizione agevolata 2018 (“rottamazione-ter”). Riceverà entro il 30 giugno 2019 un nuovo piano con 10 bollettini per il pagamento del residuo a rate (di pari importo), ripartite in 5 anni.

(Fonte Agenzia Entrate-Riscossione)

e-max.it: your social media marketing partner