Skin ADV

Omissione di soccorso e reato di fuga per chi non si ferma dopo un incidente stradale

  • Scritto da Avv. Carmine Galdi
  • Pubblicato in AREA LEGALE

Incidente stradale? C’è sempre l’obbligo di fermarsi,  in caso contrario si incorre nel reato di fuga e se vi sono feriti si integra anche l’omissione di soccorso. Il comportamento in caso di sinistro stradale è disciplinato dall’art. 189 cds, che al primo comma prevede testualmente: “l’utente della strada in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, ha l’obbligo di fermarsi e di prestare assistenza occorrente a coloro che, eventualmente, abbiano subito danno alla persona”. Il sesto comma invece stabilisce che: “chiunque nelle condizioni di cui al comma 1, in caso di incidente con danno alle persone  non ottempera all’obbligo di fermarsi, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre anni”.  La Corte di Cassazione con la Sentenza del 10/3/2017 n. 11751 ha confermato l’obbligo, per il soggetto coinvolto in un incidente stradale, di fermarsi per prestare soccorso e per garantire il proprio riconoscimento. La sosta è opportuna per tutto il tempo necessario all’espletamento delle prime attività di indagine. L’obbligo di fermarsi opera anche se dal sinistro non siano scaturite lesioni alle persone, e opera anche se si tratta di un incidente con danni lievi ai veicoli.  Sono tre possibili comportamenti che si possono realizzare in caso di sinistro stradale: a) chi non si ferma dopo un incidente senza feriti; b) chi non si ferma dopo un incidente con feriti; c) chi non presta i soccorsi dopo un incidente con feriti. La prima ipotesi prevede l’applicazione di una multa da 296 a 1.184 euro. Se il danno procurato all’altro veicolo è grave, può operare anche l’obbligo di sottoporre a revisione l’auto e la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi. È fatto salvo, il risarcimento del danno da pagare all’altro conducente. Il conducente che non si ferma dopo un incidente con persone ferite commette il reato di fuga e l’autore rischia una condanna alla reclusione da 6 mesi a 3 anni, con la sospensione della patente di guida da 1 a 3 anni. Il codice della strada disciplina anche le ipotesi in cui un soggetto omette di prestare soccorso alle persone bisognose e ferite. Tale omissione è punita con la reclusione da un anno a tre anni e con la sospensione della patente di guida per un periodo non inferiore ad un anno e sei mesi e non superiore a cinque anni.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

e-max.it: your social media marketing partner